Gli #ITAFINISHER all’Israman 2018

Gli #ITAFINISHER all’Israman 2018

Dal 24 al 27 gennaio 2018, a Eilat (Israele) si è disputato l’Israman, uno dei triathlon più duri del panorama mondiale. Due le distanze: “226”, cioè 3.8K di nuoto, 180K di ciclismo e 42.2K di corsa, e “113”, che in termini chilometrici è l’esatta metà del primo: 1.9K, 90K e 21.1K.

Tra i partecipanti (e i finisher) ci sono anche diversi italiani, due dei quali sono entrati nei top 10: Emanuele Ciotti si è classificato quarto e Ronit Vivi Halperin sesta.

Spettatrice d’eccezione, Martina Dogana, che ha tifato per tutti ma soprattutto per Mirco Orsato, suo compagno di squadra e di vita

L’Israman è considerato uno dei 10 triathlon più duri al mondo. Il percorso, che si sviluppa intorno alla città di Eilat, non fa sconti a nessuno, anzi chiama agli straordinari sia testa sia gambe. L’unica alternativa lasciata a chi si iscrive a questa competizione è la scelta della distanza. Si può infatti optare per un triathlon 226 (3.8K di nuoto, 180K di ciclismo e 42.2K di corsa) o per un 113, in cui i chilometri di ogni frazione di dimezzano suonando come: 1.9K di nuoto, 90K in bici e 21.1K di corsa.


Nuotare nel Mar Rosso, pedalare tra i monti di Eilat e correre entrando, alla fine, nella città israeliana, insomma, non è cosa facile, ma a detta di molti dà una scarica di adrenalina incredibile.


Deve essere soprattutto per questo che ogni anno sono diversi gli italiani che decidono di volare in Israele. E così è successo anche quest’anno, il 26 gennaio, quando al via dell’Israman 113 se ne sono contati sei.


Tra questi il migliore è stato Emanuele Ciotti, quarto assoluto in 4:53:11:

“Israman 113 è una gara particolare, durissima, con una bici dai panorami mozzafiato, una corsa con una discesa di 12K… bellissima. Questo è un quarto posto assoluto che mi soddisfa, ho corso tutta la gara con Francesca Martino nel cuore e si è visto. Un grazie particolare anche a Martina Dogana per i preziosi consigli/tifo e a Marco Marchese, con Triathlon Travel per l’opportunità. E ovviamente un abbraccio a Mirco Orsato, perché quando dormo con lui vado fortissimo.”


Emanuele Ciotti si è classificato ottimo quarto all'Israman 2018, distanza 113

Emanuele Ciotti si è classificato ottimo quarto all’Israman 2018, distanza 113


Mirco Orsato, che è giunto al traguardo in 6:05:18 e si è classificato 4° di categoria, ha potuto contare sul tifo di una supporter d’eccezione, la compagna “Ironmarty” Martina Dogana, e per una volta è stata lei ad aspettare lui al traguardo con le braccia aperte!


“E’ stata una gara veramente dura. Ieri pioveva forte tanto che sono stati costretti a farci mettere le bici stamattina, perché era tutto allagato. Oggi, però, è stata quel che si definisce “la giornata giusta”. Il mare era calmo e non faceva freddo, anche se dopo la salita iniziale di 8K un forte vento gelido non mi ha dato tregua, ank se il percorso affascinante mi ha tenuto compagnia… Quasi 2000M di dislivello, non male, no? Poi in T2 ho capito che non ero poi messo così indietro, c’erano ancora tante borse a terra, cosa che mi dava la certezza che erano ancora pochi i triatleti partiti di corsa. Sapevo però di non essere in forma, una borsite non mi ha permesso di allenarmi bene in questi ultimi nesi, e anche oggi ne ho risentito tanto che mi sono giocato il podio e mi porto a casa la medaglia di legno. Comunque sono il primo atleta classificato del Martina Dogana Triathlon Team! Manu Ciotti? Grande gara la sua e tanto per tenermi compagnia anche lui è rimasto giù dal podio… Sì, insomma, chiamateci la stanza del quarto posto!”
– Mirco Orsato, Martina Dogana Triathlon Team


Con Mirco ed Emanuele hanno conquistato la maglia di finisher Francesco Palermo, ottimo 1° di categoria in 5:46:51, Ervin Cinti (6:03:49) e Andrea Pizzamiglio (6:25:35). In campo femminile, Ronit Vivi Halperin, unica italiana in gara, si è egregiamente difesa aggiudicandosi il sesto posto assoluto in 6:00:33.


E’ stata ancora una volta tra le protagoniste di questa trasferta “made in Italy” Martina Dogana, che ancora ai box per un incidente che l’ha vista coinvolta durante un allenamento in bicicletta ha dispensato consigli e soprattutto ha fatto un tifo sfrenato per la spedizione “azzurra”:

“E anche questa gara Israman ce la siamo portata a casa! Un bravo speciale ovviamente a Mirco Orsato, tra l’altro alla prima uscita ufficiale del nostro nuovo team. E bravi a tutti gli italiani del gruppo TriathlonTravel: è stato emozionante seguire la gara a bordo strada, anche se preferisco partecipare che guardare (meno preoccupazioni!)”


CLASSIFICHE ISRAMAN 2018


Perché... #ioTRIamo!


Gala del Triathlon 2018

IL 9 FEBBRAIO 2018 A MILANO,
AL 6° GALA DEL TRIATHLON C’E’

ALEX ZANARDI!

ACQUISTA IL TICKET ON LINE E
PARTECIPA ALLA FESTA DEL TRIATHLON ITALIANO!




About The Author

Barbara Cologni

Giornalista, nella sua vita ha sempre mosso un dito (per scrivere), ma mai un passo. Fino al 2013, quando, allenata da Daniel Fontana, ha tagliato il traguardo della sua prima mezza maratona, a Londra. Con il triathlon non è stato amore a prima vista, ma da qualche tempo, sui campi gara, in redazione e agli eventi, più di una persona l’ha sentita pronunciare il fatidico: #ioTRIamo!

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: