Select Page

Lance Armstrong 2° all’Ironman 70.3 Panama! Video, foto, intervista

Un esordio davvero d’effetto quello di Lance Armstrong nel mondo Ironman: domenica 12 febbraio nell’Ironman 70.3 Panama il texano 7 volte vincitore del Tour de France ha infatti centrato il secondo posto assoluto.

Al via tanti specialisti ironman e tanti triatleti del mondo ITU, tra cui in particolare Bevan Docherty e Ivan Vasilyev, che insieme a Rasmus Henning (altro ex ITU) e Matty Reed sono i più veloci a uscire dall’acqua.

In bici è il francese Bertrand Billard a scappare via, mentre dietro si forma un “gruppo” dei migliori (tutti a distanza consentita, come si può vedere dai video).

Chris Lieto e Lance Armstrong decidono di cambiare ritmo e vanno solitari a caccia di Billard, mentre da dietro rientra forte, dopo aver accumulato 1’30” di distacco nel nuoto, l’argentino Oscar Galindez che fa segnare il miglior split di giornata in sella proprio davanti ai due statunitensi.

In T2 arrivano staccati di una manciata di secondi Lieto, Armstrong e Billard, il primo è il più lesto a uscire dalla zona cambio, ma dopo pochi chilometri viene ripreso e staccato dal texano, mentre il francese, complice una bici troppo tirata, salta e si ferma.

Armstrong comanda la gara fino a 1 miglio dal traguardo, quando sopraggiunge da dietro come un missile Bevan Docherty. E’ il neozelandese ad aggiudicarsi la gara, confermando così la sua imbattibilità sui “mezzi” del circuito Ironman.

Alle spalle di Armstrong, capace di correre la mezza in 1:17:01, contro l’1:12:50 del vincitore, si piazza l’australiano Richie Cunningham, mentre il danese Rasmus Henning è quarto.

Galindez chiude al 9° posto al termine di una mezza maratona faticosa, ma si aggiudica ugualmente il titolo sudamericano di specialità.

In campo femminile, vittoria per la canadese Angela Naeth che in bici è devastante e non lascia scampo a nessuna; il miglior split a piedi (1:16:18!) fa risalire la statunitense Kelly Williamson fino al secondo posto, terza l’altra “stelle&striscie” Margaret Shapiro che relega ai piedi del podio la britannica Leanda Cave. Solo sesto e settimo posto per Yvonne Van Vlerken e Natascha Badmann.

Nella sezione Trinews World e Trinews Google, ampi reportage dell’Ironman 70.3 Panama da tutto il mondo, in tutte le lingue…

 

DISCUSSIONE SUL FORUM

 

INTERVISTA ESCLUSIVA A LANCE ARMSTRONG

 

FOTOGALLERY

 

VIDEO
Ironman.com
Elenco di tutti i video pre, durante e post gara
– Arrivo primi 5 uomini
httpv://www.youtube.com/watch?v=VTV3_6F7ens

Gazzetta.it

 

CLASSIFICA
(completa qui)

Uomini
1 Docherty Bevan NZL 3/6/1 35/MPRO 00:18:54 02:14:37 01:12:50 03:50:13
2 Armstrong Lance USA 10/2/2 41/MPRO 00:19:22 02:10:18 01:17:01 03:50:55
3 Cunningham Richie AUS 6/7/3 39/MPRO 00:19:19 02:14:35 01:15:35 03:52:59
4 Henning Rasmus 4/5/4 37/MPRO 00:19:00 02:13:47 01:16:51 03:53:38
5 Guillaume Romain 5/8/5 27/MPRO 00:19:03 02:14:41 01:17:08 03:54:44
6 Thomas Jesse 14/9/6 32/MPRO 00:20:08 02:16:17 01:15:01 03:55:30
7 Lieto Chris 12/1/7 40/MPRO 00:19:38 02:10:08 01:22:38 03:56:21
8 Vasilyev Ivan 2/11/8 28/MPRO 00:18:51 02:20:09 01:15:55 03:58:32
9 Galindez Oscar 18/4/9 41/MPRO 00:20:50 02:09:59 01:25:40 04:00:53
10 Jammaer Bert 7/10/10 32/MPRO 00:19:19 02:19:46 01:18:28 04:01:24

Donne
1 Naeth Angela CAN 16/2/1 29/FPRO 00:22:56 02:26:31 01:21:44 04:15:31
2 Williamson Kelly USA 2/8/2 35/FPRO 00:20:13 02:38:36 01:16:18 04:19:11
3 Shapiro Margaret USA 7/4/3 36/FPRO 00:20:38 02:31:42 01:23:13 04:19:34
4 Cave Leanda GBR 1/1/4 34/FPRO 00:20:10 02:29:13 01:28:00 04:21:42
5 Deckers Tine BEL 10/3/5 34/FPRO 00:22:01 02:30:19 01:28:26 04:25:29
6 Van Vlerken Yvonne NED 17/9/6 34/FPRO 00:22:57 02:36:05 01:25:27 04:29:00
7 Badmann Natascha SUI 13/5/7 46/FPRO 00:22:42 02:32:18 01:29:28 04:29:17
8 Vesterby Michelle DEN 5/6/8 29/FPRO 00:20:15 02:36:18 01:29:22 04:30:20
9 Wee Bree USA 8/11/9 33/FPRO 00:21:23 02:38:30 01:26:32 04:31:09
10 Griesbauer Dede USA 4/7/10 42/FPRO 00:20:14 02:37:51 01:30:09 04:33:03

About The Author

daddo

Dario 'daddo' Nardone, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato, l’endurance scorre nelle sue vene e fa parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: