Tutti i vincitori del Gala del Triathlon 2018!



Categoria: Featured Gala del Triathlon

Tags

Tutti i vincitori del Gala del Triathlon 2018! Alex Zanardi, in foto con Dario Nardone, è stato l’ospite d’onore del Gala del Triathlon 2018, che si è svolto venerdì 9 febbraio all’Auditorium Testori di Palazzo Lombardia, a Milano (Foto ©PhotoToday / Francesca Soli)

Venerdì 9 febbraio 2018 si è celebrata la sesta edizione del Gala del Triathlon, una serata… memorabile!

I prestigiosi ospiti e le emozionanti storie degli sportivi premiati hanno entusiasmato il numeroso pubblico, che ha vissuto nell’Auditorium Testori di Palazzo Lombardia a Milano lo spettacolo condotto dalla “voce del triathlon” Dario ‘daddo’ Nardone, creatore dell’evento, e da Andrea Zavaglia, trainer e mental coach di Ekis.

Alex Zanardi, Justine Mattera, Antonio Rossi, Linus, Aldo Rock, Livio Sgarbi, Dino Lanaro… e poi ancora Veronica Yoko Plebani, Marco Sebis, i Bambini Terribili… Tutto questo e molto altro è stato il 6° Gala del Triathlon!

Scopriamo quello che è successo e chi sono stati i vincitori dell’edizione 2018 della serata patinata del Gala del Triathlon!

Alle 17.30 in punto si sono aperte le porte dell’Auditorium Testori, ormai la casa del Gala del Triathlon, luogo elegante ed accogliente, ideale per esaltare l’evento organizzato dal portale di riferimento del triathlon italiano, FCZ.it Mondo Triathlon.

I 400 ospiti hanno potuto gustarsi l’aperitivo e l’expo area adibita nel foyer dai partner e, dopo aver brindato, accomodarsi nella sala dove, qualche minuto prima delle 19, è cominciato lo spettacolo.


Davide Paniate, Alessandro Betti e Gianni Cinelli, i Boiler del mitico Zelig, hanno aperto il Gala del Triathlon 2018 (Foto ©Sergio Tempera)
Davide Paniate, Alessandro Betti e Gianni Cinelli, i Boiler del mitico Zelig, hanno aperto il Gala del Triathlon 2018 (Foto ©Sergio Tempera)

Ad aprire le danze, ci hanno pensato i comici di Zelig, i Boiler, ovvero Davide Paniate, Alessandro Betti e Gianni Cinelli, che hanno subito scaldato gli animi e preparato il palco per i due conduttori della serata.

La “voce del triathlon” Dario ‘daddo’ Nardone, direttore di FCZ.it e speaker delle più importanti gare italiane, nel 2013 ha dato forma a questo evento e lo ha, anno dopo anno, fatto crescere e diretto; per il secondo anno consecutivo ha avuto al suo fianco per la conduzione l’amico, trainer e mental coach di Ekis, Andrea Zavaglia.

Dopo il tradizionale benvenuto da parte del “padrone di casa” Antonio Rossi, Assessore allo Sport e alle Politiche per i Giovani della Regione Lombardia, è iniziata la carrellata dei vincitori del 6° Gala del Triathlon.


Antonio Rossi, “padrone di casa” ha dato il benvenuto alla platea del Gala del Triathlon 2018 (Foto ©PhotoToday / Francesca Soli)
Antonio Rossi, “padrone di casa” ha dato il benvenuto alla platea del Gala del Triathlon 2018 (Foto ©PhotoToday / Francesca Soli)

EVENTO DELL’ANNO powered by FCZ Travel

Emanuela Redaelli, l’altra metà di FCZ.it Mondo Triathlon, responsabile della divisione Viaggi, ha introdotto la categoria “Evento dell’anno”, parlando di quello che FCZ Travel, il tour operator del triathlon italiano, ha fatto e farà nel 2018 per la crescita del movimento.

A  vincere, rispettando i pronostici,  è stato Ironman Italy Emilia Romagna, un evento che nel 2017 ha fatto davvero parlare di sé e ha visto un intero territorio protagonista. Proprio per questo, il Sindaco di Cervia Luca Coffari è arrivato sul palco, insieme a diversi rappresentanti dei comuni limitrofi che hanno accolto sulle loro strade, per la prima volta,  Ironman Italy Emilia Romagna. Si è parlato di questa grande sinergia che ha permesso a questo evento di trionfare, con Simona Di Rocco e Annamaria Decorato, rappresentanti di Ironman Italy, a ritirare l’ambito premio.

Da un evento con la E maiuscola a un altro il passo è breve, almeno al Gala, e così si è continuato, con la presentazione del Campionato del Mondo Aquaticrunner Swimrun, con Matteo Benedetti, Race Director, che ha spiegato i dettagli di questa fantastica edizione 2018 dello Swimrun più famoso d’Italia.


Al Gala del Triathlon 2018 l’ “Evento dell’anno” è l’Ironman Italy Emilia Romagna, prima edizione e primo Ironman nel nostro Paese.
Al Gala del Triathlon 2018 l’ “Evento dell’anno” è l’Ironman Italy Emilia Romagna, prima edizione e primo Ironman nel nostro Paese (Foto ©PhotoToday / Francesca Soli)

PREMIO BEST PERFORMANCE UOMO powered by ENDU

Sul palco sono saliti Matteo Gelati, in rappresentanza di ENDU, il portale social degli sportivi, e il triatleta Filippo Rinaldi che ha premiato l’amico e compagno di allenamenti Marcello Ugazio. L’azzurro si è guadagnato il premio per la sua splendida cavalcata verso il titolo europeo assoluto di cross triathlon a Targu Mures, in Romania. La sua vittoria è stata salutata anche dal campione spagnolo Roger Serrano, che per un imprevisto dell’ultimo momento non ha potuto essere presente.


Marcello Ugazio (a destra nella foto), campione europeo assoluto di cross triathlon 2017, si è aggiudicato il Premio “Best Performance” al Gala del Triathlon 2018. A consegnarglielo è il triatleta Filippo Rinaldi, suo amico e compagno di allenamenti (Foto ©PhotoToday / Francesca Soli)
Marcello Ugazio (a destra nella foto), campione europeo assoluto di cross triathlon 2017, si è aggiudicato il Premio “Best Performance” al Gala del Triathlon 2018. A consegnarglielo è il triatleta Filippo Rinaldi, suo amico e compagno di allenamenti (Foto ©PhotoToday / Francesca Soli)

TEAM powered by CROWNHEALTH

Il super ospite che ha premiato il team dell’anno è stato Linus, direttore artistico di Radio DeeJay e uno degli amici più cari del Gala.

«Dario ‘daddo’ Nardone ha fatto e continua a fare da anni un lavoro prezioso per il triathlon e il “suo” Gala ne è un risultato tangibile. Io da parte mia, per questo splendido sport in particolare, continuerò a impegnarmi per far crescere ulteriormente il DeeJay Tri dell’Idroscalo (19-20 maggio 2018, ndr), coadiuvato dall’Assessore al Turismo, Sport e Qualità della vita del Comune di Milano Roberta Guaineri, con me qui questa sera.»
– Linus

E’ stato il 707 triathlon, la squadra Campione d’Italia a staffetta, a vincere la categoria Team. Hanno ritirato il premio Germano Raddi, il “pres”, e Antonio Serratore, il giovane tecnico, entrambi visibilmente emozionati per il riconoscimento e… per il video di due portacolori della squadra, gli sposini Gaia Peron e Luca Facchinetti, che invitavano Germano a non commuoversi fino alle lacrime. Ancora adesso non sappiamo se il loro messaggio sia stato messo in pratica fino in fondo.


Al Gala del Triathlon 2018 Linus premia il “Team dell’anno”, i campioni d’Italia del 707 Triathlon, rappresentati sul palco dal presidente Germano Raddi e dal giovane tecnico Antonio Serratore (Foto ©PhotoToday / Francesca Soli)
Al Gala del Triathlon 2018 Linus premia il “Team dell’anno”, i campioni d’Italia del 707 Triathlon, rappresentati sul palco dal presidente Germano Raddi e dal giovane tecnico Antonio Serratore (Foto ©PhotoToday / Francesca Soli)

Sono entrati nei cuori di tutti i presenti, invece, le perle di saggezza e di… triathlon di Aldo “Rock” Calandro, arrivato in bicicletta e salito sul palco a sorpresa. Esperienze, viaggi, frasi mantra… Insomma un crescendo di emozioni che soltanto Aldo riesce a trasmettere.


Aldo Rock Calandro ha deliziato la platea con le sue perle di saggezza (Foto ©Social Reporters)
Aldo Rock Calandro ha deliziato la platea con le sue perle di saggezza (Foto ©Social Reporters)

PREMIO GIOVANI powered by EKIS

“The winners are…” Beatrice Mallozzi e Sergiy Polikarpenko! Ovvero, due dei talenti più promettenti del panorama italiano. Beatrice, non potendo essere presente, ha affidato i suoi ringraziamenti a un video, mentre sul palco è salito Sergiy, premiato dal divertente e “giovane triatleta” Dino Lanaro, attore, speaker radiofonico e conduttore televisivo.

«Sono contento, anche se sono solo all’inizio. E anche se sono molto competitivo nella corsa, mi dedicherò al triathlon a tempo pieno.»

Queste le parole di Sergiy, figlio d’arte con papà Vladimir e il pubblico di triatleti che gongolano.


Il conduttore televisivo e speaker radiofonico Dino Lanaro premia Sergiy Polikarpenko, vincitore del “Premio Giovani” al Gala del Triathlon 2018 (Foto ©PhotoToday / Francesca Soli)
Il conduttore televisivo e speaker radiofonico Dino Lanaro premia Sergiy Polikarpenko, vincitore del “Premio Giovani” al Gala del Triathlon 2018 (Foto ©PhotoToday / Francesca Soli)

PERSONAGGIO UOMO E DONNA powered by SCOTT

A creare l’atmosfera giusta ci ha pensato un grande campione e testimonial di Scott, l’ironman Sebastian Kienle, che attraverso un video ha salutato il pubblico. Doveroso anche il saluto a Ivano Camozzi, 4° ai Giochi Olimpici di Calgary 1988 nello slalom gigante e ora responsabile di Scott per il triathlon italiano. Come si scrive in questi casi, “stay tuned!”, perché è nato un nuovo team Scott nella triplice, di cui vi racconteremo su FCZ.it.

A calcare il palco per premiare i vincitori è stata invece Justine Mattera, in triplice veste: showgirl, mamma e… triatleta!

«Ho terminato il mio primo primo triathlon a settembre, lo sprint di Peschiera. E se ce l’ho fatta io ce la possono fare tutti – scherza Justine -. Non rimarrà l’unico, mi sto allenando duramente, anche se, come ben sapete, non è sempre facile conciliare l’amore per l’endurance con lavoro e famiglia. Mi piace fare fatica allenandomi!»

L’applauso che il pubblico ha dedicato a Justine Mattera si è prolungato per celebrare i due vincitori, Federica De Nicola e Marco Sebis.

Federica, in trasferta alle Canarie dove sta preparando al meglio la sua prima stagione da PRO, attraverso un video, ha ringraziato per l’ennesimo riconoscimento che arriva in seguito a una stagione che l’ha vista laurearsi Campionessa del Mondo di Ironman nella categoria 18-24.

Marco si è commosso e ha fatto commuovere tutti, raccontando la sua storia, lui che è stato capace di un’impresa incredibile: primo uomo al mondo, con una diagnosi di sclerosi multipla e diabete, ad aver tagliato il traguardo di un triathlon “full distance”, l’Ironman European Campionship di Francoforte, in Germania, proprio lo scorso anno:

«Questo premio mi inorgoglisce e lo voglio condividere con chi ha una malattia come la mia e si sente perso. Quando ho terminato l’Ironman Francoforte, la prima cosa che ho pensato è stata poter dividere quella gioia e quella speranza con tutti.»


Al Gala del Triathlon 2018 Justine Mattera consegna a Marco Sebis la statuetta di “Personaggio dell’Anno”. Sebis è il primo uomo al mondo, con una diagnosi di sclerosi multipla e diabete, ad aver terminato un triathlon “full distance”, l’Ironman European Championship di Francoforte, in Germania (Foto ©Alice Longoni)
Al Gala del Triathlon 2018 Justine Mattera consegna a Marco Sebis la statuetta di “Personaggio dell’Anno”. Sebis è il primo uomo al mondo, con una diagnosi di sclerosi multipla e diabete, ad aver terminato un triathlon “full distance”, l’Ironman European Championship di Francoforte, in Germania (Foto ©Alice Longoni)

PREMIO PARATRIATHLON powered by OBIETTIVO3

Paratriathlon vuol dire anche Alex Zanardi e Obiettivo3, il progetto di Alex Zanardi finalizzato a sostenere dei paratleti lungo la rincorsa ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Parte importante di Obiettivo3 è anche Pier Alberto Buccoliero, uno dei coach del progetto nonché paratleta azzurro. Per questo e perché con la vincitrice ha condiviso tanti anni nella canoa, ha raggiunto Zanardi sul palco. Entrambi hanno così applaudito Veronica Yoko Plebani, premiata migliore paratriatleta della stagione.

«La meningite non mi ha tolto niente, ho sempre voglia di fare. Il triathlon? Sono tre sport, si può fare ancora più fatica divertendosi e io lo voglio fare! Sono fatta così, non mi piace stare ferma ad aspettare.»


 Veronica Yoko Plebani si aggiudica il Premio Paratriathlon al Gala del Triathlon 2018 (Foto ©Sergio Tempera)
Veronica Yoko Plebani si aggiudica il Premio Paratriathlon al Gala del Triathlon 2018 (Foto ©Sergio Tempera)

Alex Zanardi ha continuato brillantemente il suo ruolo di “premiante” con Pierluigi Righetti e i Bambini Terribili. E’ stato uno dei momenti più coinvolgenti di tutta la serata, quando il video ha spiegato che cosa incredibile avevano fatto! Questi bambini, che presentano disabilità diverse, lo scorso anno hanno portato a termine il Challenge Venice a staffetta insieme a Doc Pierluigi che lo ha completato per intero, divertendosi e dandogli una carica inesauribile.

I Bambini Terribili hanno chiuso il primo tempo del Gala del Triathlon 2018. E dopo la pausa caffè offerta da Caffè Mauro sono stati nuovamente  i Boiler a riportare il pubblico in sala a suon di battute e risate.


Alex Zanardi premia Pierluigi Righetti e i Bambini Terribili al Gala del Triathlon 2018 (Foto ©PhotoToday / Francesca Soli)
Alex Zanardi premia Pierluigi Righetti e i Bambini Terribili al Gala del Triathlon 2018 (Foto ©PhotoToday / Francesca Soli)

PREMIO KONA powered by MAGNETIC DAYS

E’ stata Martina Dogana la madrina del premio made in Hawaii.  La super ospite del Gala del Triathlon, dopo una stagione decisamente poco fortunata, sta ripartendo alla grande, con la grande novità del suo nuovo Martina Dogana Triathlon Team ed è pronta per farci esultare ancora.

Due i vincitori a cui “Ironmarty” ha consegnato il premio: due, ma una cosa sola, viene da scrivere dato che Elisabetta Villa e Alessandro Valenti sono i KONiugi del triathlon, entrambi alle Hawaii per il Campionato del Mondo 2017 ed entrambi finisher. Elisabetta ha fatto registrare un tempo inferiore a quello di Alessandro, ma neanche questo ha aperto una crisi in famiglia. Anzi, lui ora è il suo manager…


Al Gala del Triathlon 2018 Elisabetta Villa e Alessandro Valenti sono i vincitori del Premio Kona. Loro sono i KONiugi del triathlon, entrambi alle Hawaii per il Campionato del Mondo 2017 ed entrambi finisher (Foto ©Sergio Tempera)
Al Gala del Triathlon 2018 Elisabetta Villa e Alessandro Valenti sono i vincitori del Premio Kona. Loro sono i KONiugi del triathlon, entrambi alle Hawaii per il Campionato del Mondo 2017 ed entrambi finisher (Foto ©Sergio Tempera)

La grinta di Martina Dogana... Dopo una stagione decisamente poco fortunata, sta ripartendo alla grande, con la grande novità del suo nuovo Martina Dogana Triathlon Team (Foto ©PhotoToday / Francesca Soli)
La grinta di Martina Dogana… Dopo una stagione decisamente poco fortunata, sta ripartendo alla grande, con la grande novità del suo nuovo Martina Dogana Triathlon Team (Foto ©PhotoToday / Francesca Soli)

TRIATLETA DELL’ANNO UOMO powered by AQUA SPHERE

Neo papà di Bianca (nata a novembre 2017), impegnato nella preparazione della nuova stagione che per lui comincerà a fine aprile al Chia Sardinia Triathlon, Ivan Risti è stato il prescelto per premiare il Triatleta dell’anno.

Per la prima volta nella storia del Gala è stato celebrato in questa categoria un Age Group, Alfio Bulgarelli, veterinario di professione, triatleta per passione e soprattutto Campione del Mondo di triathlon nella categoria 45-49. Davvero intenso l’applauso tributato da tutta la platea del Gala al romagnolo di ferro, capitano del Cesena Triathlon.


Alfio Bulgarelli, campione europeo e mondiale di triathlon tra gli AG 45-49, vince la categoria di “Triatleta dell’Anno” al Gala del Triathlon 2018 (Foto ©Sergio Tempera)
Alfio Bulgarelli, campione europeo e mondiale di triathlon tra gli AG 45-49, vince la categoria di “Triatleta dell’Anno” al Gala del Triathlon 2018 (Foto ©Sergio Tempera)

BEST PERFORMANCE DONNE powered by EKIS

E’ stato definito il premio “pazzesco” per eccellenza! Così lo ha anche annunciato e raccontato in diretta Dario Nardone. E non avrebbe potuto essere descritto in modo diverso l’arrivo di Anna Maria Mazzetti al Grand Prix Triathlon di Cesenatico dello scorso settembre.

A bocca aperta, rivedendo quell’arrivo, sono rimasti sia il pubblico, sia il super ospite Livio Sgarbi, mental coach dei campioni in ambito sport, life e business, chiamato sul palco a premiare l’atleta autrice dello sprint più… veloce del mondo.

Come si spiega una vittoria sul fil di lana così? Semplice, Anna Maria aveva già nella sua testa quel finale, lo voleva con tutta se stessa e si è andata a prendere con le mani lo striscione della finish line.


Anna Maria Mazzetti stringe la statuetta per la “Best Performance” dell’anno al Gala del Triathlon 2018 (Foto ©Sergio Tempera)
Anna Maria Mazzetti stringe la statuetta per la “Best Performance” dell’anno al Gala del Triathlon 2018 (Foto ©Sergio Tempera)

TRIATLETA DELL’ANNO DONNA powered by TRI60

Nadia Cortassa, la triatleta italiana più forte di tutti i tempi impegnata a far crescere nuovi talenti e l’ironman e coach Paolo Barbera di Tri60, il nuovo centro di allenamento per il triathlon a Milano, sono stati madrina e padrino della premiazione della Triatleta dell’anno.

Ed è stata proprio Nadia a consegnare il riconoscimento ad Alice Betto, un buonissimo auspicio per la nostra azzurra ancora a credito di fortuna. Alice è riuscita a vivere, nel 2017, una stagione finalmente ricca di risultati e soprattutto priva di infortuni, che l’avevano invece fermata negli anni precedenti. Sono arrivati così quei due splendidi terzi posti all’ITU WTS Leeds e agli Europei di Kitzbuhel.


L’azzurra Alice Betto (al centro) premiata dall’olimpica Nadia Cortassa come Triatleta dell’Anno e intervistata da Dario Nardone sul palco del Gala del Triathlon 2018 (Foto ©Sergio Tempera)
L’azzurra Alice Betto (al centro) premiata dall’olimpica Nadia Cortassa come Triatleta dell’Anno e intervistata da Dario Nardone sul palco del Gala del Triathlon 2018 (Foto ©Sergio Tempera)

C’è stato ancora tempo per un’altra grande donna della triplice, Sabrina Schillaci, e per il progetto che la vede protagonista, la Race Across Limits, 2.200K in bici con più di 17.000M di dislivello, dall’Italia alla Spagna passando per la Francia, dalla Brianza a Santiago de Compostela, 18 tappe con un unico scopo: raccogliere fondi per la fondazione Come Collaboration Onlus, che si occupa di trattare dal punto di vista osteopatico e in forma totalmente gratuita neonati e bimbi disabili in Italia, Moldavia, Spagna, Sud Est Asiatico e Nord Africa.


OVER THE TOP powered by GRANA PADANO

Un finale in crescendo, indimenticabile quello del Gala del Triathlon 2018. Alex Zanardi ha ricevuto il premio Over The Top per poi incantare come di consueto la platea con i suoi racconti e la sua piacevolezza nel descrivere la sua carriera e vita.

Dopo aver ricordato il suo Ironman Barcelona e come è riuscito ad abbattere, per primo,  il muro delle 9 ore, si è lasciato scappare la sua prossima gara in Italia… L’Ironman Italy Emilia Romagna!


Alex Zanardi con la statuetta del Premio Over the Top al Gala del Triathlon 2018 (Foto ©Sergio Tempera)
Alex Zanardi con la statuetta del Premio Over the Top al Gala del Triathlon 2018 (Foto ©Sergio Tempera)

Ha chiuso la sesta edizione del Gala del Triathlon il ballerino professionista Alessio Cattaneo che è stato protagonista di un toccante assolo, con le voci dei due conduttori ad alternarsi per raccontare la “lotta” che ognuno di noi deve vincere per riuscire a conquistare il suo obiettivo e dare il meglio di sé.

Il ballerino professionista Alessio Cattaneo, in foto con Dario Nardone e Andrea Zavaglia, chiude, con un assolo, il Gala del Triathlon 2018 (Foto ©Sergio Tempera)
Il ballerino professionista Alessio Cattaneo, in foto con Dario Nardone e Andrea Zavaglia, chiude, con un assolo, il Gala del Triathlon 2018 (Foto ©Sergio Tempera)

Saluti finali e arrivederci al 7° Gala del Triathlon con il premio a sorpresa, ormai anche questo una consuetudine, per la grande dedizione e professionalità dimostrata da Barbara Cologni, responsabile dell’ufficio stampa e della redazione di FCZ.it Mondo Triathlon.


Il "dream team" del Gala del Triathlon 2018 (Foto ©Sergio Tempera)
Il “dream team” del Gala del Triathlon 2018 (Foto ©Sergio Tempera)

I VINCITORI DEL GALA DEL TRIATHLON 2018 IN UN TWEET

CATEGORIE

Triatleta dell’anno: Alfio Bulgarelli e Alice Betto
Evento: Ironman Italy Emilia-Romagna
Team: 707 Triathlon
Personaggio dell’anno: Federica De Nicola e Marco Sebis

PREMI SPECIALI
Best Performance: Marcello Ugazio e Anna Maria Mazzetti
Giovani (U/D): Sergiy Polikarpenko
Kona: “KONiugi Valenti”, Alessandro ed Elisabetta
Paratriathlon: Veronica Yoko Plebani
Over the Top: Alex Zanardi


I PARTNER

Un sentito ringraziamento, da parte di tutto il team organizzatore, va ai prestigiosi partner che hanno voluto essere presenti e sostenere il 6° Gala del Triathlon, creato e condotto da Dario ‘daddo’ Nardone, evento che anno dopo anno continua a crescere e ad aumentare la sua importanza nel mondo sportivo italiano.

Di seguito l’elenco completo (in ordine alfabetico):

– i main sponsor, CAB, Crownhealth, Denicar, Dorelan, ENDU, Grana Padano, Scott e Tri60

– i media partner, Bike Channel, ENDUmag, Phototoday, Radio Deejay, Social Reporters

i technical sponsor, Aquasphere, Cinelli, Compex, Cutered, Dama, Effetto Triathlon, MagneticDays, Orca, OTSportVision, Polar

i friends events, Alpe d’Huez Triathlon, Aquaticrunner, Cannes Triathlon, Challenge Roma, Challenge Walchsee, Ironman Lanzarote, SpartacusEvents, Triathlon Cesenatico, Triathlon Marconi, XTERRA Malta

– i friends, Bambini Terribili, Bottle-Up, CaffèMauro, CSEN, DuLac, FigioImage, FossMarai, Morsenchio e Stucchi, Ironmanitalyroads, Montymar, SuperOp, Take Away del Roma, TriStart, Tucano.

Il Gala del Triathlon è stato patrocinato da Regione Lombardia, Comune di Milano e Federazione Italiana Triathlon.


IL GALA DEL TRIATHLON 2018 IN TV

Sabato 10 febbraio, alle 13.00, Sport Mediaset, TG sportivo di Italia 1, ha dedicato un servizio al Gala del Triathlon.

CLICCA QUI PER GUARDARE IL SERVIZIO DI SPORT MEDIASET

Giovedì 22 febbraio, alle 22.00, su Bike Channel, sarà trasmesso uno speciale sulla serata patinata del triathlon italiano.


Perché... #ioTRIamo!


SONO ARRIVATE LE NUOVE TRI-SHIRT, CANOTTE E FELPE TARGATE FCZ STYLE!
ENTRA NELLO SHOP FCZ E SCEGLI IL MODELLO, IL COLORE E LA SCRITTA CHE PREFERISCI!

TRI-SHIRT




Tags:

I post simili che potrebbero piacerti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: