Select Page

Una notte “mondiale” con la 3^ tappa delle WTS, a Yokohama. Al via anche Alice Betto

Una notte “mondiale” con la 3^ tappa delle WTS, a Yokohama. Al via anche Alice Betto

Si respirerà aria di triathlon “che conta” nella terza tappa dell’ITU World Triathlon Series, che si disputerà sabato 12 maggio 2018 a Yokohama, in Giappone, sulla distanza olimpica: 1.5K di nuoto, 40K di ciclismo e 10K di corsa.

La gara nel Paese del Sol Levante aprirà infatti ufficialmente il periodo di qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Al via Flora Duffy e Mario Mola, campioni del mondo in carica e favoriti per la vittoria finale.

Difenderà i colori azzurri Alice Betto.

In programma anche la 1^ tappa dell’ITU World Paratriathlon Series 2018, presenti 3 italiani: Veronica Yoko Plebani, Anna Barbaro e Michele Achenza.


Per la terza tappa della World Triathlon Series 2018, i triatleti torneranno, sabato 12 maggio, in una delle città storiche delle gare ITU, la giapponese Yokohama, che dal 2009 ospita una tappa delle WTS.

Quest’anno il fascino di questa gara raddoppia, perché sarà proprio la manifestazione giapponese ad aprire il periodo di qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020 e quindi ad assegnare i primi punti utili. Periodo che si chiuderà l’11 maggio 2020.

A Yokohama 55 uomini e 52 donne correranno sulla distanza olimpica, ovvero saranno impegnati in 1.5K di nuoto, 40K di ciclismo e 10K di corsa.


Flora Duffy ha dominato la WTS Bermuda sabato 28 aprile, stando in testa alla corsa dall'inizio alla fine, accompagnata dai migliaia di fan (Foto ©ITU Media / Wagner Arajuo)

Flora Duffy ha dominato la WTS Bermuda sabato 28 aprile, stando in testa alla corsa dall’inizio alla fine, accompagnata dai migliaia di fan (Foto ©ITU Media / Wagner Araujo)


FLORA DUFFY CONTRO TUTTE
Partirà con i favori del pronostico Flora Duffy, protagonista di uno splendido aprile: prima l’incoronazione ai Commonwelath Games nella Gold Coast, in Australia, e poi la vittoria schiacciante nella seconda tappa dell’ITU World Triathlon Bermuda, davanti al suo pubblico.

La “minaccia” più grande per la due volte campionessa del mondo potrebbe arrivare dalle triatlete locali, con Juka Sato, Juko Takahashi, Juri Ide e Ai Ueda, una squadra ostile, come ha saputo dimostrare nelle ultime due gare.

Da tenere d’occhio saranno anche le americane, capitanate dall’attuale leader della classifica WTS, Kirsten Kasper, e dalla medaglia di bronzo nell’ITU World Triathlon Bermuda Katie Zaferes. Entrambe sono abili cicliste e fenomenali runner, sicuramente tra le poche in grado di tenere il passo con il ritmo frenetico che Duffy probabilmente imporrà fin dalle prime bracciate in acqua. Potrebbe dire la sua anche Summer Cook, valida nuotatrice.

Ci saranno anche l’australiana Ashleigh Gentle, che ha nella frazione podistica la sua arma letale, già due volte seconda a Yokohama e desiderosa di cancellare dalla sua memoria il quinto posto ai Commonwealth Games 2018, e l’olandese Rachel Klamer, prima ad Abu Dhabi, nella tappa inaugurale delle WTS 2018, e soltanto 12^ nella seconda a Bermuda, concentrata in quest’ultimo periodo ad allenarsi nelle transizioni per evitare i problemi subiti proprio nella gara a Bermuda.

A rappresentare l’Italia sarà Alice Betto, splendida sesta a Bermuda e che vuole a tutti i costi risalire la classifica della WTS di Yokohama che lo scorso anno l’ha vista concludere in 18^ posizione.

La gara femminile partirà alle 10.06 (ora locale), 03.06 (ora italiana) di sabato 12 maggio.


L'italiana Alice Betto centra il sesto posto nell'ITU World Triathlon Bermuda, corso sabato 28 aprile 2018 (Foto ©ITU Media / Wagner Araujo)

L’italiana Alice Betto centra il sesto posto nell’ITU World Triathlon Bermuda, corso sabato 28 aprile 2018 (Foto ©ITU Media / Wagner Araujo)


SARA’ LA “PRIMA” DI MARIO MOLA?
Lo spagnolo Mario Mola arriverà a Yokohama con un pensiero ben chiaro in testa: salire, per la prima volta quest’anno, sul gradino più alto del podio di una gara WTS e mettere il terzo sigillo consecutivo sulla gara di Yokohama, cosa che non è ancora riuscita a nessuno.

Il campione del mondo di triathlon in carica si presenterà in Giappone, comunque, forte del secondo posto ad Abu Dhabi e del quarto sull’impegnativo tracciato di Bermuda.

Proveranno a rovinargli i piani il connazionale e argento ai Mondiali U23 Fernando Alarza (sarebbe un errore sottovalutarlo in una gara su distanza olimpica come questa), che ha una marcia in più nella frazione di corsa.

Gli occhi saranno puntati anche su Kristian Blummenfelt e Gustav Iden, splendidi protagonisti di un podio tutto norvegese nella WTS Bermuda, con Casper Stornes, assente in Giappone, sul gradino più alto del podio. Blummenfelt l’anno scorso è arrivato terzo a Yokohama, il ventitreenne Iden spera di confermare il suo stato di forma mostrato a Bermuda.

In cerca di una rivincita sono i sudafricani Henri Schoeman, re della WTS ad Abu Dhabi e dei Commonwealth Games e 8° alle Bermuda, e Richard Murray, desideroso di un posto di rilievo dopo le ultime performance appannate da un forte mal di schiena.

L’australiano Jake Birthwhistle potrebbe rappresentare un altro problema per Mola se riuscisse a tenere il passo con i gruppi dei migliori nel ciclismo; i francesi Vincent Luis e Pierre LeCorre hanno quello che serve per essere tra gli aspiranti al podio se usciranno ben posizionati dall’acqua.

Con Alessandro Fabian ancora ai box per l’infortunio patito durante la gara a Bermuda, alla partenza della WTS Yokohama non ci sarà nessun azzurro.

La gara maschile prenderà il via alle 13:06 (ora locale), 05:06 (ora italiana) di sabato 12 maggio.


I norvegesi Kristian Blummenfelt e Gustav Iden, conquistando l'argento e il bronzo all'ITU World Triathlon Bermuda 2018, hanno regalato alla Norvegia un podio storico (Foto ©ITU Media / Wagner Araujo)

I norvegesi Kristian Blummenfelt e Gustav Iden, conquistando l’argento e il bronzo all’ITU World Triathlon Bermuda 2018, hanno regalato alla Norvegia un podio storico (Foto ©ITU Media / Wagner Araujo)


PARATRIATHLON: 3 AZZURRI AL VIA

Ad aprire la kermesse della WTS Yokohama 2018 sarà la gara di paratriathlon, 1^ tappa delle ITU World Paratriathlon Series, che si disputerà sulla distanza sprint (0.750K di nuoto, 20K di ciclismo e 5K di corsa) e che vedrà al via tre azzurri: Veronica Yoko Plebani, Anna Barbaro e Michele Achenza.

L’appuntamento è per le 06:55 (ora locale) di sabato 12 maggio, 23:55 (ora italiana) di venerdì 11 maggio.


TESTA A TESTA
WOMEN
MEN

GLI ORARI DELLE GARE
WOMEN
MEN
PARATRIATHLON

STARTING LIST
WOMEN
MEN
PARATRIATHLON

I PERCORSI
ELITE
PARATRIATHLON

SEGUI IL LIVE
https://triathlonlive.tv/

HASHTAGS
#WTSYokohama
#WTS2018
#Paratriathlon

SOCIAL MEDIA ACCOUNT
Twitter
@worldtriathlon
@triathlonlive

Instagram
@worldtriathlon

Facebook
www.facebook.com/worldtriathlon

WEBSITE
https://yokohama.triathlon.org/en/home/
http://wts.triathlon.org/
https://triathlonlive.tv/


LA GARA MASCHILE IN 5 TWEET

Lo spagnolo Mario Mola, che non è ancora salito sul podio di una gara #WTS2018, partirà con il pettorale n. 1

A indossare il n. 2 sarà il sudafricano Henri Schoeman, il vincitore della gara di apertura della stagione #WTS2018 ad Abu Dhabi.

Tre atleti hanno bissato la vittoria nella #WTSYokohama: il portoghese Joao Silva (2011-2012) e gli spagnoli Javier Gomez (2014-2015) e Mario Mola (2016-2017). Nessuno è ancora riuscito a centrare il tris.

Due dei vincitori delle scorse edizioni saranno al via di questa edizione 2018: il portoghese Joao Silva e lo spagnolo Mario Mola. Altri quattro sono già saliti sul podio: il norvegese Kristian Blummenfelt, il sudafricano Richard Murray, il messicano Crisanto Grajale e lo spagnolo Fernando Alarza.

Lo spagnolo Fernando Alarza ha conquistato la medaglia d’argento l’anno scorso e ha fatto registrare anche il migliore time split nella frazione di corsa: 30:26.

LE VITTORIE NELLE WTS
Alistair Brownlee = 22
Javier Gomez = 14
Jonathan Brownlee = 12
Mario Mola  = 11
Richard Murray, Henri Schoeman = 2

I PODI NELLE WTS
Javier Gomez = 38
Jonathan Brownlee = 30
Mario Mola = 24
Richard Murray = 14
Fernando Alarza = 7
Kristian Blummenfelt = 6


LA GARA FEMMINILE IN 5 TWEET

Flora Duffy, nel 2017, ha inaugurato la sua stagione a Yokohama, dopo essersi laureata campionessa del mondo di triathlon nel 2016.

L’uno-due, per il momento, è riuscito soltanto alla statunitense Gwen Jorgensen (2013-2016). Riuscirà, quest’anno, Flora Duffy a eguagliarla?

Le giapponesi sono fedeli alla loro nazione: Ai Ueda, Juri Ide, Yuka Sato e Yuko Takahashi parteciperanno per la settima volta alla ITU World Triathlon Yokohama.

7 atlete hanno già vinto una gara #WTS: Flora Duffy, Rachel Klamer, Jodie Stimpson, Ashleigh Gentle, Katie Zaferes, Non Stanford e Summer Cook.

Flora Duffy ha vinto la gara 2017, stabilendo il miglior tempo parziale in bicicletta: 1:01:18! E’ stato di Ashleigh Gentle lo split time più veloce nella corsa: 34:03.

LE VITTORIE NELLE WTS
Gwen Jorgensen = 17
Flora Duffy = 9
@Moffy_, Paula Findlay , Andrea Hewitt = 5
Nicola Spirig, Lisa Norden, Jodie Stimpson = 4
Non Stanford, Anne Haug = 3
Vicky Holland = 2

I PODI NELLE WTS
Gwen Jorgensen = 21
Andrea Hewitt = 20
@Moffy = 16
Helen Jenkins, Flora Duffy = 14
Katie Zaferes = 12
Lisa Norden =10
Jodie Stimpson = 9
Non Stanford = 8
Ashleigh Gentle, Vicky Holland = 7


Perché... #ioTRIamo!


SONO ARRIVATE LE NUOVE TRI-SHIRT, CANOTTE E FELPE TARGATE FCZ STYLE!
ENTRA NELLO SHOP FCZ E SCEGLI IL MODELLO, IL COLORE E LA SCRITTA CHE PREFERISCI!

TRI-SHIRT




About The Author

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: