Select Page

Ironman 70.3 Italy scopre una nuova Pescara

Ironman 70.3 Italy scopre una nuova Pescara

La doppia gara di domenica 12 giugno 2016, il programma ricco di nuove iniziative e il considerevole aumento di presenze allargano gli orizzonti di Ironman 70.3 Italy, l’evento sportivo più seguito d’Abruzzo.

Dopo 5 anni di Pescara centro, Ironman 70.3 Italy avanza e conquista chilometri, trasferendo alcune fasi della competizione verso sud, in una delle zone più ariose e verdi della città (in prossimità della bellissima pineta Dannunziana e del teatro D’Annunzio).

Piazza della Rinascita e dintorni continueranno ad essere punto di riferimento per l’aggregazione di pubblico e atleti (lì saranno dislocati race center, press office, EXPO area, athletes garden…) e faranno da sfondo al momento più emozionante della gara: l’arrivo sull’ormai insostituibile finish line vista Adriatico.

Sarà, invece, dall’altra parte del Ponte del Mare (riviera sud) che il direttore di gara darà avvio con il consueto colpo di pistola alla sesta edizione di Ironman 70.3 Italy.


CRONACA E CLASSIFICA IRONMAN 70.3 ITALY PESCARA 2015


Il nuovo e più spazioso contesto permetterà al pubblico di seguire comodamente la partenza e la prova “Swim” delle due gare domenicali: la mezza distanza Ironman 70.3 (start previsto ore 12:00) e il nuovissimo triathlon olimpico 5i50 (start previsto ore 15:00).

Il debutto della nuova distanza farà aumentare considerevolmente il numero di atleti e accompagnatori in arrivo in città, come anche il programma denso di nuove iniziative, tra cui spiccano la prima corsa notturna non competitiva di venerdì 10 giugno (Decathlon Night Run), Ironkids e altri eventi di natura ludica ed enogastronomica.

A cambiare contesto non saranno solo lo “Start” e la prova di nuoto, ma anche l’altra frazione tecnica della gara, cioè la prova “Run”: il nuovo percorso podistico sarà più suggestivo, con l’attraversamento dell’iconico Ponte del Mare (uno dei due “rami” che lo compongono sarà riservato agli spettatori, che potranno così seguire la gara da un punto di vista privilegiato) e più ombreggiato, per garantire agli atleti le migliori condizioni di gara.

Non rinuncia al suo emozionante e caratteristico itinerario nell’entroterra abruzzese il percorso “Bike”, che guida gli atleti alla scoperta di un paesaggio multiforme e colorato, in cui natura e storia convivono in una cornice che non ha eguali nel mondo.

Fonte: comunicato Ironman 70.3 Italy


SITO UFFICIALE IRONMAN 70.3 ITALY 2016


About The Author

daddo

Dario 'daddo' Nardone, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato, l’endurance scorre nelle sue vene e fa parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: