Select Page

Ironman New York a Jordan Rapp e Mary Beth Ellis, applausi per Danilo Palmucci!

Sono stati 2.500 i triatleti che hanno preso parte al 1° Ironman New York, valido come US Championship, e disputatosi sabato 11 agosto.

In campo maschile, si è imposto lo scatenato Jordan Rapp, che ha vinto anche il titolo statunitense: è stato l’unico a scendere sotto le 3 ore nella maratona, chiudendo in 8:11:18, ovvero oltre 13′ meglio dell’ucraino Maxim Kriat, giunto secondo.

Il primo ad uscire dalle acque del fiume Hudson, in quello che è il tempo più veloce di sempre di un Ironman, è stato l’australiano Luke Bell, che ha chiuso i 3.8K del circuito in 39’08”; tra le donne, notevole anche il 40’29” fatto segnare dalla statunitense Dede Griesbauer.

Al terzo posto ha chiuso il magiaro Jozsef Major che ha relegato ai piedi del podio il canadese Trevor Wurtele.

Tra le donne, vittoria e titolo per la beniamina “stars&stripes” Mary Beth Ellis (nella foto), che ha relegato alla seconda piazza l’australiana Rebekah Keat e alla terza la connazionale Amy Marsh.

Da rimarcare la prestazione di Danilo Palmucci: il campionissimo italiano, che ha scritto pagine memorabili del nostro sport sin dalla prima gara in Italia, vincendo titoli nazionali e cogliendo risultati internazionali di prestigio, continua a confermarsi un triatleta di altissimo livello anche nella sua “seconda carriera”, non più da Elite, ma bensì da Age Group.

Il romano si è imposto nella categoria M45-49 chiudendo la sua prova in 9:33:30 e conquistando anche la slot per il Mondiale di Kona, a cui ha deciso però di non partecipare. Altri 8 Age Group hanno terminato la prova, quarta posizione per Mariano Decarli.

Da registrare, durante la frazione natatoria, il decesso di un partecipante di 43 anni.

Per iscriversi per l’edizione 2013, in programma il 10 agosto 2013, serviranno 1.200 dollari…!

CLASSIFICA IRONMAN NEW YORK
TUTTI I RISULTATI

About The Author

daddo

Dario 'daddo' Nardone, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato, l’endurance scorre nelle sue vene e fa parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo

2 Comments

  1. pietro rallo

    Nn riesco a capire se le iscrizioni per il pr
    ox ironman di NYC sono ancora aperte….qualcuno potrebbe dirmelo??? Grazie

    Rispondi

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: