Select Page

L’XTERRA Italy Lake Scanno habla español

L’XTERRA Italy Lake Scanno habla español

Nello splendido scenario dell’abruzzese Scanno, domenica 22 luglio 2018, si è corso l’XTERRA Italy Lake Scanno. A vincere due spagnoli, Eva Garcia Gonzalez e Roger Serrano. Due italiani sul terzo gradino del podio, Sandra Mairhofer e Marcello Ugazio

L’XTERRA European Tour, il circuito internazionale del triathlon off-road, è tornato in Italia e dopo la tappa a Toscolano Maderno, sul Lago di Garda, lo scorso maggio, è approdato domenica 22 luglio 2018 a Scanno, in Abruzzo.

Scanno, ancora una volta, è riuscita con le sue bellezze naturali e storiche a incantare il popolo dell’off-road che di questo incredibile percorso di gara ne adora le sue asperità e particolari tecnicità.

Così in una fantastica giornata di sole, quasi 500 guerrieri si sono dati battaglia nelle due distinte gare previste: un percorso lite (0.750K di nuoto, 14K in mountain bike e 6K di trail run) per chi ha preferito un piccolo assaggio delle sensazioni avventurose del cross triathlon, ed una distanza full (1.5K di nuoto, 30K in mountain bike e 10K di trail run), che ha messo a dura prova anche coloro che ormai sono avvezzi a questo tipo di tracciati che posseggono caratteristiche veramente uniche nel loro genere.

Il Team XTribe in collaborazione con il K3 Triathlon Cremona e al Team MTB Scanno hanno dimostrato capacità organizzative di alto livello, come riconosciuto del direttore dell’European XTerra Tour Nicolas Leburn.


La spettacolare partenza dell'XTERRA Itlay Lake Scanno 2018

La spettacolare partenza dell’XTERRA Itlay Lake Scanno 2018


SERRANO MATTATORE

Nella gara maschile lo spagnolo Roger Serrano è uscito per primo dall’acqua, seguito dagli italiani Matteo Bozzato (Granbike) e da Francesco Nicolardi (Raschiani Triathlon Pavese), e, a circa 40 secondi, dal fresco campione iridato U23 Marcello Ugazio, da Filippo Rinaldi (CUS Parma) ed Emanuele Aru (Team Villacidro).

Nella frazione sui pedali Serrano è riuscito a tenere la testa della corsa, nonostante Dafflon si sia portato a casa la migliore prestazione bike della giornata (1:36:44). Dietro di lui Ugazio non hai mai mollato, anche se durante il percorso in sella è stato superato proprio dallo svizzero passando in terza posizione. In T2 Serrano è uscito per primo, precedendo di due minuti Dafflon e di tre Ugazio.

La lotta serrata tra Roger Serrano e Xavier Dafflon ha premiato alla fine lo spagnolo, che ha chiuso in 2:51:49. Allo svizzero, per scalzare dal più alto gradino del podio il campione iberico, non è bastata una frazione di corsa stratosferica, che gli è valsa anche il record della manifestazione: 47:45 il suo split! Dafflon è giunto quindi secondo fermando il cronometro a 2:52:15. Grazie al secondo miglior parziale nella frazione a piedi e a un 2:54:31 finale, Ugazio è riuscito a stringere la medaglia di bronzo, un risultato che consolida la grande crescita di questo ragazzo.


IL RACCONTO DI MARCELLO UGAZIO


«Quest’anno è andato tutto in modo perfetto. In bici, soprattutto nel secondo giro, ho visto che Marcello (Ugazio, ndr) non stava andando molto bene. Sul single track tecnico, ho iniziato a spingere, e le mie gambe hanno risposto bene. Ho continuato ad attaccare sulla lunga salita, mi sono concentrato e questa volta non mi hanno tradito né le gambe né la testa.»
Roger Serrano


Il podio maschile dell'XTERRA Italy Lake Scanno 2018

Il podio maschile dell’XTERRA Italy Lake Scanno 2018


«Sicuramente devo migliorare nella frazione di nuoto. Sono uscito dall’acqua molto indietro rispetto ai primi, poi ho dato tutto, non ho avuto altra scelta. Quando, però, Serrano mi ha visto, ha accelerato un po’ e io, semplicemente, non ne avevo più.»
Xavier Dafflon


«Sono contento di questo quarto podio nelle gare XTERRA 2018. So di poterne vincere una, ma prima ho bisogno di migliorare le discese. Spingo troppo forte sulle salite e finisco la bici con poca energia per affrontare la frazione di trail run. Ma non mi arrenderò. Il mio prossimo impegno? Il Campionato Europeo XTERRA, il 18 agosto, a Zittau, in Germania.»
Marcello Ugazio


GONZALEZ DI… CORSA

La gara femminile, alla fine della prova in acqua, ha vissuto lo spalla a spalla tra l’austriaca Carina Wasle e la svizzera Renata Bucher, una veterana del cross triathlon; subito dietro di loro, è uscita la neozelandese Elisabeth Orchard.

Durante la frazione in bicicletta non c’è stata storia per nessuno: Bucher ha tenuto saldamente il comando facendo registrare tra l’altro il migliore parziale (2:02:54). Dietro di lei si sono dati battaglia la spagnola Eva Garcia Gonzalez, l’italiana Sandra Mairhofer e Wasle, che hanno cercato di contenere il distacco dalla leader.

In T2 si sono presentate, nell’ordine, Bucher, Gonzalez, Wasle e Mairhofer. Durante la frazione di corsa la spagnola ha superato la svizzera andando a trionfare in 3:30:04. Seconda si è classificata Carina Wasle (3:35:20) e terza, a soli 7 secondi, l’azzurrina Mairhofer (Team Granbike, 3:35:27).


La vincitrice dell'XTERRA Italy Lake Scanno 2018, la spagnola Eva Garcia Gonzalez

La vincitrice dell’XTERRA Italy Lake Scanno 2018, la spagnola Eva Garcia Gonzalez


«Che fatica la vittoria di oggi, ma che soddisfazione! È come un sogno. Sono così felice.»
Eva Garcia Gonzalez


L'italiana Sandra Mairhofer sale sul terzo gradino del podio dell'XTERRA Italy Lake Scanno 2018

L’italiana Sandra Mairhofer sale sul terzo gradino del podio dell’XTERRA Italy Lake Scanno 2018


«Salire sul podio nel mio Paese è fantastico. Carina Wasle è stata fantastica in fuga ed è risalita dal quinto al secondo posto!»
Sandra Mairhofer


CLASSIFICHE
XTERRA ITALY LAKE SCANNO 2018


Perché... #ioTRIamo!


SONO ARRIVATE LE NUOVE TRI-SHIRT, CANOTTE E FELPE TARGATE FCZ STYLE!
ENTRA NELLO SHOP FCZ E SCEGLI IL MODELLO, IL COLORE E LA SCRITTA CHE PREFERISCI!

TRI-SHIRT




About The Author

Barbara Cologni

Giornalista, nella sua vita ha sempre mosso un dito (per scrivere), ma mai un passo. Fino al 2013, quando, allenata da Daniel Fontana, ha tagliato il traguardo della sua prima mezza maratona, a Londra. Con il triathlon non è stato amore a prima vista, ma da qualche tempo, sui campi gara, in redazione e agli eventi, più di una persona l’ha sentita pronunciare il fatidico: #ioTRIamo!

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: