Select Page

Massimo Cigana è ancora una volta il re di Mergozzo

Massimo Cigana è ancora una volta il re di Mergozzo

Domenica 9 settembre si è disputato il 23° Triathlon Internazionale di Mergozzo. Sono saliti sul gradino più alto del podio Teodolinda Camera (A.S. Virtus), seconda lo scorso anno, e Massimo Cigana (Eroi del Piave), alla sua sesta vittoria in questa gara.

E’ stata una festa, perfetta sotto ogni aspetto. Il Triathlon Internazionale di Mergozzo 2018, la “classica” che da 23 anni si disputa nelle acque del lago omonimo e per le strade e le stradine intorno e all’interno del centro della cittadina, si può sintetizzare così.


«È stata una giornata fantastica, con uno splendido sole e, aspetto che ci riguarda e ci coinvolge direttamente, senza incidenti e polemiche. In questa edizione abbiamo lavorato soprattutto sui percorsi per garantire la massima sicurezza a tutti i partecipanti: abbiamo chiuso completamente al traffico tratti del tracciato in bicicletta e anche la nuova cartellonistica posizionata sulle strade per informare del passaggio degli atleti ha funzionato molto bene. La decisione di dividere gli iscritti in due batterie si è rivelata altrettanto proficua, dal momento che non ha creato addensamenti durante la frazione di ciclismo e ha velocizzato il tutto.»
Gian Piero Sblendorio, Dimensione Sport (team organizzatore)


Così, domenica 9 settembre, i 440 triatleti al via di questa edizione 2018 hanno percorso 1.9K di nuoto, 90K di ciclismo e 21.1K di corsa, che hanno visto prevalere Teodolinda Camera (A.S. Virtus) e Massimo Cigana (Eroi del Piave).

Camera, che ha così migliorato il risultato dello scorso anno quando arrivò seconda, ha tagliato il traguardo dopo 4:53:05, davanti a Lina Manzo (Chimera Triathlon, 5:02:55) ed Elisabetta Mantoan (DDS, 5:05:06).


Teodolinda Camera (A.S. Virtus) vince il 23° Triathlon Internazionale di Mergozzo davanti a Lina Manzo (Chimera Triathlon) ed Elisabetta Mantoan (DDS).

Teodolinda Camera (A.S. Virtus) vince il 23° Triathlon Internazionale di Mergozzo davanti a Lina Manzo (Chimera Triathlon) ed Elisabetta Mantoan (DDS).


GUARDA IL VIDEO DELLA GARA


Cigana si conferma re incontrastato di Megozzo, scrivendo il suo nome nell’albo d’oro della manifestazione per la sesta volta. Il portacolori del team “Eroi del Piave” ha chiuso la sua fatica in 3:53:34, dopo aver costruito la sua vittoria nella frazione ciclistica, la sua preferita come tutti sappiamo e come la sua storia agonistica racconta, facendo segnare anche il migliore tempo parziale della giornata.

Cigana infatti è un ex ciclista professionista, prezioso gregario di Marco Pantani alla Mercatone Uno dal 2000 al 2003.

Ha terminato in seconda posizione Ivan Risti (DDS, 4:00:27), terzo è giunto Alberto Nardin (Torino Triathlon, 4:01:58).


CLASSIFICHE
TRIATHLON INTERNAZIONALE DI MERGOZZO 2018


Tra le staffette, le più veloci sono state “Due Uomini e una Sforza” (Lacqua, Sforza e Cavalli) – miste -, “Trilake” (Agrati, Maulini e Cotroneo) – uomini – e “Pink Ladies” (Gabriel, Pontecorvi e Wojtal) – donne.


Il podio delle staffette femminili del Triathlon Internazionale di Mergozzo 2018

Il podio delle staffette femminili del Triathlon Internazionale di Mergozzo 2018


Le tre staffette maschili più veloci al Triathlon Internazionale di Mergozzo 2018

Le tre staffette maschili più veloci al Triathlon Internazionale di Mergozzo 2018


Sul palco delle premiazioni è salito anche Francesco Demaio (Oasi Laura Vicuna), paratleta che sta combattendo contro la sclerosi multipla, a cui è stato consegnato il Trofeo Massimo Canali.


Il paratleta Francesco Demaio (Oasi Laura Vicuna) ha ricevuto il trofeo intitolato a Massimo Canali

Il paratleta Francesco Demaio (Oasi Laura Vicuna) ha ricevuto il Trofeo Massimo Canali


Perché... #ioTRIamo!


SONO ARRIVATE LE NUOVE TRI-SHIRT, CANOTTE E FELPE TARGATE FCZ STYLE!
ENTRA NELLO SHOP FCZ E SCEGLI IL MODELLO, IL COLORE E LA SCRITTA CHE PREFERISCI!

TRI-SHIRT




About The Author

Barbara Cologni

Giornalista, nella sua vita ha sempre mosso un dito (per scrivere), ma mai un passo. Fino al 2013, quando, allenata da Daniel Fontana, ha tagliato il traguardo della sua prima mezza maratona, a Londra. Con il triathlon non è stato amore a prima vista, ma da qualche tempo, sui campi gara, in redazione e agli eventi, più di una persona l’ha sentita pronunciare il fatidico: #ioTRIamo!

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: