“The Best of 2018”: i top 20 del triathlon italiano. La redazione ne ha scelti 19. Per il ventesimo la parola va ai lettori

“The Best of 2018”: i top 20 del triathlon italiano. La redazione ne ha scelti 19. Per il ventesimo la parola va ai lettori

Il 2018 in 19 immagini: i momenti più emozionanti regalatici dai triatleti PRO italiani in particolare in campo internazionale.

Tutti in rigoroso ordine alfabetico, per una volta senza “secondi classificati”.

A questi se ne aggiungerà un ventesimo, deciso dai lettori, scrivetecelo utilizzando il nostro modulo di CONTATTO.

A loro e a tutti gli altri protagonisti dell’anno concluso va il nostro grazie.


DONNE


COSTANZA ARPINELLI
Una delle tre “junior girla cinque stelle! Il 6 luglio, a Fyn (Danimarca) si è laureata campionessa mondiale di categoria di duathlon, il 19 agosto, a Zilina, in Slovacchia, è salita sul secondo gradino del podio all’ETU Triathlon Junior World Cup (dietro Bianca Seregni) e il 29 settembre, a Lignano Sabbiadoro, ha chiuso brillantemente la stagione terminando splendida seconda ai Tricolori Assoluti di triathlon sprint, classificandosi subito dopo la parietà Beatrice Mallozzi.

IL RACCONTO DEL MONDIALE DI DUATHLON A FYN


L'azzurra Costanza Arpinelli sale sul gradino più alto del podio del Campionato del Mondo di duathlon cat. Junior 2018, a Fyn, in Danimarca (Foto ©ITU Media / Wagner Araujo)

L’azzurra Costanza Arpinelli sale sul gradino più alto del podio del Campionato del Mondo di duathlon cat. Junior 2018, a Fyn, in Danimarca (Foto ©ITU Media / Wagner Araujo)


ALICE BETTO
Il sesto posto nella tappa della WTS a Bermuda, disputata il 28 aprile, è arrivato dopo una splendida gara che l’ha sempre vista in prima linea e a “tirare” spesso il gruppo delle inseguitrici lungo i 40K di ciclismo. L’azzurra ha tagliato il traguardo in 2:06:05, a 16 secondi dalla top 5.

“Sono davvero contenta di questo debutto stagionale. Ho portato a termine una bella gara, mi sono sentita bene in tutte e tre le frazioni, soprattutto in bicicletta, segmento in cui ho spinto al massimo pur mantenendo il controllo della situazione. Questo aspetto mi ha consentito di correre bene, penso che sia stata una delle mie migliori frazioni da quando ho ripreso, rimanendo a contatto con le atlete del gruppo di testa. Essendo molto esigente, ho qualche appunto sulla prima frazione: so di aver disputato un buon nuoto, ma voglio a tutti i costi arrivare a chiudere questo gap con la Duffy perché sento che posso stare con lei in bicicletta. La soddisfazione per questo buon risultato rimane, ma so che questo è un punto di partenza, non il punto di arrivo.”
Alice Betto 


LA CRONACA DELLA WTS A BERMUDA


L'italiana Alice Betto centra il sesto posto nell'ITU World Triathlon Bermuda, corso sabato 28 aprile 2018 (Foto ©ITU Media / Wagner Araujo)

L’italiana Alice Betto centra il sesto posto nell’ITU World Triathlon Bermuda, corso sabato 28 aprile 2018 (Foto ©ITU Media / Wagner Araujo)


ELISABETTA CURRIDORI
La ciliegina sulla torta 2018 di Curridori ha un sapore forte e deciso: il posto all’Embrunman, il triathlon più duro al mondo, è il risultato che più degli altri fotografa la sua prima (incredibile) stagione nelle medie e lunghe distanze. La campionessa sarda ha chiuso la sua fatica in 11:42:02.

«È stato sicuramente un giorno che non dimenticherò mai! Il quarto posto all’Embrunman, ancora non riesco a crederci. Embrunman è il triathlon a distanza “iron” più duro, non solo perché ha oltre 5.000 metri di dislivello in bici, ma anche perché devi essere pronto a tutto: nuotare a 3,8 km al buio, alle 6 del mattino, cercando di seguire una barca con una piccola luce rossa, combattere contro il freddo nella prima ora sulla bici perché sono solo le 7 e il sole è ancora coperto dalle montagne, concentrarsi sul mangiare e bere, e dopo quelle ultime ripide salite dopo 7 ore di gara, correre ancora una maratona! Fortunatamente Bella Bayliss, che ha vinto l’Embrunman 3 volte nella sua carriera, mi ha preparato al 200% per questa gara, fisicamente e mentalmente. Posso solo ringraziarla per la sua assoluta dedizione e il suo incredibile lavoro.»
Elisabetta Curridori


L’EMBRUNMAN 2018 DI ELISABETTA CURRIDORI


Elisabetta Curridori ha partecipato e concluso al 4° posto assoluto l'edizione 2018 di Embrunman

Elisabetta Curridori ha partecipato e concluso al 4° posto assoluto l’edizione 2018 di Embrunman


FEDERICA DE NICOLA
Il suo primo anno da PRO è targato Ocean Lava Montenegro e Ironman Malaysia. Nel primo (triathlon 113) ha centrato un’ottima vittoria, tagliando la finish line in 4:32:45; nel secondo (triathlon 226) è salita sul terzo gradino del podio, dopo 9:57:28.

LA VITTORIA DI FEDERICA IN MONTENEGRO


Federica De Nicola impegnata nell’Ocean Lava Montenegro, gara vinta dalla PRO azzurra


BEATRICE MALLOZZI
La seconda “junior girl” a cinque stelle! Il 2018 per lei è stato l’anno delle conferme. L’azzurra, in campo internazionale, ha messo il sigillo su tre tappe dell’ETU Triathlon Junior European Cup (Melilla, Kitzbuehel e Tiszaujvaros).
In Italia, si è confermata campionessa italiana Assoluta di triathlon sprint, a Lignano Sabbiadoro.

LE CLASSIFICHE DEGLI ITALIANI DI TRIATHLON SPRINT 2018


A Lignano Sabbiadoro (UD) il 29 settembre 2018 la junior Beatrice Mallozzi (G.S. Fiamme Azzurre) si conferma campionessa italiana di triathlon sprint. Un'altra junior, Costanza Arpinelli (A.S. Minerva Roma) è seconda, terza Giorgia Priarone (707 Triathlon) - Foto ©FiTri)

A Lignano Sabbiadoro (UD) il 29 settembre 2018 la junior Beatrice Mallozzi (G.S. Fiamme Azzurre) si conferma campionessa italiana di triathlon sprint. Un’altra junior, Costanza Arpinelli (A.S. Minerva Roma) è seconda, terza Giorgia Priarone (707 Triathlon) – Foto ©FiTri


ANNA MARIA MAZZETTI
Due mesi da podio per la rossa del triathlon italiano. Il 2 settembre è arrivato il terzo posto nell’ITU Triathlon World Cup a Karlovy Vary (Ungheria) e il 22 dello stesso mese, sempre in CoppaMondo è salita sul secondo gradino del podio a Weihai (Cina).
Ha terminato la stagione con il quinto posto nella World Cup a Tongyeong (Giappone).

VIDEO E CRONACA DELLA WORLD CUP 2018 A KARLOVY VARY


Le due “miglior attrici protagoniste” dell’ITU Triathlon World Cup a Weihai, in Cina, il 22 settembre 2018: la statunitense Taylor Spivey (1^) e l’italiana Anna Maria Mazzetti (2^) – Foto ©ITU Media / Janos Schmidt)


ANGELICA OLMO
Tre podi che pesano per l’azzurra. In World Cup si è messa al collo la medaglia di bronzo a Mooloolaba (Australia, 10 marzo) e ad Astana (Kazakistan, 19 maggio). A settembre, in Gold Coast, è arrivato anche il terzo posto al Mondiale di triathlon nella categoria Under 23.
Agli Europei di trathlon, a Glasgow il 9 agosto, una caduta durante la frazione in bicicletta, l’ha messa fuori gioco, ma l’azzurra ancora una volta ha saputo tirare fuori grinta e carattere.

Ecco cosa ha dichiarato l’azzurra dopo il bronzo al campionato mondiale di triathlon Under 23:

«Non mi aspettavo tutto questo un mese dopo la caduta agli Europei e i conseguenti problemi alla spalla, ho deciso di affrontare la gara così come veniva, ma mi sono ritrovata a battagliare per il podio con Nicole (Van Der Kayy, ndr), che ha provato a staccarmi, ma io non ho mollato e ci ho creduto fino in fondo. Sapevo che uscendo bene dall’acqua avrei avuto buone possibilità, ma la Knibb ha compiuto qualcosa di eccezionale.»
– Angelica Olmo


IL RACCONTO DEL BRONZO AI MONDIALI DI TRIATHLON U23


Angelica Olmo sul podio dell'ITU Triathlon World Championship 2018 U23. L'azzurra ha chiuso in terza posizione (Foto ©Tommy Zaferes / ITU Media)

Angelica Olmo sul podio dell’ITU Triathlon World Championship 2018 U23. L’azzurra ha chiuso in terza posizione (Foto ©Tommy Zaferes / ITU Media)


BIANCA SEREGNI
La terza “junior girl” a cinque stelle! Il suo 2018 si può riassumere in due momenti (su tutti): la vittoria nella prova dell’ETU Triathlon Junior World Cup, a Zilina, il Slovacchia, il 19 agosto, e il titolo di campionessa europea assoluta e junior di aquathlon, conquistato a Ibiza (Spagna) il 24 ottobre.

LE CLASSIFICHE DELL’ETU EUROPEAN CHAMPIONSHIP DI AQUATHLON 2018


Bianca Seregni domina l’ETU Aquathlon European Championship a Ibiza, fa segnare il tempo migliore e si laurea campionessa continentale Junior 2018.


VERENA STEINHAUSER
Un anno da incorniciare. Per la prima volta è salita sul podio di una tappa di ITU Triathlon World Cup. È successo ad Anversa (Belgio), il 17 giugno, quando è giunta terza. La triatleta italiana ha concesso il bis, ancora in CoppaMondo, a Losanna (Svizzera), il 18 agosto.

«Un buongiorno speciale oggi qui ad Anversa. Ieri ho centrato il mio primo podio alla #wcantwerpen… Ed è un podio MOLTO speciale. Il famoso “inferno del nord”, il pavè, ha reso la gara difficilissima! Ma questa volta non ho voluto fare lo stesso errore di Cagliari e mi sono presa la rivincita. Un grazie speciale a Simone Mantolini e Mario de Benedictis per tutto il lavoro, la voglia e la fiducia che ci mettete 7 giorni su 7. Siamo un team fantastico #bestteamever E poi c’erano loro qui, mamma e papà, insieme alla zia e allo zio che mi hanno fatto il tifo dalle prime bracciate all’ultimo passo, un’emozione bellissima! Grazie a tutti voi ❤️ Daniela Pivetta Karl Steinhauser Elisa Pivetta! E grazie ovviamente a voi che rendete possibile questo sostenendomi tutti i giorni.»
Verena Steinhauser


IL PRIMO PODIO IN COPPA MONDO DI VERENA


Il sorriso da... podio dell'italiana Verena Steinhauser, splendida terza all'ITU World Cup Anversa 2018. (Foto ©ITU Media / Tommy Zaferes)

Il sorriso da… podio dell’italiana Verena Steinhauser, splendida terza all’ITU World Cup Anversa 2018. (Foto ©ITU Media / Tommy Zaferes)


UOMINI


ALBERTO CASADEI

Alberto… mondiale e tricolore! Il campione veneto ha infatti vinto l’Aquaticrunner, la gara di swimrun individuale disputata in Italia il 16 settembre, da Grado a Lignano Sabbiadoro (UD), valida come campionato mondiale e italiano di specialità. 3:01:30 il suo tempo finale.
«Wow! Che bella giornata, che bella vittoria! Partire da Grado poco dopo l’alba, direzione Lignano, alternando corsa e nuoto ripetutamente per un totale di 32 km di cui 6 a nuoto e 25 a piedi, attraversando la Laguna di Marano, correndo sulla sabbia delle isole selvaggine che la delimitano… è stato davvero WOW! Un ambiente che a me, lagunare di nascita, ha fatto sentire “a casa”! Una partenza controllata, scrutando le movenze del mio compagno di tante fatiche Francesco Cauz (già vincitore due volte qui!). Una seconda parte decisamente più spinta per staccare gli avversari, tra i quali il già Campione del Mondo di Ironman Faris Al-Sultan! Solo Francesco è rimasto a farmi compagnia fino quasi al traguardo. Alla fine una bellissima doppietta italiana con me primo e Francesco secondo! La gara assegnava il titolo di Campione del Mondo e Campione Italiano della disciplina: un’ottima ciliegina sulla torta in una giornata emotivamente perfetta! Scenari fantastici, posti che altrimenti non avrei mai visto, condivisione della fatica e della gioia: una gara e un format che vi consiglio di provare!»
Alberto Casadei


Il 16 settembre 2018 Alberto Casadei vince l'Aquaticrunner 2018, valido come Campionato del Mondo e Campionato Italiano di swimrun individuale (Foto ©Tiziano Faggiani)

Il 16 settembre 2018 Alberto Casadei vince l’Aquaticrunner 2018, valido come Campionato del Mondo e Campionato Italiano di swimrun individuale (Foto ©Tiziano Faggiani)


ALESSIO CROCIANI
Lo junior “morde” il bronzo nell’ETU Triathlon Junior European Cup, a Zagabria (Croazia) il 9 settembre (dietro Riccardo Brighi) e il bronzo ai Giochi Olimpici Giovanili, disputati a Buenos Aires (Argentina) l’8 ottobre.
Sempre agli Youth Games argentini, l’11 ottobre per Alessio è arrivato anche l’oro a squadre, con il team Europa I, nell’ambito della staffetta mista 2+2.

L'azzurro Alessio Crociani è medaglia di bronzo agli Youth Olympic Games di Buenos Aires 2018 (Foto ©ITU Media / Wagner Araujo)

L’azzurro Alessio Crociani è medaglia di bronzo agli Youth Olympic Games di Buenos Aires 2018 (Foto ©ITU Media / Wagner Araujo)


ALESSANDRO DEGASPERI
Nel 2018 il “TriDega” è tornato a casa. È infatti così che considera Lanzarote, Isole Canarie. E il 26 maggio la sua “isola” l’ha incoronato per la seconda volta campione dell’Ironman “mas duro”, dopo il trionfo del 2015!
Il successo è arrivato alla fine di una giornata iniziata con 3.800 metri nuotati divinamente insieme con il gruppo dei primi, continuata con una inarrestabile galoppata in bici che non ha lasciato scampo agli avversari e terminata con una maratona in completo controllo.

All'Ironman Lanzarote 2018 trionfa l'azzurro Alessandro Degasperi!

All’Ironman Lanzarote 2018 trionfa l’azzurro Alessandro Degasperi!


ALESSANDRO FABIAN
Il 2018 è iniziato con una… rovinosa caduta in bicicletta, in occasione della seconda tappa della WTS a Bermuda disputata a fine di aprile, e il conseguente infortunio alla spalla che l’ha costretto a diversi mesi di stop.
A settembre, a Karlovy Vary (Ungheria) in CoppaMondo, il leone azzurro è tornato sul podio, conquistando il terzo posto. Ottobre e novembre l’hanno visto nei top 5 in altre due tappe dell’ITU Triathlon World Cup, a Tongyeong, in Corea del Sud, (5°) e a Miyazaki, in Giappone (4°).

Che emozione rivedere l'azzurro Alessandro Fabian sul podio. E' successo a Karlovy Vary (Repubblica Ceca) nella tappa di ITU Triathlon World Cup domenica 2 settembre 2018 (Foto ©ITU Media / Janos Schmidt)

Che emozione rivedere l’azzurro Alessandro Fabian sul podio. E’ successo a Karlovy Vary (Repubblica Ceca) nella tappa di ITU Triathlon World Cup domenica 2 settembre 2018 (Foto ©ITU Media / Janos Schmidt)


DANIEL FONTANA
È l’uomo del triplete! Il 7 ottobre l’italo-argentino ha vinto l’Ironman Taiwan, centrando la sua terza vittoria in una gara del circuito con il pallino, dopo quelle del 2016, sempre a Pengchu, e del 2014 a Los Cabos (Messico).
Daniel si è così qualificato all’Ironman Hawaii World Championship 2019.
Sarà al via del Mondiale di Kona per la sesta volta!

«Ho sofferto come forse mai prima, ma sono straordinariamente felice. Questa gara è già di per sé molto dura per il clima caldo e umido, oggi a complicare le cose ci si è messo pure il vento, fortissimo, che ha fatto propendere l’organizzazione per un drastico accorciamento della frazione natatoria. Ho temuto fortemente che questo potesse condizionare la competizione, ma per fortuna le cose sono andate per il meglio. Dopo una gara tiratissima, sono andato in crisi durante la frazione di corsa, ma non mi sarei mai permesso una resa. Volevo questa vittoria e ci pensavo da mesi.»
Daniel Fontana


Per Daniel Fontana è Triplete! All’Ironman Taiwan 2018 centra la sua terza vittoria in una gara del circuito con il pallino (Foto ©Ironman Taiwan)


GIULIO MOLINARI
Il 2018? L’anno della maturazione. “Il Mola”, dopo aver fatto suo il Challenge Riccione, il 19 agosto ha conquistato uno strepitoso terzo posto (il suo primo podio in una gara del circuito!) nell’Ironman Copenaghen, fermando il cronometro a 8:05:56, a soli 8 secondi dalla migliore prestazione italiana (Daniel Fontana all’Ironman Florida 2013), facendo segnare il personal best in maratona (2:53), e staccando il biglietto per il suo secondo Ironman Hawaii World Championship, in cui centrerà la 20^ posizione.
Prima di volare a Kona, Giulio è salito sul terzo gradino del podio dell’Ironman 70.3 Nice; rientrato dall'”isola”, a Ibiza (Spagna), il 27 ottobre, si è laureato campione europeo di triathlon medio!
Molinari ha così commentato la sua performance a Kona 2018:

«8:21:52 a Kona! Miglior tempo italiano all’IM delle Hawaii. Non ho nulla da recriminare alla mia condotta di gara. Sempre nelle prime posizioni cercando di gestire al meglio lo sforzo. Ho dato tutto. Gli ultimi 15K della maratona ho fatto davvero tanta fatica ma ho stretto i denti fino all’arrivo. Chiudo al 20° posto questa edizione stellare del campionato del mondo di Ironman. Mi sono migliorato di 25’ rispetto al 2017. Torno a casa con tanti aspetti positivi, ma altrettanti spunti su cui lavorare. Tutto ciò mi servirà come ulteriore sprone e non sicuramente per dormire sugli allori. Ringrazio davvero tutti per il tifo, la mia squadra, tutto il mio team di lavoro e tutti i miei stupendi sponsor che mi supportano sempre!».



Giulio Molinari al traguardo dell'Ironman Copenaghen, che gli "consegna" la slot per l'Ironman World Championship 2018, in programma a Kona - Hawaii sabato 13 ottobre

Giulio Molinari al traguardo dell’Ironman Copenaghen, che gli “consegna” la slot per l’Ironman World Championship 2018, in programma a Kona – Hawaii sabato 13 ottobre


SERGIY POLIKARPENKO
“Mi manda papà”… Sergiy di cognome fa Polikarpenko ed è figlio di Vladimir, il campione che abbiamo applaudito per diversi anni sui podi di tante gare italiane e al top anche in campo internazionale.
Già da Junior, Sergiy aveva fatto capire di che pasta era fatto, nel 2018, al suo primo anno tra i “grandi” ha confermato quanto fatto vedere di buono nelle scorse stagione.
A Lignano Sabbiadoro (UD) il 29 settembre ha conquistato il titolo italiano assoluto di triathlon sprint.

E’ Sergiy Polikarpenko (Aquatica Torino Triathlon) a vincere i Campionati Italiani di triathlon sprint 2018, davanti a Gianluca Pozzatti (707 Triathlon Team) e Valerio Patanè (Cus Pro Patria Milano Triathlon) – Foto ©FiTri


DELIAN STATEFF
Il suo giorno? Quello della Festa della Repubblica Italiana, il 2 giugno, quando a Cagliari ha centrato la sua prima vittoria in una tappa di Coppa del Mondo, chiudendo in 54:45.
Un sorriso, quello in terra sarda, che ha replicato il 10 novembre in Giappone, a Miyazaki, salendo sul terzo gradino del podio della finale di CoppaMondo.
La dichiarazione di Delian dopo il trionfo di Cagliari:
«Da quattro anni, ho scelto un percorso nel triathlon che mi portasse a costruire un risultato importante. Oggi sono arrivato alla partenza consapevole di aver lavorato bene, di essere forte, soprattutto nella frazione podistica, ma non avevo ancora dimostrato di essere in grado di vincere prima di oggi. Nel ciclismo sono uno scalatore, quindi non temevo il tracciato, ma nella corsa sono più adatto a ritmi alti e regolari, oggi invece mi sono gestito bene e ho sentito la spinta del pubblico, mi sono concentrato sulla tecnica in discesa e il risultato è venuto da sé. Il sistema italiano è in crescita, ci siamo adeguati agli standard mondiali e stiamo iniziando a raccogliere i risultati. Nell’ultimo chilometro ho puntato il secondo, sentivo che potevo raggiungerlo, ho cambiato ritmo l’ho preso e passato».
Delian Stateff


L'azzurro Delian Stateff, per la prima volta, sale sul gradino più alto del podio di una prova di CoppaMondo. E lo fa a Cagliari nella 6^ tappa dell'ITU Triathlon World Cup 2018 (Foto ©ITU Media / Janos Schmidt)

L’azzurro Delian Stateff, per la prima volta, sale sul gradino più alto del podio di una prova di CoppaMondo. E lo fa a Cagliari nella 6^ tappa dell’ITU Triathlon World Cup 2018 (Foto ©ITU Media / Janos Schmidt)


MARCELLO UGAZIO
A good job, Marcello! Ugazio nel 2018 ha sbancato il botteghino, conquistando un titolo mondiale e uno europeo nel cross triathlon, vestendo la maglia tricolore per ben altrettante volte (+ 1) e salendo sui podi di numerosi appuntamenti internazionali.
Il 10 luglio si è laureato, a Fyn (Danimarca), campione del mondo Under 23 di cross triathlon, il 25 ottobre, a Ibiza (Spagna) è arrivata la corona europea, sempre di categoria e sempre nel cross triathlon.
Nel circuito XTERRA è stato più volte nella top 3: è giunto secondo in Grecia e terzo nelle due tappe italiane del circuito internazionale (Lake Garda e Lake Scanno), e in Svizzera.
Si è laureato campione italiano di triathlon medio e di triathlon olimpico, conquistando in questa seconda occasione sia il titolo assoluto sia quello Under 23.
Inoltre, ha centrato la terza posizione nel Challenge Davos.
Ugazio, al traguardo del suo titolo europeo di cross triathlon, ha detto:

«Ho dato tutto quello avevo, come sempre, ma non è bastato per confermare il titolo assoluto vinto lo scorso anno a Targu Mures. Il nuoto non è andato male, la frazione ciclistica, veloce e con sezioni tecniche, non mi ha dato la possibilità di fare la differenza come mi riesce nella maggior parte delle gare. Sono entrato in T2 con i miei compagni di nazionale, quindi tutto si è risolto con la corsa. Mi sentivo bene, ma dopo il primo giro ho accusato il caldo delle Baleari che non mi ha permesso di recuperare il gap dai primi. Sono felicissimo del mio risultato, ma soprattutto della mia intera intensa stagione. Adesso posso concedermi finalmente una meritata vacanza!».


IL RACCONTO DI UGAZIO
SUL TITOLO MONDIALE DI CROSS TRIATHLON 2018


Marcello Ugazio è medaglia d'oro ai Campionati del Mondo di cross triathlon 2018 cat. Under 23

Marcello Ugazio è medaglia d’oro ai Campionati del Mondo di cross triathlon 2018 cat. Under 23


ALEX ZANARDI
A Cervia è stato stratosferico! All’Ironman Italy Emilia Romagna, il 22 settembre, il campionissimo è stato profeta in patria: è giunto quinto assoluto fermando il cronometro a 8:26:06, nuovo primato mondiale di paratriathlon.
Zanardi ha così migliorato di oltre mezz’ora il suo precedente record (8:58:59) fatto registrare all’Ironman Barcelona nel 2017.


Alex Zanardi è stratosferico: all'Ironman Italy 2018 ferma il cronometro a 8:26:06 stabilendo il nuovo record mondiale su full distance per atleti disabili

Alex Zanardi è stratosferico: all’Ironman Italy 2018 ferma il cronometro a 8:26:06 stabilendo il nuovo record mondiale su full distance per atleti disabili


Perché... #ioTRIamo!


SONO ARRIVATE LE NUOVE TRI-SHIRT,

CANOTTE E FELPE TARGATE FCZ STYLE!


ENTRA NELLO SHOP FCZ E SCEGLI IL MODELLO,

IL COLORE E LA SCRITTA CHE PREFERISCI!

TRI-SHIRT




About The Author

Barbara Cologni

Giornalista, nella sua vita ha sempre mosso un dito (per scrivere), ma mai un passo. Fino al 2013, quando, allenata da Daniel Fontana, ha tagliato il traguardo della sua prima mezza maratona, a Londra. Con il triathlon non è stato amore a prima vista, ma da qualche tempo, sui campi gara, in redazione e agli eventi, più di una persona l’ha sentita pronunciare il fatidico: #ioTRIamo!

Rispondi

Offerte TRISHOP

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: