A Cagliari la finale Grand Prix Triathlon Italia

A Cagliari la finale Grand Prix Triathlon Italia

Domenica 11 ottobre a Cagliari, dopo le tappe di Rimini e Segrate, si disputa la Finale della 2^ edizione del Grand Prix Triathlon Italia.

Saranno 107 gli atleti in gara, la prova femminile avrà inizio alle ore 11.00 e quella maschile alle 12.30, prove su distanza sprint, come previsto dal regolamento.

Splendida cornice ad ospitare la Finale di Cagliari, sarà quella del porticciolo attiguo al porto turistico per la frazione dei 750m a nuoto; la zona cambio, sarà situata sul lungomare di Su Siccu, di fronte all’uscita dalla frazione natatoria; la frazione dei 20km in bici, si svilupperà sul colle di Monte Urpinu, su un circuito multilap ripetuto 4 volte, a cui si giunge e si rientra da un tratto cittadino.

Infine, i 5 km di corsa, concluderanno la gara con un percorso pianeggiante e multilap di 3 giri, sul nuovo lungomare che conduce al molo Ichnusa .

Una gara, quella di Cagliari, che guarda anche ad un obiettivo prestigioso, che vede uniti organizzazione ed autorità locali e per il quale sarà presente nel capoluogo sardo anche un rappresentante ITU: l’assegnazione di una prova del circuito di Coppa del Mondo 2016.

A questa Finale del Grand Prix Triathlon Italia, non mancheranno gli atleti di assoluto spessore: è prevista infatti la partecipazione di quasi tutti gli azzurri Elite, tanti Junior e Youth delle squadre nazionali ed alcuni stranieri ingaggiati dalle società sportive, in particolare e soprattutto PPR Team, Triathlon Cremona Stradivari, TD Rimini, 707 e DDS.

Leggendo la starting list, al via nella gara maschile ci sono il ‘fresco’ campione italiano su distanza sprint, il carabiniere azzurro Alessandro Fabian; il portacolori delle Fiamme Azzurre e nazionale ‘doc’ Davide Uccellari; e il suo compagno di squadra Delian Stateff, reduce dal bronzo tricolore individuale conquistato a Riccione la scorsa settimana nella rassegna sprint.

STARTING LIST

Nutrita la partecipazione degli under23, tra cui spiccano i nomi, oltre che di Stateff, anche del carabiniere altoatesino Matthias Steinwandter; di Gianluca Pozzatti (CUS Trento); Dario Chitti (CUS Parma), già vincitore della 1^ tappa del GP a Rimini; e dei tre atleti della Minerva Roma, Riccardo De Palma, Marco Corrà e Alessio Fioravanti.

Altrettanto partecipata la categoria Junior e Youth: da Franco Pesavento (Triathlon Cremona Stradivari) ad Alberto Chiodo (Virtus) ed ancora, Valerio Cattabriga (Minerva Roma), Michele Bonacina (Pro Patria Milano), Matteo Gala (Minerva Roma), Diego Boraschi (Torrino T.) e Thomas Previtali (Cremona Stradivari).

Per la prova femminile, prima fra tutte ad onorare la gara è l’Elite azzurra delle Fiamme Oro, Anna Maria Mazzetti, che si presenta a Cagliari dopo la vittoria del titolo italiano sprint della scorsa settimana ed a conclusione della sua brillante stagione agonistica internazionale: Anna Maria ha preso parte quest’anno alla seconda tappa del Grand Prix a Segrate, dove è giunta seconda, alle spalle della vincitrice Sara Dossena.

A puntare nuovamente al podio del Grand Prix, sarà anche la junior Angelica Olmo (Pianeta Acqua), recente bronzo tricolore sprint a Riccione, ma anche terza al traguardo della seconda prova del circuito a Segrate. Ancora tra le elite, Margie Santimaria (GS.Fiamme Oro) e Veronica Signorini (Cremona Stradivari).

Come per la gara maschile, tra le iscritte a quella femminile tante presenze della nazionale under23 come Alessia Orla (DDS), Elena Petrini (Fiamme Azzurre), Giorgia Priarone (TD Rimini), Ilaria Zane (DDS) e Sara Papais (TD Rimini), quest’ultima già 3^ sul podio nella prova iniziale del circuito a Rimini; iscritte anche Verena Steinhauser (Cremona Stradivari) , Elisa Marcon (Rari Nantes Marostica) e Luisa Iogna Prat (TD Rimini).

Tra le “azzurrine” più competitive, oltre alla Olmo, la junior Alessandra Tamburri (Minerva Roma); a seguire, Federica Parodi (Virtus), Cecilia D’Aniello (TD Rimini) e poi le più giovani Youth B, Carlotta Missaglia (Pro Patria Milano) e Fabiola D’Antino (Cremona Stradivari).

STARTING LIST

Tra gli stranieri ingaggiati e schierati dalle società sportive, il ceco Premysl Svarc (TD Rimini), vincitore della tappa di Segrate, i due fratelli Karl e Raoul Shaw (uno con passaporto britannico e l’altro con passaporto francese) in gara per la PPR Team; di nuovo tra i partenti del circuito per la società 707, anche l’ungherese Tamas Toth 3° a Segrate e 5° a Rimini.

Tra le donne straniere iscritte alla Finale e già presenti sul podio nelle altre gare del Grand Prix, la slovena Mateja Simic, vincitrice della prima tappa di Rimini ed in gara per la DDS; la magiara Zita Horvath (TD Rimini), 2^ a Rimini e 8^ a Segrate.

Spicca poi il nome dell’under23 austriaca, Lisa Perterer, in evidenza quest’anno in alcune prove di World Triathlon Series e di World Cup, con il suo bronzo in Coppamondo a Chengdu, il 5° posto, sempre in CoppaMondo, a Mooloolaba ed in WTS ad Auckland, l’11° a Yokohama ed il 25° nella Grand Final a Chicago.

La due Società vincitrici della prima edizione del Grand Prix Triathlon Italia, furono la TD Rimini per la classifica femminile e la Minerva Roma per quella maschile: invariata quest’anno la graduatoria provvisoria che vede sempre le due società primeggiare; la Minerva Roma è al momento 1^ davanti a PPR e DDS in campo maschile e la TD Rimini su DDS e Cremona Stradivari in quello femminile.

A conclusione della Finale di Cagliari, sarà assegnato anche il premio Emilio Di Toro, dedicato al presidente federale prematuramente scomparso nel 2009: lo scorso anno a conquistare il riconoscimento individuale – rivolto ai migliori atleti del circuito con il maggior numero di punti totalizzati nelle 3 tappe – furono il carabiniere Daniel Hofer e la portacolori della DDS Alessia Orla.

Quest’anno, risultano al momento al primo posto, il magiaro Tamas Toth, seguito da Dario Chitti e da Gianluca Pozzatti; tra le donne, prima è la junior Angelica Olmo – che lo scorso anno, tra l’altro, si aggiudicò la vittoria della singola finale a Lignano – seguita da Sara Papais e Zita Horvath.

STARTING LIST

Fonte: comunicato FITri

COMUNICATO ORGANIZZAZIONE

About The Author

daddo

Dario Daddo Nardone, papy, marito, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato! L’endurance e il triathlon scorrono nelle sue vene e fanno parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo❤

Rispondi

Offerte TRISHOP

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: