Speciale Olimpiadi Rio 2016 Triathlon 18 e 20 agosto!



Categoria: Featured Olimpiadi

Tags

Speciale Olimpiadi Rio 2016 Triathlon 18 e 20 agosto! Alle Olimpiadi del Triathlon di Rio 2016, Forza Italia! Fabian, Uccellari, Bonin, Mazzetti

Tutto quello che c’è da sapere, e anche molto di più, sulle quinte Olimpiadi del Triathlon, in programma il 18 e il 20 agosto sempre con via alle 16.00, ora italiana.


CRONACA E CLASSIFICA TRIATHLON RIO 2016 UOMINI

CRONACA E CLASSIFICA TRIATHLON RIO 2016 DONNE


I 110 protagonisti in rappresentanza delle 42 nazioni, i favoriti della vigilia, i percorsi del triathlon olimpico, le statistiche, i record, le curiosità, gli approfondimenti, il medagliere…

Quattro i nostri azzurri al via: Alessandro Fabian e Davide Uccellari gareggeranno il 18 agosto, Charlotte Bonin e Anna Maria Mazzetti il 20. Ci sarà anche una quinta rappresentante azzurra, l'”ITU Technical Official” Laura Patti.

In diretta, su FCZ.it Mondo Triathlon si potranno seguire interamente le due gare con il racconto di Dario ‘daddo’ Nardone!

L'ITU Technical Officier Laura Patti sarà presente anche ai Giochi di Rio 2016
L’ITU Technical Officier Laura Patti sarà presente anche ai Giochi di Rio 2016

NAZIONI E PARTECIPAZIONI
42 nazioni saranno rappresentate a Rio.
A Londra erano 39, 36 a Pechino, 33 ad Atene e 34 a Sydney.
Fino ad ora 48 nazioni erano state rappresentate alle Olimpiadi; a Rio si salirà a 54 con sei nuove nazioni rappresentate: Azerbaijan (Rostislav Pevtsov), Barbados (Jason Wilson), Israele (Ron Darmon), Giordania (Lawrence Fanous), Norvegia (Kristian Blummenfelt) e Portorico (Manuel Huerta).
8 nazioni hanno qualificato tre donne: Australia, Canada, Spagna, Gran Bretagna, Germania, Giappone, Russia e Stati Uniti.
8 nazioni hanno qualificato tre uomini: Australia, Spagna, Francia, Gran Bretagna, Messico, Portogallo, Russia e Stati Uniti.
Australia, Gran Bretagna e Stati Uniti hanno avuto al via 23 atleti ciascuno nelle precedenti Olimpiadi e in questa avranno 6 atleti.
Nessuna nazione ha avuto 3 uomini e 3 donne in tutte le edizioni delle Olimpiadi.
53 dei 110 triatleti al via (55 uomini e 55 donne) hanno gareggiato almeno in una delle Olimpiadi precedenti.
57 triatleti saranno al loro esordio, 36 alla loro seconda Olimpiade, 13 alla terza e 4 alla quarta.
Anja Dittmer (GER), Hunter Kemper (USA) e Simon Whitfield (CAN) sono i soli con 4 Olimpiadi già disputate, ma non ci saranno a Rio; Ainhoa Murua (ESP), Hirokatsu Tayama (JPN), Nicola Spirig (SUI) e Sven Riederer (SUI) li raggiungeranno a Rio a quota quattro.

Nicola Spirig stremata dopo la vittoria a London 2012
Nicola Spirig stremata dopo la vittoria a London 2012

CRONACA E CLASSIFICA LONDON 2012 TRIATHLON DONNE


TEST EVENT
Nel 2015, il Rio test event ha salutato i successi di Gwen Jorgensen (USA), davanti a Non Stanford (GBR) e Vicky Holland (GBR) e di Javier Gomez, con 2° Vincent Luis (FRA) e 3° Richard Murray (RSA).
Solo Alistair Brownlee ha vinto il test event (WTS Londra 2011) e poi i Giochi (Londra 2012).

MEDAGLIE
12 nazioni hanno vinto medaglie, di queste 7 hanno vinto l’oro; la Svizzera è l’unica che ha vinto due ori, con Brigitte McMahon (Sydney 2000) e Nicola Spirig (Londra 2012).
L’Australia è la nazione con il maggior numero di medaglie vinte, 5, tutte con le donne: 1 oro (Emma Snowsill a Pechino 2008), 2 argenti (Michellie Jones a Sydney 2000 e Loretta Harrop ad Atene 2004) e 2 bronzi (Emma Moffatt a Pechino 2008 ed Erin Densham a Londra 2012).
Australia e Nuova Zelanda sono le sole nazioni che hanno conquistato medaglie di ogni colore.
Nessun triatleta ha vinto sino ad ora due medaglie d’oro: ci riusciranno a Rio Nicola Spirig e Alistair Brownlee?
Quattro donne e tre uomini in starting list di Rio hanno vinto medaglie in precedenti Olimpiadi: Nicola Spirig, Lisa Norden, Emma Moffatt, Erin Densham tra le donne; Alistair Brownlee, Jonathan Brownlee e Sven Riederer tra gli uomini.

Alistair Brownlee vince l'oro olimpico di London 2012
Alistair Brownlee vince l’oro olimpico di London 2012

CRONACA E CLASSIFICA LONDON 2012 TRIATHLON UOMINI


PRIMATI
Dmitry Polyanskiy (RUS) ha corso più gare WTS, 53; 148 gare ITU in tutto.
Ai Ueda (JPN) è la primatista tra le donne, 51; 169 gare ITU in tutto.
21 triatleti al via di Rio 2016 hanno vinto una WTS, 37 hanno conquistato un podio.
Alistair Brownlee sui 65 triathlon che ha disputato ne ha vinti 35, 53.8% di vittorie; in WTS, è partito 32 volte e vinto 21, con 25 podi e media vittorie del 65.6%!
Gwen Jorgensen su 65 triathlon ne ha vinti 24; in WTS ha 17 vittorie su 35 partecipazioni e 22 podi: 48.6% di vittorie, 78% di podi!
Gwen Jorgensen ha corso il 5K più veloce della storia in WTS: 15:31 nel 2013 World Triathlon Hamburg. Ha corso anche il 10k più veloce in 31:41 al 2013 World Triathlon Stockholm.
Mario Mola ha corso il 5K più veloce, 13:55 nel 2015 World Triathlon Hamburg.
Alistair Brownlee detiene il record sui 10K: 28:43 nel 2009 WTS London.

Gwen Jorgensen vince l'ITU WTS Stockolm 2013
Gwen Jorgensen vince l’ITU WTS Stockolm 2013 correndo i 10K finali in 31’41”!

PETTORALI
Il numero 34 è quello che vince di più alle Olimpiadi: 3 medaglie, 1 oro (Emma Snowsill a Pechino 2008) e 2 bronzi (Magali di Marco Messmer a Sydney 2000 e Susan Williams ad Atene 2004); quest’anno il 34 sarà indossato da Carolina Routier (ESP) e Andreas Schilling (DEN).
Cinque medaglie d’oro olimpiche sono arrivate da atleti che hanno indossato pettorali dal 30 al 39: Emma Snowsill (34), Brigitte McMahon (35), Kate Allen (39), Jan Frodeno (32) e Alistair Brownlee (30).
Entrambe le medaglie di Bevan Docherty (argento ad Atene, bronzo a Pechino) sono arrivate per lui con il 27.
Nessun triatleta indosserà il numero 13, l’ultimo numero di pettorale dei 55 uomini e donne al via sarà il 56.
I pettorali degli italiani: 46 per Alessandro Fabian e 47 per Davide Uccellari; 36 per Charlotte Bonin e 37 per Anna Maria Mazzetti.
I numeri sono stati assegnati con un sorteggio e poi dati ai triatleti di ogni nazione in ordine alfabetico.

Il triatleta neozelandese Bevan Docherty
Il triatleta neozelandese Bevan Docherty ha vinto due medaglie ai Giochi Olimpici, ad Atene e Pechino

MARGINI
Il distacco più contenuto di sempre tra il 1° e 2° classificato nelle gare maschili si è verificato tra Jan Frodeno (GER) e Simon Whitfield (CAN) a Pechino 2008: 6 secondi.
Il margine più ampio è stato invece di 13 secondi, a Sydney 2000, con Simon Whitfield (CAN) che ha vinto davanti a Stefan Vuckovic (GER).
La vittoria più ampia tra le donne è stata quella di Emma Snowsill (AUS) su Vanessa Fernandes (POR), con 67 secondi a Pechino 2008.
Quella più contenuta è stata quella al fotofinish nella palpitante gara di Londra 2012, con Nicola Spirig (SUI) prima davanti a Lisa Norden (SWE).
In ordine di Olimpiadi, i margini tra il 1° e il 2° uomo sono stati di 13, 8, 6 e 11 secondi, con una media di 9.5 secondi.
In ordine di Olimpiadi, i margini tra la 1^ e la 2^ donna sono stati di 2, 7, 67 e 0 secondi, con una media di 19 secondi.
Nel 2004, la futura campionessa Kate Allen (AUT) aveva 173 secondi di ritardo in T2.
Il primo campione olimpico Simon Whitfield (CAN) a Sydney aveva 68 secondi di svantaggio ed era 25° all’uscita da T2.

Emma Snowsill con la medaglia d'oro olimpica di Pechino 2008
Emma Snowsill con la medaglia d’oro olimpica di Pechino 2008

SPLIT RECORD
Lucy Hall (GBR) ha il tempo più veloce nel nuoto, 18:16 a Londra, con muta.
Richard Varga (SVK) ha il tempo più veloce tra gli uomini, sempre a Londra: 16:56, con muta, l’unico a rompere il muro dei 17′.
Senza muta, record per Loretta Harrop (AUS) e Sheila Taormina (USA), 18:37 ad Atene; 17:49 per Andy Potts (USA) sempre ad Atene.
Bike record per Conrad Stoltz (RSA), 57:17 (a Sydney) a 41.9 Km/h di media, e Nicola Spirig (SUI) 1:03:54 (Pechino).
Alistair Brownlee (GBR) ha la corsa più veloce, 29:07 a Londra, Emma Snowsill (AUS) 33:16 a Pechino.
Quattro uomini hanno corso sotto i 30 minuti alle Olimpiadi, tutti e 4 a Londra (Alistair Brownlee, Javier Gomez, Jonathan Brownlee e David Hauss).
Tempi finali più veloci: 1:58:26 per Emma Snowsill a Pechino 2008, 1:46:25 per Alistair Brownlee a Londra 2012.

CURIOSITA’
Ainhoa Murua (ESP) è la donna più esperta, 38 anni.
Sven Riederer (SUI) è l’uomo più esperto, 35 anni.
Cassandre Beaugrand (FRA) è la più giovane, 19 anni.
Tyler Mislawchuck (CAN) è il più giovane, farà 21 anni il giorno dopo la sua gara di Rio, il 19 agosto.

Rio 2016, numeri Zona Cambio
I numeri in Zona Cambio del Triathlon a Rio 2016

START LIST UOMINI
START LIST DONNE

FAVORITI FCZ
Uomini: Alistair Brownlee, Jonathan Brownlee, Mario Mola, Vincent Luis
Donne: Gwen Jorgensen, Nicola Spirig, Helene Jenkins, Vicky Holland

WIKIPEDIA TRIATHLON AI GIOCHI

TESTA A TESTA
UOMINI
DONNE

PERCORSI

PROGRAMMA

TEMPO PARTENZA GARA MASCHILE (18 AGOSTO ORE 16.00 ITALIANE)

TEMPO PARTENZA GARA FEMMINILE (20 AGOSTO ORE 16.00 ITALIANE)

Rio 2016, il "pontone" uomini
Triathlon Rio 2016, il “pontone” di partenza della gara maschile

SITI TRIATHLON OLIMPIADI
RIO 2016
OLYMPIC GAMES
ITU
TRIATHLON.ORG
FITRI

HASHTAG UFFICIALI
#ThisIsTriathlon
#Triathlon2016


Logo Rio 2016

Tags:

I post simili che potrebbero piacerti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: