Select Page

Garmin TriO Sirmione: buona la prima

È stato un enorme successo di partecipazione e pubblico il primo Garmin TriO Sirmione. In una giornata molto calda con temperature che hanno superato i 35° C, sono stati 600 gli atleti che hanno animato Sirmione e l’entroterra gardesano per una gara di triathlon su distanza olimpica che ha saputo mantenere le promesse della vigilia e corrispondere alle attese di tutti i partecipanti.

Nella prova maschile fin dalle prime battute della frazione a nuoto, gli atleti più forti hanno imposto un ritmo in grado di fare immediatamente selezione. Alessandro Fabian, tra poco più di un mese al via dell’atteso evento olimpico londinese, è uscito per primo dall’acqua, portandosi in scia altri quattro triathleti di enorme valore, Giulio Molinari, Andrea d’Aquino, Ivan Risti e Csaba Rendes.

La frazione in bicicletta ha ulteriormente scremato il gruppetto dei battistrada, con il solo D’Aquino caèace di sostenere l’andatura serrata di Fabian, già determinato alla vittoria. Lasciata la T2 e posate le bici, Fabian ha scoperto le carte, riuscendo in una lenta ma schiacciante progressione che lo ha portato a tagliare per primo il traguardo all’ombra del castello scaligero.

Nell’ordine, dopo di lui, hanno completato il podio un autorevole Andrea D’Aquino e il portacolori del Triathlon Cremona Stradivari Csaba Rendes.

Nella gara femminile invece i giochi per la medaglia d’oro sono stati chiari fin dalla frazione a nuoto. La giovane Veronica Signorini ha ridimensionato le ambizioni delle avversarie imponendosi già all’uscita dall’acqua con un vantaggio significativo.

Alle sue spalle la seconda a salire in sella è stata Elisa Battistoni, seguita da un gruppetto folto guidato da Valentina Carta, Sara Tavecchio e Laura Pederzoli.

La Signorini è stata capace di mantenere il distacco anche in bicicletta, conducendo una frazione magistrale a ritmo veramente alto. Molto bene sui pedali anche Elisa Battistoni, in grado di staccare le dirette inseguitrici e portarsi in T2 con un margine di sicurezza dal resto del gruppo.

La frazione a piedi ha visto Signorini e Battistoni difendere la piazza conquistata e finire rispettivamente prima e seconda, mentre Laura Pederzoli capace di una rimonta notevolissima alla quale Carta e Tavecchio non hanno potuto replicare.

Non sono mancati gli applausi per i sei Challenger che hanno concluso la tappa finale di questi sei lunghi mesi di preparazione ed avvicinamento al mondo della triplice.

I nostri sei ragazzi Andrea Gasparini, Andrea Reggiani, Alberto Signorini, Diana Baza, Francesca Arnier e Maria Luisa Enciso, sono stati premiati dall’entusiasmo del pubblico che li ha incitati, partecipando emotivamente alla loro fatica e sostenendoli fino al traguardo.

Anche loro adesso sono triatleti!

La serata si è chiusa con la cena per atleti ed accompagnatori, con una spettacolare cerimonia di premiazione e con l’atteso concerto dal vivo di Mathew Lee, che ha animato la notte di Sirmione.

CLASSIFICA

Fonte: comunicato stampa Garmin TriO Sirmione

About The Author

daddo

Dario 'daddo' Nardone, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato, l’endurance scorre nelle sue vene e fa parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: