Select Page

Martina Dogana ci racconta il suo Ledroman

Martina Dogana ci racconta il suo Ledroman

Domenica scorsa, 15 luglio 2018, ho partecipato al Ledroman, Triathlon su distanza Sprint.

Era qualche anno che l’organizzatore mi invitava a prendere parte a questo evento, ma per vari motivi, non ero mai riuscita a essere presente.

Quest’anno finalmente è stata la volta buona!

La Valle di Ledro è una location da favola e l’organizzazione di questa gara è davvero impeccabile.

Si svolge tutto dentro e intorno al lago. I percorsi sono blindati al traffico e presenziati da tanto personale, il tanto tifo e la partecipazione degli abitanti rendono la gara davvero speciale, tant’è vero che quest’anno si è registrato il record dei concorrenti, quasi 1000!

Venendo alla gara: partenza della batteria femminile alle 14:15, a seguire le batterie maschili.

Era da tanto che non prendevo tutte queste botte in acqua: fino alla prima boa è stata una guerra, poi un po’ meglio. Sono riuscita a nuotare in un gruppetto e a uscire in decima posizione.

Dopo una buona transizione mi sono trovata a pedalare con una ragazza austriaca, Lisa Dornauer.

Fin da subito abbiamo trovato un buon accordo e abbiamo cominciato a menare…non vi nascondo che ho faticato un bel po’, specialmente nella salita della seconda metà del giro, ma non ho mollato la sua ruota.

Abbiamo recuperato un sacco di posizioni e abbiamo proseguito con cambi regolari.

Alla fine dei 20km eravamo terza e quarta. Davanti, in prima posizione solitaria, la giovane Tania Molinari e, in seconda posizione, la tedesca Renate Forstner.

Lisa è partita subito forte. Io ho perso un po’ più tempo a infilarmi i separadito per gli alluci senza i quali non riuscirei più a correre e a mettere le scarpe, poi ho provato a spingere, ma indubbiamente più di così non ne avevo.

Sono molto contenta di come ho gestito l’ultima frazione: senza troppi dolori, anche se più di qualcuno mi ha detto che, ahimè, corro ancora storta, e soprattutto senza i crampi di cui avevo sofferto a Sirmione.

Quello che conta di più è che mi sono divertita: all’arrivo avevo la punta, ma anche questo, per noi, è divertimento!!

è stato bello condividere una giornata di sport con vecchi e nuovi amici e vedere i sorrisi di tutti coloro che hanno tagliato il traguardo, soprattutto dei neofiti!

#emozione #passione #divertimento

Martina Dogana


CLASSIFICA LEDROMAN 2018


Perché... #ioTRIamo!


SONO ARRIVATE LE NUOVE TRI-SHIRT,

CANOTTE E FELPE TARGATE FCZ STYLE!


ENTRA NELLO SHOP FCZ E SCEGLI IL MODELLO,

IL COLORE E LA SCRITTA CHE PREFERISCI!

TRI-SHIRT




About The Author

daddo

Dario 'daddo' Nardone, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato, l’endurance scorre nelle sue vene e fa parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: