Select Page

Video Lance Armstrong: transizione, arrivo e… Tour de France

Lance Armstrong ha partecipato domenica 1 aprile all’Ironman 70.3 Galveston, Texas, piazzandosi al 7° posto (qui la cronaca).

Di seguito tre video che riguardano nell’ordine la sua transizione (con seduta per terra e calzini infilati); le fase dell’arrivo, in cui viene passato sul fil di lana da Jordan Jones e poi tira dritto senza prendere la medaglia dalla ragazzina; e la conferenza pre gara in cui parla tra le altre cose della differenza tra l’Ironman e il Tour de France.

TRANSIZIONE
httpv://www.youtube.com/watch?v=sibC92JBxis

ARRIVO
httpv://www.youtube.com/watch?v=HJo_aN4Eg2M

TOUR DE FRANCE
httpv://www.youtube.com/watch?v=Dp6x5TgSv2A

L’esordio di Lance Armstrong nel full distance avverrà il prossimo 24 giugno all’Ironman France a Nizza.

About The Author

daddo

Dario 'daddo' Nardone, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato, l’endurance scorre nelle sue vene e fa parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo

5 Comments

  1. michele

    …che maleducato, e non ditemi che è campione e può fare quello che vuole e le solite menate, proprio perchè è un campione dovrebbe dare il buon esempio, il triathlon non ha bisogno di personaggi del genere, che all’arrivo non si fermano neanche davanti ad una bambina che ti da una medaglia o che non parla con nessuno prima e dopo la gara, ma per favore, il triathlon ha bisogno di gente solare, semplice e disponibile con tutti, non questi comportamenti, ormai tristamente famosi.

    Rispondi
    • daddo

      la bimba della medaglia è sua figlia… la vedi dopo nella tenda medica con lui
      sicuramente avrà i suoi modi di fare, ma mentre stai arrivando e dai i cinque agli spettatori, ti vedi un fenomeno che ti sprinta davanti tutto contento per poter dire di aver battutto Armstrong…
      Per me ci sta eccome che gli girassero un po’ i maroni.
      Poi ognuno pensi quel che vuole, secondo me Lance è assolutamente un personaggio positivo per il nostro mondo, felice che ci sia!

      Rispondi
  2. Marco Novelli

    La gara è gara, tra l’altro ci sono 500 dollari di differenza tra il 6° e il 7° posto , che per chi deve campare di triathlon sono comunque soldi! POi il pollo casomai è Armstrong che si è fatto infilare sulla finish line. La newby Fraser un anno a kona era in testa ed è collassata a poche centinai di metri dal traguardo, dopo diversi minuti si è rialzata ed è arrivata camminando scalza al traguardo e 2-3 m dalla finish line , mentre salutava il pubblico è stata infilata dalla Keller (con tanto di “spallata”) che le ha soffiato il 3° posto.

    Rispondi
    • daddo

      si, credo che per Lance non ci sia il problema di 500 dollari in più o in meno… e non credo che gli possa fregare di meno nemmeno di arrivare 6° o 7°. a me continua a sembrare ridicolo sprintare in quella maniera lì, inoltre ribadisco che anche a me girerebbero se già mi sono fatto le ultime miglia passeggiando perché non sto bene, mentre ero lì per vincere o comunque per arrivare sul podio, in più mi vedo jordan jones che fa il volatone con me che cammino e do i cinque alla gente… sinceramente non mi viene da stringergli la mano, tutto qui

      Rispondi
      • Marco Novelli

        Beh, Lance non ha stretto nemmeno la mano quando lo hanno battuto al suo esordio 😉 IO avrei fatto lo stesso di Jones, ripeto la gara è gara e credo che a Jones 500 dollari in più facciano ocmodo, oltre che ad 1 posizione in più nel campionato americano se non erro !

        Rispondi

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: