L’analisi dell’Ironman South Africa 2017



Categoria: Featured Ironman Race report triathlon 226

Tags

L’analisi dell’Ironman South Africa 2017 L’azzurro Giulio Molinari, al suo secondo “full distance”, centra l’8° posto all’Ironman South Africa 2017

Lo scorso 2 aprile si è svolto l’Ironman South Africa 2017. Vediamo nel dettaglio quanto successo grazie alle informazioni tratte dal sito web www.ironmanracingstats.com


I NUMERI DI INSIEME

Dando un’occhiata complessiva di questa edizione, possiamo osservare un lieve incremento del numero di atleti in gara: siamo passati infatti dai 1.856 dell’edizione 2016 ai 1.897 dell’edizione 2017.

Fra questi 1897 abbiamo osservato 1.758 finisher, 15 atleti non partiti, 120 atleti ritirati durante la gara e 4 squalificati.

Dopo il Sudafrica con 1.200 atleti, la nazione che ha avuto il maggior numero di rappresentanti in gara è stata la Gran Bretagna (86 atleti) seguita dalla Germania (64) e dalla Francia (61). L’Italia, con 23 atleti, si schiera all’11° posto per numero di atleti.

Il raggruppamento di età più numeroso è stato quello dei 40-44 con ben 407 atleti in gara (complessivamente fra maschi e femmine), seguito dai 45-49 (351 atleti) e dai 35-39 (340 atleti).

Al via anche 2 atleti nella categoria 70-74: il sudafricano Lochi Lochner al traguardo nel tempo (decisamente invidiabile, vista l’età) di 13:31:28 e il tedesco Reinhold Hemker che ha completato la prova in 16:30:17.

I percorsi di gara sono rimasti invariati rispetto all’edizione 2016, con una frazione bike da 178K e circa 1.000 metri di dislivello su terreno vallonato senza rilevanti asperità.

L’edizione 2017 è stata caratterizzata in linea di massima da tempi inferiori rispetto all’edizione del 2016, quando la gara maschile fu vinta da Ben Hoffman, ma con un tempo decisamente superiore a quello di quest’anno (8:12:37).

Questo abbattimento dei tempi si è osservato non solo fra i professionisti, ma anche fra tutti gli age group il che evidenzia un livello atletico mediamente più alto e condizioni meteo più favorevoli quest’anno rispetto all’anno scorso.


IL PODIO

La gara maschile è stata vinta dall’americano Ben Hoffman, già trionfatore nel 2016, con il tempo di 7:58:40, seguito dal tedesco Nils Frommhold a meno di un minuto di distacco (7:59:30) e dal britannico David McNamee che ha chiuso in 8:07:31.

Per quanto riguarda la gara femminile, la trionfatrice è stata invece la campionessa del mondo, la svizzera Daniela Ryf, in 8:47:02 seguita da Kaisa Lehtonen (Finlandia) e da Susie Cheetham (Gran Bretagna).

Vedi a fine articolo la classifica completa


Lo statunitense Ben Hoffman vince l'Ironman South Africa 2017
Lo statunitense Ben Hoffman vince l’Ironman South Africa 2017

LE SLOT PER KONA 2017

Ironman South Africa, essendo campionato continentale africano, ha messo a disposizione 75 slot per il campionato del mondo Ironman Hawaii del 14 ottobre 2017.

La ripartizione per ogni age group ha fatto sì che la categoria con il numero maggiore di slot sia stata quella degli M40-44 con ben 13 posti, seguita dalla categoria M45-49 (12 slot) e dalla categoria M35-39 (11 slot). Anche fra le donne, la categoria con maggiori slot a disposizione è la F40-44 (3).

Così come osservato per la gara dei PRO, mediamente anche tutte le categorie AG hanno avuto quest’anno un abbattimento dei tempi di gara e di conseguenza anche i tempi di caccia alle slot si sono ridotti: se, per esempio, nel 2016 per la categoria M40-44 l’ultima slot disponibile è stata assegnata intorno al timing di 9h55m, quest’anno era necessario non salire sopra le 9h41m per staccare un biglietto per le Hawaii (+21% rispetto al tempo del vincitore).


REPLAY IRONMAN SOUTH AFRICA 2017


#ITAFINISHER UOMINI

I 21 italiani in gara sono stati capitanati da Giulio Molinari che si classifica all’ottavo posto in 8:21:09 nel suo secondo “full distance” dopo l’esordio di fine 2016 in Arizona: per lui un’ottima prova almeno fino al T2 dove era molto vicino al podio.Giornata più difficile invece per gli altri nostri pro: Emanuele Ciotti cede nella seconda metà della frazione run paga e termina in 9:53:08, mentre Ivan Risti è costretto al ritiro durante la frazione bike per via di una condizione fisica deficitaria, a causa di una influenza che lo ha colpito nei giorni precedenti la gara.

Il migliore italiano fra gli age group è il “veterano” Giuseppe Solla che centra un ottavo posto nella categoria M45-49 con il tempo di 9:42:23 e con questo risultato ottiene anche una slot per Kona.

Sub 10h anche per Alessandro Buccieri (M35-39) e Paolo La Placa (M40-44): ottime prestazioni per loro, che però non sono sufficienti per centrare la qualifica mondiale.



#ITAFINISHER DONNE

In campo femminile, abbiamo ben tre podi di categoria: la giovanissima Federica De Nicola arriva al secondo posto nella categoria F18-24 con un tempo finale di 10:24:33 in una giornata per lei poco brillante; Laura Perderzoli ottiene invece un terzo posto nella categoria F40-44 con 10:39:01 che vale un viaggio (un altro!) alle Hawaii!

Bronzo infine anche per Mariella Bighelli nella categoria F50-54 con il tempo di 11:29:08.

Fra gli altri italiani finisher abbiamo Gabriele Pettenuzzo, Luca Macchi, Daniele Demartis, Marco Ugherani, Marco Accardo, Giovanni Carriere, Salvatore Alioto, Stefano Matalucci (decimo Ironman!), Marco Morelli, Danilo Bergaglio e Elena Cremasco.


«Sono abbastanza contento ma non esaltato della mia prestazione. Dopo un nuoto in pieno controllo, nei 180K di bici ho letto meglio che potevo la gara, cercando di entrare nelle azioni decisive e tenendo sempre sottocchio i watt. Nella maratona, corsa con più di 30° C, mi sono ben gestito e negli ultimi 15K ho recuperato 3 importanti posizioni. A casa avrò modo di confrontarmi con tutte le persone che lavorano con me per analizzare questa prima gara del 2017 e creare le basi per migliorare ancora. Grazie in primis al C.S. Carabinieri e a tutti i miei sponsor che dietro le quinte si adoperano per me.»
– Giulio Molinari


RECORD DI QUESTA EDIZIONE

Numero atleti: 1897
Nazione con più rappresentanti: Sud Africa (1200)
Numero di professionisti in gara: 62
Uomini
Tempo più veloce: Ben Hoffman (7:58:40)
Frazione nuoto più veloce: Josh Amberger (0:48:02)
Frazione bike più veloce: Cameron Wurf (4:20:11)
Frazione run più veloce: Ben Hoffman (2:42:52)
Donne
Tempo più veloce: Daniela Ryf (8:47:02)
Frazione nuoto più veloce: Emma Igelstra (0:52:20)
Frazione bike più veloce: Daniela Ryf (4:50:50)
Frazione run più veloce: Daniela Ryf (2:57:27)


VEDI GRAFICI ED ULTERIORI ANALISI
SU IRONMAN RACING STATS


IRONMAN SOUTH AFRICA

Port Elizabeth (Sudafrica), 02-04-17
Triathlon 226, 3.8-180-42.2K
SITO

CLASSIFICA
(completa qui)

UOMINI
1 HOFFMAN, Ben USA 07:58:40 00:49:14 / 04:22:33 / 02:42:52
2 FROMMHOLD, Nils GER 07:59:30 00:49:05 / 04:22:31 / 02:43:43
3 MCNAMEE, David GBR 08:07:31 00:49:09 / 04:28:45 / 02:45:36
4 BUCKINGHAM, Kyle RSA 08:08:58 00:49:15 / 04:28:38 / 02:47:09
5 Van Berkel, Jan SUI 08:12:35 00:49:12 / 04:28:41 / 02:50:46
6 STEIN, Boris GER 08:16:12 00:53:57 / 04:23:49 / 02:54:05
7 VAN LIERDE, Frederik BEL 08:19:10 00:49:05 / 04:28:32 / 02:57:02
8 MOLINARI, Giulio ITA 08:21:09 00:49:07 / 04:28:34 / 02:59:16
9 VISTICA, Andrej HRV 08:23:21 00:53:53 / 04:34:43 / 02:50:01
10 CUNNAMA, James RSA 08:24:42 00:49:10 / 04:28:47 / 03:02:46

DONNE
1 RYF, Daniela SUI 08:47:02 00:53:48 / 04:50:50 / 02:57:27
2 LEHTONEN, Kaisa FIN 08:52:26 00:55:29 / 04:53:03 / 02:59:10
3 CHEETHAM, Susie GBR 09:04:49 00:53:56 / 04:57:43 / 03:08:36
4 Astrid STIENEN GER 09:24:36
5 Gurutze FRADES ESP 09:24:58
6 Katja KONSCHAK GER 09:25:39
7 Alexandra TONDEUR BEL 09:26:28
8 Jeanne COLLONGE FRA 09:27:18
9 Nikki BARTLETT GBR 09:27:49
10 Katharina Grohmann GER 09:29:20


La campionessa del mondo Daniela Ryf vince l'Ironman South Africa 2017
La campionessa del mondo Daniela Ryf vince l’Ironman South Africa 2017

#ITAFINISHER

DONNE
BIGHELLI MARIELLA W50-54 01:19:48 06:13:21 03:48:19 11:29:08 (3^ di categoria)
CREMASCO ELENA W30-34 01:25:47 06:22:46 04:13:29 12:21:03
DE NICOLA FEDERICA W18-24 01:04:10 05:32:24 03:39:53 10:24:33 (2^ di categoria)
GATTI GESSICA W40-44 01:29:07 06:40:55 04:04:08 12:34:57
PEDERZOLI LAURA W40-44 01:06:16 05:44:26 03:39:06 10:39:01 (slot x Kona)

UOMINI
ACCARDO MARCO M25- 29 01:02:23 05:20:56 04:31:18 11:04:28
ALIOTO SALVATORE M45-49 01:09:13 06:06:44 04:04:54 11:32:01
BERGAGLIO DANILO M55-59 01:23:42 05:59:38 04:31:13 12:05:32
BUCCIERI ALESSANDRO M35-39 01:01:52 05:01:10 03:47:48 09:56:21
CAMPOSERANIO SIMONE M35-39 01:27:04 06:50:00 05:04:51 13:39:00
CARRIERE GIOVANNI M40-44 01:18:14 05:48:22 03:51:57 11:14:42
CIOTTI EMANUELE MPRO 00:53:56 04:58:15 03:54:46 09:53:08
DEMARTIS DANIELE M40-44 01:09:49 05:27:13 04:08:07 10:51:22
LA PLACA PAOLO M40-44 01:09:09 05:25:10 03:17:52 09:59:17
MATALUCCI STEFANO M40-44 01:12:04 05:49:47 04:26:29 11:39:50
MOLINARI GIULIO MPRO 08:21:09 00:49:07 04:28:34 02:59:16
MONEGAL MACCHI LUCA M40-44 01:03:41 05:04:04 03:51:02 10:07:18
MORELLI MARCO M50-54 01:03:50 05:57:17 04:37:17 11:46:20
PETTENUZZO GABRIELE M45-49 01:04:16 05:12:09 03:41:53 10:05:39
SOLLA GIUSEPPE M45-49 00:57:11 04:55:22 03:44:53 09:42:23 (slot x Kona)
UGHERANI MARCO M45-49 01:11:54 05:25:02 04:17:22 11:01:49




Tags:

I post simili che potrebbero piacerti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: