Select Page

Boa Vista Ultra Trail 2017: il paradiso (non) può attendere

Boa Vista Ultra Trail 2017: il paradiso (non) può attendere

Nel paradiso equatoriale di Capo Verde tutto è pronto per il Boa Vista Ultra Trail 2017.

Sabato 2 dicembre, una cinquantina di atleti si metteranno alla prova, sfidando i propri limiti e gli avversari.

Potranno scegliere tra tre tracciati: 150, 70 e 42 chilometri, da percorrere in autonomia.


Alle prime luci dell’alba di sabato 2 dicembre 2017 Capo Verde ospiterà il 17° Boa Vista Ultra Trail 2017. Una gara che promette di regalare forti emozioni e di lasciare il segno grazie anche al meticoloso lavoro svolto dagli organizzatori, il Friesian Team in collaborazione con il Boa Vista Marathon Club, che si sono prodigati nella preparazione dell’evento unico nel suo genere.


Unicità data non solo dall’ambiente incantevole e paradisiaco, ma anche dalla natura della manifestazione stessa, pensata non per essere un evento di massa ma dove prendersi cura di ogni singolo partecipante, in perfetta armonia con la dimensione ristretta e incontaminata del luogo in cui si svolge.


Il Boa Vista Ultra Trail mette alla prova i concorrenti su diversi terreni: dalla sabbia allo sterrato sino alla ghiaia e all’acciottolato di pietra lavica

Il Boa Vista Ultra Trail mette alla prova i concorrenti su diversi terreni: dalla sabbia allo sterrato sino alla ghiaia e all’acciottolato di pietra lavica


Partiranno alla conquista dell’isola una cinquantina di atleti, provenienti da sei Paesi. Ai concorrenti locali si sono aggiunti atleti da: Italia, Germania, Spagna, Polonia e Gran Bretagna.

La maggior parte di questi gareggerà sulla Ultra Marathon di 150 chilometri e si batterà lungo l’affascinante perimetro dell’isola di Boa Vista, una delle dieci dell’arcipelago di Capo Verde. L’uomo da battere sarà il friulano Ivan Zufferli che lo scorso anno ha tagliato il traguardo con il tempo di 19:29  e ora è più agguerrito che mai alla ricerca del suo terzo sigillo.


Gran parte italiani, invece, gli iscritti alla Salt Marathon di 70 chilometri, che concluderanno la gara sul traguardo situato in prossimità di una vecchia salina dell’isola.


Da ricordare, inoltre, che Ultra Marathon e Salt Marathon sono valevoli come prove di qualificazione per l’edizione 2018 della competizione Ultra Trail du Mont Blanc e assegnano, rispettivamente, cinque e due punti ai concorrenti.


Circa una quindicina di corridori si cimenteranno poi nella Eco Marathon e potranno godere per ben 42 chilometri della bellezza mozzafiato offerta dall’ambiente naturale dell’isola di Boa Vista.


I corridori si confronteranno su terreni difficili – dalla sabbia allo sterrato sino alla ghiaia e all’acciottolato di pietra lavica – in completa autosufficienza e autonomia.

I partecipanti dovranno quindi essere dotati di una riserva alimentare adeguata alla lunghezza del percorso scelto e di un road book, fornito dall’organizzazione, su cui sono segnalati tutti i punti di controllo, dove sarà anche possibile fare rifornimento d’acqua.

Fonte: comunicato stampa Boa Vista Ultra Trail


Perché... #ioTRIamo!


SONO ARRIVATE LE NUOVE TRI-SHIRT, CANOTTE E FELPE TARGATE FCZ STYLE!
ENTRA NELLO SHOP FCZ E SCEGLI IL MODELLO, IL COLORE E LA SCRITTA CHE PREFERISCI!

TRI-SHIRT




About The Author

Barbara Cologni

Giornalista, nella sua vita ha sempre mosso un dito (per scrivere), ma mai un passo. Fino al 2013, quando, allenata da Daniel Fontana, ha tagliato il traguardo della sua prima mezza maratona, a Londra. Con il triathlon non è stato amore a prima vista, ma da qualche tempo, sui campi gara, in redazione e agli eventi, più di una persona l’ha sentita pronunciare il fatidico: #ioTRIamo!

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: