Select Page

Challenge Roth 2018, un parterre de roi per uno spettacolo unico

Challenge Roth 2018, un parterre de roi per uno spettacolo unico

È una delle gare storiche del panorama internazionale del triathlon. Il Challenge Roth sta per vivere la sua 35^ edizione, l’appuntamento è per domenica 1 luglio 2018. Sarà ancora una volta una grande festa, con 5.500 atleti (e diversi campionissimi) al via!

Chiamatela come volete: la gara più gettonata, il “mito” dei triatleti (dopo l’Ironman Hawaii ovviamente), l’evento per cui si sarebbe pronti a fare carte false per entrare nella sua starting list. Sta di fatto che il Challenge Roth è l’Evento con la E maiuscola, capace di attirare e regalare spettacolo ed emozioni a chi sui quei percorsi sputa l’anima e a chi, ai bordi delle strade, si sgola con quei “GOOOOOOO!” pieni di entusiasmo.

L’1 luglio 2018 sarà Challenge Roth per la 35° volta! E saranno 5.500 i triatleti che affronteranno la “Best old Race“, il triathlon 226 più partecipato e il più longevo del Vecchio Continente. Per loro, come da tradizione, 3.8K di nuoto, 180K di ciclismo e 42.2K di corsa.

Venerdì 29 giugno, alla conferenza stampa, il direttore di gara Felix Walchshöfer ha dichiarato:

«Il Challenge Roth è più che una gara per professionisti e la ricerca di nuovi tempi record. E se domenica 5.500 atleti potranno tornare a casa e dire di aver vissuto la loro esperienza migliore nel triathlon, sarò felice. A garantire tutto ciò ci saranno 7.000 volontari. Il montepremi, $ 200.000, è il più alto di sempre e sembra che anche il tempo sarà perfetto. Le previsioni per domenica sono 26°C, cielo soleggiato, zero probabilità di pioggia e quasi assenza di vento».

Chi vorrà seguire la gara chilometro per chilometro potrà farlo grazie alla diretta su Challenge TV, a partire dalle 8:30.


LA PAROLA AI CAMPIONISSIMI AL VIA

Alla conferenza stampa sono intervenuti alcuni dei favoriti alla vittoria. Ecco cosa hanno raccontato, tra prime volte, matrimoni in vista, ricordi e aspettative.


Le favorite alla vittoria del Challenge Roth 2018: Lucy Charles, Yvonne van Vlerken, Laura Siddall, Daniela Saemmler e Kaisa Sali

Le favorite alla vittoria del Challenge Roth 2018: Lucy Charles, Yvonne van Vlerken, Laura Siddall, Daniela Sammler e Kaisa Sali


DONNE

Lucy Charles (GBR)
Con i suoi 24 anni Lucy potrebbe essere l’atleta più giovane a vincere il Challenge Roth.

«È la mia prima volta, ho sentito così tanto parlare di questa gara che sono molto felice di essere qui. Questa è una delle gare che ho inserito nelle “cose da fare”. So di non avere ancora molta esperienza dalla mia, ma sto imparando e a ogni competizione mi presento per finirla davanti!»


Yvonne van Vlerken (NED)
Ha vinto il Challenge Roth per tre volte e se vincesse anche in questa edizione sarebbe la prima donna a buttare sul tavolo un… poker! È l’atleta che conosce meglio il percorso. Quest’anno è salita sul gradino più alto del podio al Challenge Riccione e al Challenge Gran Canaria; è giunta 2^ al Challenge Heilbronn.

«Mi sposo tra 3 settimane, quindi non so se sono nervosa per questo o per la gara, anche se, devo ammettere, ho più esperienza nel triathlon che nel matrimonio. Voglio fare una buona gara per rifarmi dalla prestazione dello scorso anno. Gareggio da 18 anni, non vado neanche poi così lenta quindi vedrò di godermi la domenica. Ovviamente mi piacerebbe vincere, ma so che è estremamente difficile dato l’altissimo valore delle mie avversarie.»


Laura Siddall (GBR)
È la sua terza volta al Challenge Roth, l’anno scorso è giunta seconda. Il suo 2018 è iniziato nel migliore dei modi: 2^ a Challenge Wanaka, a Challenge Melbourne, Challenge Salou e Challenge Denmark.

«Questo è il mio terzo anno a Roth e sono contenta di essere tornata. Finora ho avuto un ottimo anno, quindi domenica non ho niente da perdere e darò tutto. Adoro questa gara: cercherò di fare una grande prestazione e, si spera, migliore di quella dell’anno scorso. Voglio tagliare il traguardo orgogliosa della mia prestazione.»


Daniela Sammler (GER)
Talento tedesco, il 17 giugno 2018 ha vinto il Challenge Heilbronn.

«Negli ultimi anni sono cresciuta molto come atleta, mi sento in forma. Domenica mi piacerebbe salire sul podio e se riuscirò a esprimermi sui livelli degli ultimi tempi so di poter farcela. Tutte e cinque le donne presenti in conferenza hanno le carte in regola per centrare la top 3, sarà una gara molto interessante e dura.»


Kaisa Sali (FIN)
Correrà a Roth per la prima volta e sulla carta è la runner più veloce. Il 3 giugno scorso si è classificata 5^ a The Campionship – Challenge Samorin.

“Mi è stato detto molte volte che questa gara è una delle più grandi celebrazioni di nuoto, ciclismo e corsa, quindi sono incredibilmente entusiasta di essere finalmente qui. Ovviamente voglio vincere, anche se ho corso solo 6 gare sulla full distance e non penso di essere riuscita ancora a mettere in campo il mio meglio.»


Sono loro i più accreditati alla vittoria finale del Challenge Roth 2018: Sebastian Kienle, Andreas Dreitz, Joe Skipper e James Cunnama

Sono loro i più accreditati alla vittoria finale del Challenge Roth 2018: Sebastian Kienle, Andreas Dreitz, Joe Skipper e James Cunnama


UOMINI

Sebastian Kienle (GER)
È il numero uno. Ha avuto un fantastico inizio d’anno centrando la piazza d’onore a The Championship – Challenge Samorin il 3 giugno scorso e la vittoria al Challenge Heilbronn il 17 giugno.

«Devo ancora vincere questa gara, questo sarà il mio terzo tentativo. Il mio obiettivo? Tagliare il traguardo avendo dato tutto e, perché no, salendo sul più alto gradino del podio. Roth per noi tedeschi è molto importante, è il nostro “Grande Slam”.»


Joe Skipper (GBR)
Torna mostrando il secondo posto conquistato a Roth 2017 e 2016.

«Sono stato quasi fermo per infortunio nei mesi di febbraio e marzo, quindi non sono riuscito ad allenarmi nella corsa, ma mi ha dato l’opportunità di lavorare più sul nuoto e sulla bici, il che è stato per me un enorme vantaggio. Aver migliorato la frazione in acqua potrebbe fare la differenza quest’anno.»


Andreas Dreitz (GER)
Il tifo sarà soprattutto per lui, che vive a Norimberga. Il Challenge Roth sarà la sua seconda gara sulla distanza, dopo aver corso e vinto il 1° Ironman Italy – Emilia Romagna il 22 settembre 2018.

“Sono un po ‘nervoso, questa è la mia seconda gara sulla full distance e sicuramente non potrò metterla sull’esperienza. Ho spesso seguito Roth da spettatore e ora… mi sento pronto a correrla. Sarà speciale avere qui la mia famiglia e gli amici a tifare per me. Mi sono allenato molto su questo percorso e questo mi rende fiducioso.» 


James Cunnama (RSA)
Ha vinto Roth nel 2012 ed è tornato per centrare la doppietta. Si presenta da…. fresco papà del suo primogenito.

«Ho avuto qualche infortunio e un brutto mal di schiena, quindi quest’anno non ho corso molto. Mi sento comunque molto in forma e mentalmente pronto. Adoro la gara, è una delle mie preferite e mi è davvero mancata negli ultimi anni.»


Pur assenti in conferenza stampa, si faranno “sentire” in gara: Cameron Wurf (AUS), Jesse Thomas (USA), Sven Riederer (SUI), Ivan Rana (ESP) e Luke Bell (AUS).


Perché... #ioTRIamo!


SONO ARRIVATE LE NUOVE TRI-SHIRT, CANOTTE E FELPE TARGATE FCZ STYLE!
ENTRA NELLO SHOP FCZ E SCEGLI IL MODELLO, IL COLORE E LA SCRITTA CHE PREFERISCI!

TRI-SHIRT




About The Author

Barbara Cologni

Giornalista, nella sua vita ha sempre mosso un dito (per scrivere), ma mai un passo. Fino al 2013, quando, allenata da Daniel Fontana, ha tagliato il traguardo della sua prima mezza maratona, a Londra. Con il triathlon non è stato amore a prima vista, ma da qualche tempo, sui campi gara, in redazione e agli eventi, più di una persona l’ha sentita pronunciare il fatidico: #ioTRIamo!

Rispondi

Offerte TRISHOP

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: