Select Page

Pazzesco Jan Frodeno al Challenge Roth!

Pazzesco Jan Frodeno al Challenge Roth!

Nuova miglior prestazione mondiale fatta segnare dal tedesco Jan Frodeno, iridato di Kona 2015, che al Challenge Roth domenica 17 luglio 2016 chiude in 7:35:39!

In tutto 49 #ITAFinisher, con due medaglie d’argento e lo splendido Simone Baldini che si conquista uno splendido traguardo.

5.000 atleti, 260.000 spettatori e un parterre PRO da far tremare i polsi: tutto questo e tantissimo altro è stato Challenge Roth 2016, “Best old Race”, il triathlon 226 più partecipato e il più longevo del Vecchio Continente.

L’uomo più atteso era il campione del mondo in carica di Kona 2015, Jan Frodeno: il tedesco giocava in casa e sin da quando ha annunciato la sua partecipazione ha dichiarato che il suo obiettivo era arrivare ad abbattere la migliore prestazione sulla distanza.

L’aveva fatta segnare proprio un suo connazionale, il grande Andreas Raelert, nel 2011, sempre a Roth: 7:41:33.

Frodissimo ce l’ha fatta, nel tripudio generale, con una gara che definire eccezionale è davvero limitante: 45’22” per terminare i 3.800 metri di nuoto nel canale; 4:08:07 per pedalare i 180 chilometri, di certo non piatti, della seconda frazione; e 2:39:18 per completare l’opera e concludere la maratona nello stadio gremito di folla in visibilio.

Sette ore, trentacinque minuti e trentanove secondi.

7:35:39!

Poco altro da aggiungere per un risultato che entra nella storia e chissà per quanto tempo ci resterà.

Chapeau per Frodo, grande atleta e grande uomo, simpatico e disponibile che, com’è nella tradizione della fantastica gara ideata e fatta crescere in maniera eccezionale dalla famiglia Walchshoefer, è ritornato sulla finish line per accogliere al traguardo gli atleti che sono arrivati più dietro, fino alla grandiosa festa per l’ultimo che ha varcato la finish line.

«It’s a mixture of disbelief and real happiness. The atmosphere here is so unique as is the way that Roth lives and breathes triathlon. That is why this race is the favourite among all the age groups and pros. You can’t buy tradition and that is what you have here, it is so unique.»
– Jan Frodeno

Alle spalle del vincitore, dopo quasi 21 minuti (!), è arrivato il britannico Joe Skipper, autore della migliore maratona di giornata (meglio di 26″ rispetto a Frodeno) che gli ha permesso di chiudere in 7:56:23.

Al terzo posto il campione in carica, l’altro teutonico Nils Frommhold, anche lui capace di andare sotto le 8 ore e staccato di poco più di un minuto da Skipper.

Il podio femminile del Challenge Roth 2016 vinto dalla campionessa svizzera Daniela Ryf

Il podio femminile del Challenge Roth 2016 vinto dalla campionessa svizzera Daniela Ryf

Nella gara femminile, altro splendido successo per la svizzera Daniela Ryf, che dopo il KO di Francoforte, torna a fare vedere tutto il suo sconfinato talento, guidando la gara dal primo all’ultimo metro e chiudendo in 8:22:04, a meno di 4′ dal record assoluto di Chrissie Wellington.

«It was one of these days where I didn’t care about winning, I just wanted to go out there and swim bike and run and I’m super happy it went so fast! I came here as I missed that I could just go to a race and enjoy it. The race is stunning. The bike the nicest long distance one I have seen. I’ve heard so much about Challenge Roth and I’m really happy I could be a part of it.»
– Daniela Ryf

Sul podio con lei salgono l’australiana Carrie Lester e l’olandese Yvonne van Vlerken, entrambe ampiamente sotto le 9 ore, così come la quarta classificata, la britannica Laura Siddall.

Per quanto riguarda gli #ITAFinisher, sono stati in tutto 49: tre le donne, tra cui si è messa in evidenza ancora una volta la forte triatleta toscana Michela Menegon, capace di piazzarsi al 2° posto di categoria.

«Una bellissima gara, organizzata benissimo con un pubblico che sa dare tante emozioni. È stato il posto giusto per realizzare il sogno di sub 10 ore per la distanza iron. Mi ha regalato un fantastico tempo di 9:46:03, con un 2° posto di categoria e il 19° assoluto.»
– Michela Menegon

Per quanto riguarda gli uomini, l’unico a terminare sotto le 10 ore è stato il portacolori della Polisportiva Centese Luca Cossarini, mentre un’altra splendida medaglia d’argento è arrivata da Giorgio Alemanni, che ha terminato il Challenge Roth dopo 25 anni dalla sua prima volta nel triathlon bavarese.

Commovente l’accoglienza del nostro Simone Baldini: #ironbaldo ce l’ha fatta, il paratriatleta azzurro del TD Rimini ha conquistato il suo traguardo dopo quasi 15 durissime ore e Jan Frodeno l’ha abbracciato e celebrato con grande enfasi insieme a tutto il pubblico.


IL RACCONTO DEL CHALLENGE ROTH 2016 DI SIMONE BALDINI


#ITAFINISHER (48)

DONNE (3)
19 Menegon Michela Val di Merse Triathlon 09:46:03 (2^ di categoria)
191 Hofer Julia ASV Schwimmclub Brixen 11:58:59
340 Marra Claudia 13:16:52

UOMINI (46)
2426 Baldini Simone TD Rimini 14:54:47

213 Cossarini Luca Polisportiva Centese 09:48:52
376 Schaller Florian ASV Schwimmclub Brixen 10:13:24
380 Scarabelli Gabriele ASD Team Spartacus 10:13:36
521 Mattei David 10:26:54
564 Gennarelli Federico Road Runners Club Milano 10:30:21
593 Sader Markus ASV Schwimmclub Brixen 10:33:13
602 Giovannini Matteo Lucca Triathlon 10:33:47
634 Bonfanti Amedeo 10:36:06
703 Comotti Simone 10:41:35
733 Roncalli Giorgio Steel Triathlon 10:44:13
737 Bonadio Raffaele Phisiolab Sport 10:44:38
811 Carrera Davide CUS Pro Patria Milano 10:49:15
846 Ebner Salvatierra Kameni Joao 10:52:12
888 Marescotti Paolo Triathlon Faenza 10:54:52
1079 Natale Fabrizio 11:13:53
1106 Dorigo Claudio 11:15:22
1119 Zanini Massimo Triathlon Alto Adige 11:16:51
1176 Bonato Lorenzo 11:21:42
1207 Doni Federico 11:23:43
1224 Persico Maxmilian Triathlon Eroi del Piave 11:24:29
1229 Ghinelli Paolo CUS Ferrara Triathlon 11:25:00
1336 Nevola Mario Road Runners Club Milano 11:34:29
1375 Rainer Walter 11:38:04
1439 Botanica Fabrizio 11:45:12
1548 Ramuzzi Marco Firenze Triathlon 11:56:07
1561 Steindl Reinhard 11:57:32
1562 Recluta Daniele Exathlon Munchen 11:57:33
1573 Bernardis Marcos 11:59:04
1601 Fant Alberto CUS Udine Triathlon 12:02:05
1649 Loglisci Antonio Road Runners Club Milano 12:07:57
1704 Alzetta Massimiliano 12:15:08
1705 Cristofanetti Luca TT Cesenatico 12:15:09
1726 Lodi Marco ASD Team Spartans 12:18:52
1784 Zipoli Caiani Lorenzo Road Runners Club Milano 12:26:53
1830 Ponente Gaspare ASD Tritaly 12:32:06
1891 Mortellaro Federico 35 TRI Nuoro 12:40:29
1900 Epifanio Marco 12:41:41
1902 Fantozzi Stefano Road Runners Club Milano 12:41:50
2140 Ognibene Luca Triiron 13:24:27
2204 Trinca Daniele Mersey TRI 13:39:09
2217 Malaterra Walter Team Calella Triathlon 13:40:52
2262 Lovati Giacomo ASD Team Spartans 13:54:08
2305 Ceschiutti Simone CUS Udine Triathlon 14:09:46
2346 Alemanni Giorgio Road Runners Club Milano 14:25:34 (2° di categoria)
2402 Brillo Antonio Marco Road Runners Club Milano 14:45:41


CLASSIFICA COMPLETA CHALLENGE ROTH 2016
http://www.fcz.it/2016/07/risultati-triathlon-16-17-luglio-2016/#Challenge Roth

 

About The Author

daddo

Dario 'daddo' Nardone, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato, l’endurance scorre nelle sue vene e fa parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo

Rispondi

Offerte TRISHOP

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: