Alistair Brownlee torna e domina l’ITU WTS San Diego

Alistair Brownlee trionfa all'ITU World Triathlon Series San Diego

Alistair Brownlee trionfa all’ITU World Triathlon Series San Diego

Il campione olimpico britannico Alistair Brownlee era assente dalle gare ITU proprio dalla sua splendida prova dei Giochi di Londra 2012 e ha festeggiato il suo rientro con una vittoria schiacciante nella casa del triathlon, San Diego.

La prova maschile dell’ITU WTS San Diego si è disputata domenica 21 aprile sempre a Mission Bay, sulle stesse distanze e percorsi (triathlon olimpico) della prova femminile (cronaca qui).

Dall’acqua, al termine dei canonici 1.500 metri, davanti al solito slovacco Richard “uomo di Atlantide” Varga c’è lo statunitense Tommy Zaferes; i due insieme allo spagnolo Javier Gomez, vincitore della prima WTS ad Auckland e al compagno di nazionale Fernando Alarza, al russo Ivan Vasiliev e al francese Aurelien Raphael (che in Italia difende i colori del Peperoncino Team) danno vita al primo tentativo di fuga.

Rientra il gruppo, durante i 7 giri della frazione ci provano diversi, tra cui anche Alistair Brownlee (assente suo fratello Jonathan), ma in T2 arrivano per primi in 3, ovvero i russi Andrey Bryukhankov, fratello minore di Alexander (ritirato) e Denis Vasiliev e lo spagnolo Jesus Gomar, che si fa notare per una spettacolare caduta all’ingresso della transizione, con tanto di bici che vola in aria, fortunatamente senza provocare nessun danno.

Partono i 10K finali, il gruppone è subito dietro i tre fuggitivi e dopo poche centinaia di metri è subito il campione olimpico in carica a venire fuori in maniera prepotente: Brownlee passa a velocità doppia tutti quelli che lo precedono, l’unico a tentare di tenergli testa è il portoghese Joao Silva, peraltro costretto a cedere il passo dopo un paio di chilometri.

La cavalcata solitaria di Alistair è travolgente, da dietro agguanta la seconda posizione il sudafricano Richard Murray, senza peraltro nessuna possibilità di rosicchiare terreno sul battistrada.

Brownlee vince la sua 13° ITU WTS (!) con 22″ di vantaggi su Murray, correndo i 10K finali in 29’30” (camminando l’ultimo tratto per salutare la folla); terza piazza per Silva che fa il paio col bronzo della prima in Nuova Zelanda.

A seguire arrivano il tedesco Steffen Justus, lo spagnolo Mario Mola (2° due settimane fa), quindi il britannico Adam Bowden, il russo Dmitry Polyanskiy e solo 8°, non capace di esprimersi ai suoi livelli nella corsa finale, il campione mondiale in carica Gomez; a completare la top ten, lo svizzero Sven Riederer e l’inglese David Mcnamee.

Nessun italiano ha preso parte alla prova statunitense, l’appuntamento con la terza tappa dell’ITU World Triathlon Series è fissato per il fine settimana dell’11-12 maggio in Giappone, a Yokohama.

VIDEO GARA MASCHILE
httpv://www.youtube.com/watch?v=9gPJ4hx1wqY

CLASSIFICA
TUTTI I RISULTATI

About The Author

daddo

Dario Daddo Nardone, papy, marito, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato! L’endurance e il triathlon scorrono nelle sue vene e fanno parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo❤

Rispondi

Offerte TRISHOP

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: