Select Page

Uccellari 7° e Fabian 8° nell’ITU World Cup di Huatulco

Gara brillante per gli azzurri Davide Uccellari (G.S. Fiamme Azzurre) e Alessandro Fabian (C.S. Carabinieri, nella foto), rispettivamente 7° ed 8° nella World Cup di triathlon olimpico disputata il 6 maggio a Huatulco in Messico.

La vittoria è andata al belga Simon De Cuyper che ha conquistato il suo primo oro di coppa mondo, ma già sul podio lo scorso anno nella world cup a Tongyeong.

Argento al neozelandese Ryan Sissons artefice di una efficace rimonta nell’ultimo giro della corsa e bronzo all’ucraino Danylo Sapunov.

Piazzamenti importanti sia per Davide Uccellari che, dopo lo storico argento conquistato due settimane fa nella World Cup di Ishigaki, conferma oggi con i ‘preziosi’ punti guadagnati di esserci nella sua scalata alla qualificazione olimpica.

Dopo il 5° posto ai Campionati Europei di Eilat, Alessandro Fabian fa segnare un altro piazzamento molto importante e ora l’atleta del Centro Sportivo Carabinieri è 30° nel rank olimpico.

Gara molto dura” – ha commentato Fabian -, ho sofferto molto il caldo (29°C). Ho cercato di idratarmi al meglio ma non è stato semplice, infatti all’ultimo giro ho dovuto diminuire il ritmo per non andare totalmente in crisi e compromettere l’8° posto. Non sono ancora al cento per cento e sento ancora il peso dei lavori fatti nelle settimane precedenti, ma sono ottimista perché sento che giorno per giorno la condizione sta aumentando. Questo mi fa ben sperare per le prossime gare, in primis la gara di domenica prossima, 13 maggio, la seconda tappa di Campionato del Mondo che si disputerà a San Diego, in California.

Purtroppo per Daniel Hofer (CS Carabinieri) un colpo di caldo gli ha impedito di proseguire la competizione dopo il ciclismo.

In campo femminile, Flora Duffy, portacolori delle Isole Bermuda, ha preceduto la brasiliana Pamela Oliveira e la messicana Claudia Rivas.

CLASSIFICA

Fonte: FITri

About The Author

daddo

Dario 'daddo' Nardone, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato, l’endurance scorre nelle sue vene e fa parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: