Il ritorno del re, Javier Gomez a Dubai



Categoria: Featured Ironman Race report triathlon 113

Tags

Il ritorno del re, Javier Gomez a Dubai Javier Gomez vince l’Ironman 70.3 Dubai del 27 gennaio 2017, prima tappa della “Triple Crown”

A poco più di 1 mese dal rientro nell’ITU World Triathlon Series di Abu Dhabi, il pentacampeon Javier Gomez è tornato a gareggiare, e a vincere, nel più importanti circuito internazionale di triathlon lungo.

Nella stagione che nei suoi programmi prevede la partecipazione ai Mondiali di specialità, oltre che il debutto sulla distanza Ironman a novembre, il campionissimo spagnolo ha vinto negli Emirati Arabi Uniti l’Ironman 70.3 Dubai.

I suoi avversari l’hanno messo a dura prova, ma Gomez con una mezza maratona incredibile, chiusa in 1:10:44, è riuscito a colmare il gap sull’australiano Josh Amberger e a infliggergli anche un distacco di oltre due minuti.

Sul podio è salito anche lo svizzero Ruedi Wild grazie al secondo parziale a piedi di giornata, a discapito del portacolori delle Bermuda Tyler Butterfield, in testa all’uscita da T2.

Tra le donne, dominio in assoluto controllo per la svizzera Daniela Ryf, capace di centrare il suo ennesimo successo quasi ormai senza far più notizia, con netta superiorità sulle aussie Ellie Salthouse, seconda a 2’25”, e Sarah Crowley; il miglior split nei 21K di Emma Pallant non è bastato alla britannica per centrare il podio e le ha regalato la medaglia di legno del 4° posto.

Primo azzurro, 4° tra gli M35-39, Timothy Cosulich; quarta anche tra le F40-44 Alessia Ligugnana Cason, mentre Silvia Raffaele ha conquistato l’argento F55-59.

A Buffalo City, due giorni dopo, si è corso invece l’Ironman 70.3 South Africa che ha visto i coniugi Cunnama solo sfiorare la doppietta.

Tra le donne Jodie Swallow, in Cunnama, si è involata nelle prime due frazioni e ha resistito a piedi al rientro deciso della connazionale britannica Susie Cheetham, vincendo per la 7^ volta consecutiva, con terza la polacca Agnieszka Jerzyk.

In campo maschile, davvero travolgente l’azione sulle due ruote del transalpino Romaine Guillaume che nei 90K bike infligge quasi 6′ di distacco a tutti i suoi diretti inseguitori e poi a piedi può correre in controllo fino alla finish line.

Seconda piazza per il sudafricano James Cunnama, con 2 minuti e mezzo di gap, e un netto vantaggio a sua volta sull’altro beniamino di casa Kyle Buckingham che conquista il gradino basso del podio.


IRONMAN 70.3 DUBAI

Dubai (Emirati Arabi), 27-01-17
Triathlon 113 (1.9-90-21.1K)
SITO

CLASSIFICA
(completa qui)

UOMINI
1 Javier Gomez ESP 03:42:21 00:24:11 / 02:03:52 / 01:10:44
2 Josh Amberger AUS 03:44:38 00:23:40 / 02:01:10 / 01:16:01
3 Ruedi Wild SUI 03:44:59 00:26:11 / 02:02:05 / 01:12:37
4 Tyler Butterfield BMU 03:45:10 00:24:31 / 02:00:14 / 01:16:13
5 David Plese SVN 03:46:04 00:26:44 / 02:01:35 / 01:13:49
6 Jesper Svensson SWE 03:46:43 00:24:12 / 02:03:45 / 01:15:20
7 Bertrand Billard FRA 03:46:45 00:26:35 / 02:01:26 / 01:15:00
8 Todd Skipworth AUS 03:46:52 00:24:23 / 02:03:28 / 01:15:10
9 Tim O’Donnell USA 03:47:53 00:24:28 / 02:01:11 / 01:18:24
10 Jaroslav Kovacic SVN 03:48:06 00:24:34 / 02:03:14 / 01:16:39

DONNE
1 Daniela Ryf SUI 04:01:40 00:26:45 / 02:09:52 / 01:20:22
2 Ellie Salthouse AUS 04:04:05 00:26:42 / 02:11:04 / 01:21:19
3 Sarah Crowley AUS 04:06:23 00:27:13 / 02:14:28 / 01:19:54
4 Emma Pallant GBR 04:07:05 00:28:31 / 02:16:18 / 01:18:21
5 Kaisa Lehtonen FIN 04:07:40 00:28:30 / 02:13:11 / 01:20:10
6 Caroline Steffen SUI 04:09:51 00:27:02 / 02:15:45 / 01:22:28
7 Kirralee Seidel AUS 04:11:46 00:27:14 / 02:15:46 / 01:24:21
8 Kimberley Morrison GBR 04:12:25 00:28:33 / 02:08:21 / 01:31:10
9 Laura Philipp GER 04:12:31 00:29:28 / 02:14:16 / 01:24:23
10 Lucy Charles GBR 04:14:05 00:26:07 / 02:17:20 / 01:26:03


IRONMAN 70.3 SOUTH AFRICA

Buffalo City (Sudafrica), 29-01-17
Triathlon 113 (1.9-90-21.1K)
SITO

CLASSIFICA
(completa qui)

UOMINI
1 Romain Guillaume FRA 04:08:58 00:25:57 / 02:17:25 / 01:20:39
2 James Cunnama RSA 04:11:27 00:26:59 / 02:23:02 / 01:16:52
3 Kyle Buckingham RSA 04:14:30 00:26:34 / 02:23:20 / 01:19:55
4 Stuart Marais RSA 04:15:54 00:27:06 / 02:25:53 / 01:18:19
5 Mark Threlfall GBR 04:16:52 00:25:50 / 02:23:30 / 01:22:45
6 Evert Scheltinga NED 04:18:04 00:25:55 / 02:24:15 / 01:23:26
7 Travis Johnston RSA 04:25:33 00:28:24 / 02:30:51 / 01:21:41
8 Johannes Moldan GER 04:26:31 00:28:23 / 02:27:12 / 01:26:32
9 Balazs Csoke HUN 04:30:57 00:25:52 / 02:36:56 / 01:23:23
10 Clinton Gravett RSA 04:32:16 00:26:06 / 02:33:07 / 01:28:24

DONNE
1 Jodie Cunnama GBR 04:39:49 00:26:31 / 02:38:59 / 01:29:04
2 Susie Cheetham GBR 04:40:51 00:29:11 / 02:40:11 / 01:26:08
3 Agnieszka Jerzyk POL 04:47:49 00:29:19 / 02:45:43 / 01:27:46
4 Kristin Möller GER 04:49:05 00:33:22 / 02:47:06 / 01:23:26
5 Annah Watkinson RSA 04:53:30 00:32:35 / 02:46:12 / 01:29:12
6 Jeanne Collonge FRA 04:54:33 00:31:52 / 02:44:55 / 01:31:54
7 Nicole Jade RSA 05:06:26 00:30:22 / 02:48:17 / 01:41:11
8 Magda Nieuwoudt RSA 05:06:50 00:31:26 / 02:53:13 / 01:36:55
9 Katja Konschak GER 05:08:26 00:29:14 / 02:59:51 / 01:33:23
10 Sarah Chemaly RSA 05:11:19 00:32:54 / 02:54:24 / 01:35:42


I coniugi Cunnama protagonisti all'Ironman 70.3 South Africa: Jodie vince per la 7^ volta, James è secondo
I coniugi Cunnama protagonisti all’Ironman 70.3 South Africa: Jodie vince per la 7^ volta, James è secondo

Tags:

I post simili che potrebbero piacerti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: