Select Page

Challenge Walchsee 2017: Siddall e Steger vincenti sotto la pioggia

Challenge Walchsee 2017: Siddall e Steger vincenti sotto la pioggia

Domenica 3 settembre 2017 tutti i protagonisti del Challenge Walchsee hanno dovuto combattere con due degli avversari più ostici, il freddo e la forte pioggia, che hanno costretto gli organizzatori ad accorciare le frazioni di nuoto e di bici.

La britannica Laura Siddall e l’austriaco Thomas Steger sono saliti sul gradino più alto del podio. Giulio Molinari è giunto secondo, Margie Santimaria terza e Marta Bernardi quarta.

Poche cose esulano dal controllo degli organizzatori di una gara e tra queste ci sono sicuramente il freddo e il maltempo. Ne sa qualcosa il team organizzativo del Challenge Walchsee, che domenica 3 settembre 2017 si è trovato di fronte a temperature bassissime, sotto i 10 gradi, e pioggia torrenziale, tanto da decidere di accorciare la frazione di nuoto da 1.9K a 1.5K e da “correggere” in gara il percorso ciclistico, eliminando la pericolosa discesa di Rettenschöss e portandolo da 90K a 68K.


Le condizioni atmosferiche hanno convinto molti atleti a rinunciare alla competizione, altri al ritiro durante la gara.


CLASSIFICHE
CHALLENGE WALCHSEE 2017


Tra gli uomini, Giulio Molinari, tre volte sul gradino più alto del podio a Walchsee, è stato il più veloce a uscire dal lago, rimanendo in testa alla competizione anche per l’intera frazione ciclistica. Per primo ha iniziato anche gli ultimi 21K, ma a circa metà della prova a piedi ha rallentato il suo ritmo, pagando con stanchezza muscolare le energie spese nelle prime due frazioni. Dell’ “andamento più lento” di Molinari ha approfittato il tedesco Thomas Steger, che, terzo nel 2017, si è involato verso il traguardo a braccia alzate conquistando la sua prima vittoria a Walchsee in 3:21:57. L’italiano ha mantenuto fino alla fine la seconda posizione, chiudendo in 3:22:57. Il neozelandese Mike Phillips (3:23:59) si è classificato terzo.


LA PAROLA A GIULIO MOLINARI


Nella gara femminile, Margie Santimaria si è presentata per prima in T1 e ha proseguito da battistrada anche per metà della frazione sui pedali, quando ha subito il sorpasso dalla britannica Laura Siddall. L’italiana ha continuato a pedalare a un certo ritmo tentando di mantenersi seconda, perché la corsa, si sa, non è il suo… sport preferito.


IL RACCONTO DI MARGIE SANTIMARIA

 


Proprio durante gli ultimi 21K Santimaria si è vista affiancare e superare dalla tedesca Daniela Sämmler per una classifica che al traguardo suona così: Siddall, prima, in 3:45:21, Sammler, seconda, in 3:48:36, e Margie Santimaria, terza, in 3:49:18.


L'italiana Margie Santimaria cerca di non perdere terreno dalla battistrada, la britannica Laura Siddall

L’italiana Margie Santimaria cerca di non perdere terreno dalla battistrada, la britannica Laura Siddall


Ha chiuso in quarta posizione Marta Bernardi che, al rientro alle gare dopo due mesi di stop per una caduta, è stata autrice di un’ottima ultima frazione (è suo il secondo miglior run split, 1:26:02), che le ha permesso di recuperare diverse posizioni.


MARTA BERNARDI RACCONTA LA SUA GARA


Ottima prova anche dell’Age Group Stefano Veroni, che ha vinto tra gli M45 in 4:04:07.


Stefano Veroni vince il Challenge Kaiserwinkl-Walchsee 2017 nella categoria M45

Stefano Veroni vince il Challenge Walchsee 2017 nella categoria M45


Perché... #ioTRIamo!


SONO ARRIVATE LE NUOVE TRI-SHIRT, CANOTTE E FELPE TARGATE FCZ STYLE!
ENTRA NELLO SHOP FCZ E SCEGLI IL MODELLO, IL COLORE E LA SCRITTA CHE PREFERISCI!

TRI-SHIRT




About The Author

zia baby

Giornalista, nella sua vita ha sempre mosso un dito (per scrivere), ma mai un passo. Fino al 2013, quando, allenata da Daniel Fontana, ha tagliato il traguardo della sua prima mezza maratona, a Londra. Con il triathlon non è stato amore a prima vista, ma da qualche tempo, sui campi gara, in redazione e agli eventi, più di una persona l’ha sentita pronunciare il fatidico: #ioTRIamo!

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: