Select Page

Gli hacker si attivano e… Schoeman diventa un “caso di doping”

Gli hacker si attivano e… Schoeman diventa un “caso di doping”

L’ITU, la Federazione internazionale di triathlon, apre un (presunto) caso di doping sul sudafricano Henri Schoeman, bronzo a Rio 2016. Ad “avvisare” l’ente federale sono stati i Fancy Bears, il gruppo di hacker russi che ha già fatto più volte parlare di sé

Henri Schoeman, 26 anni, triatleta sudafricano, sarebbe risultato positivo al test antidoping effettuato durante le Olimpiadi di Rio 2016, che l’hanno visto mettersi al collo la medaglia di bronzo.

Il condizionale è d’obbligo, visto che c’è più di un’ombra su tutta la faccenda.

E’stata la stessa ITU, la Federazione internazionale di triathlon, a uscire allo scoperto, ieri 18 gennaio 2018, con una comunicazione ufficiale, in cui si legge che la stessa ha aperto un’indagine, perché informata sull’esistenza di “documenti provanti la positività dell’atleta Henri Schoeman (al prednisolone, un ormone steroideo) durante, appunto, l’ultima edizione della manifestazione a cinque cerchi”. Dal quartier generale federale si premurano a far sapere anche che “l’atleta sta collaborando attivamente fornendo informazioni“.

L’atleta, tra l’altro, aveva segnalato l’uso di questa sostanza in un controllo effettuato il 17 luglio 2016, anche se non possedeva un permesso di esenzione medica per i Giochi Olimpici.

Ma come ha fatto l’ITU a venire in possesso di documenti in sede al CIO, ente preposto ai controlli? E’ certo che a rivelare il “presunto caso” siano stati i Fancy Bears, il gruppo di hacker russi che non perde occasione di far parlare di sé. Dalla fine del 2016, infatti, il loro obiettivo dichiarato è quello di “raccontare al mondo il doping nello sport d’elite“, attraverso, ovviamente, la diffusione di informazioni mediche confidenziali.

Sembra infatti che il verbale della positività di Schoeman al prednisolone sarebbe circolato nella posta interna al Comitato olimpico internazionale, che il gruppo di pirati informatici si è poi premurato di rendere “pubblico”.


COSA HANNO PUBBLICATO I FANCY BEARS 



Perché... #ioTRIamo!


Gala del Triathlon 2018

IL 9 FEBBRAIO 2018 A MILANO,
AL 6° GALA DEL TRIATHLON C’E’

ALEX ZANARDI!

ACQUISTA IL TICKET ON LINE E
PARTECIPA ALLA FESTA DEL TRIATHLON ITALIANO!




About The Author

zia baby

Giornalista, nella sua vita ha sempre mosso un dito (per scrivere), ma mai un passo. Fino al 2013, quando, allenata da Daniel Fontana, ha tagliato il traguardo della sua prima mezza maratona, a Londra. Con il triathlon non è stato amore a prima vista, ma da qualche tempo, sui campi gara, in redazione e agli eventi, più di una persona l’ha sentita pronunciare il fatidico: #ioTRIamo!

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: