Select Page

Video e cronaca della gara maschile di CoppaMondo di triathlon a Karlovy Vary, con Ale Fabian sul podio

Video e cronaca della gara maschile di CoppaMondo di triathlon a Karlovy Vary, con Ale Fabian sul podio

L’italiano Alessandro Fabian torna sul podio di una tappa di ITU Triathlon World Cup. Lo fa a Karlovy Vary (Repubblica Ceca) domenica 2 settembre 2018, quando centra il terzo posto dietro al russo Dmitry Polyanskiy e all’irlandese Russell White.

Nella top 10 ci sono altri due azzurri: Delian Stateff (7°) e Davide Uccellari (9°).

Che i due si piacessero non era un segreto. Tra Alessandro Fabian e Karlovy Vary la passione, infatti, sbocciò lo scorso anno, quando l’italiano giunse secondo al traguardo della tappa di CoppaMondo ITU di triathlon nella città della Repubblica Ceca.

Domenica 2 settembre 2018, l’idillio ha vissuto un altro capitolo importante. Il leone azzurro è tornato a ruggire nella prova di ITU Triathlon World Cup e lo ha fatto salendo sul terzo gradino del podio, dopo aver percorso 1.5K di nuoto, 40K di ciclismo e 10K di corsa in 1:52:44.

Un risultato, il suo, che fa ben sperare e che arriva dopo la 14^ piazza nella World Triathlon Series di Montreal (Canada) dello scorso week end:

«Purtroppo non sono riuscito a bissare il secondo posto dell’anno scorso ma sono molto contento. Karlovy Vary mi porta sempre fortuna, è una gara tosta ed evidentemente gli atleti più maturi vengono fuori nelle difficoltà».


L'italiano Alessandro Fabian è terzo all'ITU Triathlon World Cup di Karlovy Vary, dietro all'irlandese Russell White e al russo Dmitry Polianskiy (Foto ©ITU Media / Janos Schimidt)

L’italiano Alessandro Fabian è terzo all’ITU Triathlon World Cup di Karlovy Vary, dietro all’irlandese Russell White e al russo Dmitry Polianskiy (Foto ©ITU Media / Janos Schimidt)


Un terzo posto che ha lo stesso sapore di un primo per Alessandro Fabian dopo le vicissitudini e la pausa legate all’infortunio di Bermuda dello scorso aprile:

«È stata una bella e gara, coraggiosa, ho cercato di affrontarla da attaccante perché volevo portar via una fuga e fortunatamente all’inizio siamo riusciti a staccarci in 6 atleti. I ritmi sono stati molto elevati nonostante le salite e il percorso tecnico. Devo ammettere che ho pagato un po’ la bici verso la fine perché nell’ultima salita ho rischiato di staccarmi dal gruppo, avevo le gambe veramente stanche ma non avevo bruciato le energie per la corsa e infatti poi sono riuscito a correre molto bene».

Una grande soddisfazione per il triatleta padovano e la conferma del buon lavoro fatto fino ad ora:

«Anche se sono ancora all’inizio, le ultime due tappe sono andate bene. Dispiace solo che fino all’ultimo giro fossi davanti insieme ad altri due inseguitori che correvano con me, ho peccato un po’ di presunzione cercando di tener alto il ritmo. Nel lap conclusivo non ho avuto più energie e a un chilometro dal traguardo non riuscivo quasi più ad alzare i piedi da terra. Nonostante tutto è stata una gara come volevo io, mi sono dato gli obiettivi di dare il massimo, fare una gara d’attacco ed essere affamato e così è stato. Adesso rientro a casa per ricaricare le batterie: tra due settimane sarà la volta della World Cup in Cina».


IL FILM DELL’ITU TRIATHLON WORLD CUP
A KARLOVY VARY – GARA MASCHILE


LA CRONACA

Uomini fortunati i triatleti dell’ITU Triathlon World Cup “baciati” da un sole tiepido e da un temperatura ideale dopo ore di pioggia. Fin dalle prime bracciate lo slovacco Richard Varga e il russo Igor Polyanskiy hanno dettato legge uscendo per primi dall’acqua, con 20 secondi di vantaggio sull’altro russo Dmitry Polyanskiy e l’azzurro Alessandro Fabian, con l’irlandese Russell White e il tedesco Jonas Schomburg a seguire.

In bicicletta si sono fin da subito formati due gruppi, nel primo dei quali c’erano anche gli italiani Gianluca Pozzatti e Delian Stateff gruppi che si sono compattati via via che i chilometri passavano. Con il terreno ormai asciutto, gli atleti hanno aumentato il ritmo, cercando di non perdere terreno in salita e di affrontare nel giusto modo le diverse curve tecniche sulle discese.  Dopo una leadership lussemburghese formata da Gregor Payet e Stefan Zachaus e un tentativo di inserirsi tra i primi del belga Erwin Vanderplancke, sono stati quattro atleti a staccarsi dal gruppone: Dmitry Polyanskiy, Russell White, Alessandro Fabian e il tedesco Maximilian Schwetz.


CLASSIFICHE COMPLETE
ITU TRIATHLON WORLD CUP
KARLOVY VARY 2018


Schwetz hai poi perso terreno, subendo la rimonta, tra gli altri, dell’olandese Jorik van Egdom, fasi queste che non hanno comunque disturbato l’avanzata dei battistrada. Fabian ha tenuto fino alla campanella dell’ultimo giro quando ha dovuto incassare la potente accelerata di Dmitry Polyanskiy, che si è allontanato anche da White conquistando la testa della corsa.


Il russo Dmitry Polyanskiy vince l'ITU Triathlon World Cup a Karlovy Vary (Repubblica Ceca) domenica 2 settembre 2018 (Foto ©ITU Media / Janos Schmidt)

Il russo Dmitry Polyanskiy vince l’ITU Triathlon World Cup a Karlovy Vary (Repubblica Ceca) domenica 2 settembre 2018 (Foto ©ITU Media / Janos Schmidt)


L’irlandese ha cercato di resistere, ma Polyanskiy è risultato imprendibile e si è così guadagnato la sue seconda vittoria in una tappa di ITU Triathlon World Cup, giungendo al traguardo dopo 1:52:22. White è giunto secondo in 1:52:36, Fabian terzo (1:52:44). Van Egdom, autore di un’ottima prova di corsa (è suo il migliore parziale, 29:13), si è accomodato al quarto posto in 1:52:49, davanti al ceco Frantisek Linduska (1:53:01).

Oltre al terzo posto di Fabian, l’Italia ha centrato altre due piazze nella top 10, con Delian Stateff (7°, 1:53:12) e Davide Uccellari (, 1:53:24). Gianluca Pozzatti (1:54:38) si è classificato 17° e Gregory Barnaby (1:54:57) 19°.


«Ci aspettavamo una gara dura, è un percorso ciclistico tra i più duri del circuito, mi è anche scesa la catena mentre ero davanti e ho perso contatto dal gruppetto di testa. Insieme ad altri atleti, sono riuscito poi a rientrare: sono stato molto attivo in salita e sono contento di questo. A piedi ho pagato un po’ lo sforzo, sono partito bene, ma poi ho dovuto gestire anche i crampi. Sono riuscito a reagire chiudendo con un onorevole settimo posto. Venivo da due gare difficili quindi questo piazzamento aiuta a far crescere il morale.»
Delian Stateff


«È stata una gara molto impegnativa, meteo variabile che ha reso ancora più complicata la competizione. Ho disputato un buon nuoto, ma non sono riuscito a inserirmi nel secondo gruppo, anche se sono rientrato in bici e sono sceso con 45 secondi dalla testa: sono contento della frazione ciclistica, è stata durissima, ma ho sempre reagito bene. A piedi, mi sono sentito molto bene, malgrado abbia caricato molto nell’ultimo periodo e abbia corso poco negli ultimi giorni per un problema al polpaccio. Ho stretto i denti perché, malgrado il dolore, la condizione era buona: peccato non aver conquistato l’ottavo posto, ma il risultato di oggi è davvero importante.»
Davide Uccellari


VIDEO E CRONACA
ITU TRIATHLON WORLD CUP
KARLOVY VARY 2018 – GARA FEMMINILE


Perché... #ioTRIamo!


SONO ARRIVATE LE NUOVE TRI-SHIRT, CANOTTE E FELPE TARGATE FCZ STYLE!
ENTRA NELLO SHOP FCZ E SCEGLI IL MODELLO, IL COLORE E LA SCRITTA CHE PREFERISCI!

TRI-SHIRT




About The Author

Barbara Cologni

Giornalista, nella sua vita ha sempre mosso un dito (per scrivere), ma mai un passo. Fino al 2013, quando, allenata da Daniel Fontana, ha tagliato il traguardo della sua prima mezza maratona, a Londra. Con il triathlon non è stato amore a prima vista, ma da qualche tempo, sui campi gara, in redazione e agli eventi, più di una persona l’ha sentita pronunciare il fatidico: #ioTRIamo!

Rispondi

Offerte TRISHOP

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: