Select Page

ITU World Triathlon Bermuda: la Norvegia è oro, argento e bronzo con Stornes, Blummenfelt e Iden

ITU World Triathlon Bermuda: la Norvegia è oro, argento e bronzo con Stornes, Blummenfelt e Iden

Sabato 28 aprile 2018, la Norvegia è entrata nella storia conquistato il podio del primo ITU World Triathlon Bermuda: Casper Stornes ha dominato, i connazionali Kristian Blummenfelt e Gustav Iden si sono messi al collo l’argento e il bronzo.

Sfortunato Alessandro Fabian, coinvolto in una caduta alla fine della frazione ciclistica, è stato costretto al ritiro.

A Bermuda si è scritta un’altra pagina di storia della triplice disciplina, con la Norvegia su tutti e tre i gradini del podio.

E’ stato Casper Stornes, a sorpresa, con un tempo di 1:54:47, a vincere l’ITU World Triathlon Bermuda, 2^ tappa delle World Triathlon Series e corso sabato 28 aprile 2018 sulla distanza olimpica (1.5K di nuoto, 40K di ciclismo e 10K di corsa):

“Quando ho visto che mi lasciavano andare in bicicletta, ho capito di avere una possibilità, e me la sono presa. Ho vinto, quindi sono molto felice! Ho pensato molte volte di rallentare e respirare un po’, ma ho solo spinto…”


Stones è stato il più coraggioso e, da subito, si è staccato dal gruppo uscito da T1, in cui pedalavano anche il sudafricano Henri Schoeman, vincitore dell’ITU World Triathlon Abu Dhabi, lo spagnolo, campione del mondo in carica, Mario Mola, i norvegesi Kristian Blummenfelt e Gustav Iden, e il danese Andreas Schilling. Soltanto quest’ultimo ha cercato di non perdere le tracce del battistrada, senza però riuscirci e pagando così caro lo sforzo da chiudere in 17^ posizione.


Nel secondo gruppo degli inseguitori c’era invece l’italiano Alessandro Fabian, che proprio alla fine del percorso ciclistico, è stato costretto al ritiro dopo essere stato coinvolto in una caduta che gli ha procurato la frattura composta della clavicola e la lussazione di un dito.


All’inizio del percorso podistico, Blummenfelt e Iden sono riusciti a staccare gli altri e a raggiungere e superare Schilling, in quel momento ancora secondo.


CLASSIFICHE WTS BERMUDA


Secondo è giunto Blummenfelt, in 1:55:08:

“E ‘stato impressionante! Ho pensato che con 90 secondi io e Iden saremmo riusciti a prendere Stornes, ma stava correndo troppo forte. Sono contento per lui.”


Iden ha completato il podio, dopo aver corso tutti i 10K incollato a Blummenfelt e aver tagliato il traguardo a 2 secondi soltanto dal connazionale:

“Sembrava di correre una seduta di allenamento, è stato proprio così per tutto l’inverno. Lo abbiamo fatto quasi tutti i giorni, quindi è incredibile averlo ripetuto in una competizione. Non penso che molte persone pensassero che fosse possibile, ma siamo qui e siamo pronti a prenderci il mondo.”


I norvegesi Kristian Blummenfelt e Gustav Iden, conquistando l'argento e il bronzo all'ITU World Triathlon Bermuda 2018, hanno regalato alla Norvegia un podio storico (Foto ©ITU Media / Wagner Araujo)

I norvegesi Kristian Blummenfelt e Gustav Iden, conquistando l’argento e il bronzo all’ITU World Triathlon Bermuda 2018, hanno regalato alla Norvegia un podio storico (Foto ©ITU Media / Wagner Araujo)


Il favorito della vigilia Mario Mola (1:55:45), pur essendo autore della migliore prestazione nella frazione di corsa con 31’19”, si è dovuto accontentare del quarto posto. Posto che, comunque, sommato al secondo dell’ITU World Triathlon Abu Dhabi, lo ha promosso leader della WTS 2018.


Il messicano Rodrigo Gonzalez è stato autore di un’ottima prestazione: fermando il cronometro a 1:55:58, ha centrato il quinto posto, ottenendo il suo miglior risultato in WTS.


REPORT WTS BERMUDA
GARA FEMMINILE


Perché... #ioTRIamo!


SONO ARRIVATE LE NUOVE TRI-SHIRT, CANOTTE E FELPE TARGATE FCZ STYLE!
ENTRA NELLO SHOP FCZ E SCEGLI IL MODELLO, IL COLORE E LA SCRITTA CHE PREFERISCI!

TRI-SHIRT




About The Author

zia baby

Giornalista, nella sua vita ha sempre mosso un dito (per scrivere), ma mai un passo. Fino al 2013, quando, allenata da Daniel Fontana, ha tagliato il traguardo della sua prima mezza maratona, a Londra. Con il triathlon non è stato amore a prima vista, ma da qualche tempo, sui campi gara, in redazione e agli eventi, più di una persona l’ha sentita pronunciare il fatidico: #ioTRIamo!

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: