Select Page

Gli azzurri del triathlon pronti per la sfida di Rio 2016: nomi, date e pronostici dei vincitori

Gli azzurri del triathlon pronti per la sfida di Rio 2016: nomi, date e pronostici dei vincitori

I XXXI Giochi Olimpici rappresentano senza dubbio un appuntamento imperdibile per tutti gli amanti del grande sport: la più importante manifestazione sportiva internazionale quest’anno si tiene nella magica cornice del Brasile e, più in particolare, negli impianti sportivi della città simbolo del paese, Rio de Janeiro.

L’edizione 2016 delle Olimpiadi è la prima ad essere ospitata in una località del Sudamerica, un fatto che già di per sé ne fa un evento storico.

La lunga kermesse sportiva si svolge nell’arco di 16 giornate, dal 5, giorno della cerimonia di apertura (in diretta sui canali Rai all’1:00 di sabato 6 agosto), fino al 21 agosto, quando si terranno le celebrazioni per la conclusione dei Giochi.

Gli impianti sportivi di Rio de Janeiro, sottoposti a profondi interventi di restauro o realizzati ex novo per l’occasione, ospitano in questa edizione ben 28 sport, per un totale di 42 diverse discipline.

Rispetto alla precedente Olimpiade, quella di Londra 2012, sono presenti due nuove attività sportive: il rugby, in una speciale versione a 7 del gioco, e il golf.

Entrambi gli sport tornano ad essere inclusi tra le discipline olimpioniche dopo diversi anni di assenza, per la gioia degli appassionati della palla ovale e dei lanci sul “green”.

Le Olimpiadi 2016, in tutto, vedranno l’assegnazione di 306 medaglie. Stando alle previsioni dei principali bookmaker, il medagliere italiano potrebbe arrivare a contare un totale di 25 podi, comunque in calo rispetto ai risultati delle passate edizioni.

La appassionanti gare di triathlon, ufficialmente disciplina olimpionica a partire dall’edizione di Sydney 2000, si tengono giovedì 18 agosto alle ore 16:00 per quanto riguarda l’evento individuale maschile e sabato 20 agosto, sempre alla stessa ora, per quanto riguarda l’individuale femminile.

Il percorso di gara si snoda attorno al promontorio di Fort Copacabana e presenta un livello di difficoltà medio elevato, soprattutto per via della presenza di curve e dislivelli nella porzione di tragitto da affrontare in bicicletta e correndo.

Come sempre, per rendere ancora più emozionante la diretta delle gare delle Olimpiadi, è possibile mettere alla prova le proprie conoscenze tecniche cercando di prevederne l’esito e puntando sui vincitori.

Sul portale SNAI.it è possibile verificare le quote aggiornate di tutti gli eventi di Rio 2016 e scoprire come scommettere online sul sito facendo riferimento alle guide presenti in calce a ciascuna pagina.

Stando alle quote offerte dall’operatore, i triatleti più quotati per la vittoria della medaglia d’oro sono l’inglese Alistair Browlee e lo spagnolo Mario Mola.
Per quanto riguarda il podio femminile, invece, il noto bookmaker sembrerebbe dare per certo il primo posto della statunitense Gwen Jorgensen.

Gli atleti azzurri che parteciperanno alle gare di triathlon a Rio 2016 sono 4: Alessandro Fabian, Davide Uccellari, Anna Maria Mazzetti e Charlotte Bonin.

Purtroppo, nessuno dei triatleti italiani figura tra i 15 nomi più quotati per la vittoria della medaglia d’oro e, di conseguenza, il medagliere italiano del triathlon rischia di rimanere ancora una volta a quota zero podi.

Per quanto riguarda la formula adottata per le gare di triathlon olimpioniche, gli atleti dovranno affrontare 1.5 km a nuoto, 40 km in bicicletta e 10 km di corsa.

Il percorso studiato per le Olimpiadi di Rio 2016 vede i 55 triatleti e le 55 triatlete (rappresentanti dei 42 paesi che prendono parte alle gare della disciplina) affrontare le acque che circondano il promontorio di Copacabana, quindi montare in sella alle biciclette per un tragitto di 5 km da ripetere 8 volte e infine correre 2,5 km per 4 volte.

Fonte: contenuto pubblicitario


Rio 2016 Triathlon

About The Author

daddo

Dario 'daddo' Nardone, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato, l’endurance scorre nelle sue vene e fa parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo

Rispondi

Offerte TRISHOP

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: