Select Page

Triathlon Internazionale di Mergozzo a Cigana e Cibin

Domenica 9 settembre si è corsa la 17^ edizione del Triathlon Internazionale di Mergozzo, gara che si è disputata, come di consuetudine, sulle distanze di 1.9K di nuoto, 90K di bici e 21.1K di corsa.

Per quanto riguarda la gara maschile, il carabiniere Andrea d’Aquino, fresco vincitore del TriStar111 Monaco, ha cercato sin dal nuoto di scappare via (è uscito secondo dietro Stefano Mutti, forte AG dell’SSD Schiantarelli), riuscendo ad accumulare un vantaggio di oltre 1′ su Gabriele Pertusati e Matteo Annovazzi e di quasi 4′ su Massimo Cigana.

Nella frazione ciclistica però si mescolavano le carte completamente, grazie a un gran numero di Cigana: l’ex Pro della Mercatone Uno, da poco tornato alle gare per via di un fastidioso infortunio che l’ha tenuto lontano dalla zona cambio per 3 mesi, ha terminato i due giri da 45K in 2:01:00, riuscendo a riprendere e poi staccare il precedente leader.

D’Aquino è arrivato con circa 5′ di distacco in zona cambio e a piedi non è più riuscito a recuperare terreno. Vittoria in solitaria dunque per il mestrino della SCM Triathlon, molto soddisfatto soprattutto per la forma ritrovata in vista di un finale di stagione pieno di appuntamenti importanti.

Cigana infatti parteciperà a diversi appuntamenti, prima in Italia e poi in giro per il mondo, che culmineranno, a fine anno, con le due prove in Thailandia, il Laguna Phuket Triathlon, che ha già vinto tre volte, e l’Ironma 70.3 Asia.

Al terzo posto, alle spalle di d’Aquino, si è piazzato Pertusati: il portacolori della Forhans Team a Mergozzo aveva vinto già tre volte, niente poker per lui, ma un altro podio prestigioso.

Quarta posizione per Annovazzi, che dopo l’ottavo posto a metà agosto all’Embrunman, ha fornito un’altra prestazione solida, in preparazione dell’Elbaman a cui parteciperà a fine mese.

Bella prestazione per Marco Marini, del’Atletica Monte Rotondo, che si piazza quinto davanti a Cason, Luciani (autore di una strepitosa rimonta dopo essere uscito dal nuoto molto attardato), Marchisio, Balboni e Sciarrone.

In campo femminile, Monica Cibin, del Forhans Team, ha concesso il bis dopo il trionfo 2011: uscita seconda dall’acqua, ha poi preso in bici saldamente la testa della corsa e non l’ha più mollata fino alla finish line.

Molto determinata la portacolori del Firenze Triathlon Michela Menegon, la più veloce al termine del nuoto e capace di restare vicino alla battistrada anche dopo i 90K in sella; nella mezza maratona ha perso terreno, ma ha controllato e mantenuto senza problemi la sua seconda posizione.

Gradino basso del podio per Elena Mauri, l’ironwoman dell’Harbour Club Milano, che ha resistito al veemente tentativo di rimonta di Francesca Meini (Firenze Tri) che ha fatto segnare il secondo split (dietro solo alla Cibin) nella mezza, chiusa in 1:30:47.

A seguire Tessaro (tra 1 mese all’Ironman Hawaii, in bocca al lupo!), Fumagalli (reduce dal bellissimo argento conquistato sette giorni prima al durissimo e mitico Mondiale Powerman Zofingen), Zenarolla, Colombara, Rosi e Torretti.

Oltre alla gara individuale, si è corsa anche la gara a staffetta, con team composti da 3 atleti: un nuotatore, un ciclista e un podista.

La gara è stata vinta dagli All Saints di Novella, Tronchin e Chiarini, tra i partecipanti anche due campioni di altre discipline: Valeria Straneo (in basso nella foto), campionessa italiana di maratona e olimpica a Londra (8^ in 2 ore e 25 minuti), ovviamente podista del team Cimaval e capace di chiudere la mezza in 1:16:30, manco a dirlo miglior tempo di giornata; e il più volte iridato di canottaggio Federico Gattinoni, anche lui podista degli Oxygen 2, classificatisi al 5° posto.

Al termine della gara, stretta di mano e sorrisi soddisfatti tra Paolo Tognetti, Sindaco di Mergozzo, e Presidente del sodalizio organizzatore Dimensione Sport, Gian Piero Sblendorio, che ha dichiarato: “Oggi è stata una bellissima giornata di sport, a coronamento del gran lavoro che anche quest’anno tutto lo staff ha svolto, con la collaborazione del Comune di Mergozzo e di tanti preziosi partner. Siamo felici di aver potuto far gareggiare 370 atleti individuali e 22 staffette e di aver offerto loro una giornata all’insegna dello sport e del divertimento. Ci tengo a smentire categoricamente le voci riguardanti il fatto che questa fosse l’ultima edizione della gara curata dal nostro team: Dimensione Sport ha già ribadito al Comune di Mergozzo la sua ferma intenzione di continuare ad organizzare l’evento e già stiamo pensando all’edizione numero 18, quella della maggiore età“.

Foto: Martina Folco Zambelli

CLASSIFICA
TUTTI I RISULTATI

About The Author

daddo

Dario 'daddo' Nardone, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato, l’endurance scorre nelle sue vene e fa parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: