Select Page

Ironman 70.3 Phuket a Raelert e Rollison, Cigana 6°, Degasperi 10°, 2 podi Age Group

Domenica 4 dicembre si è corsa la seconda edizione dell’Ironman 70.3 Asia a Phuket, in Thailandia.

Alla gara, disputatasi sette giorni dopo il Laguna Phuket Triathlon che aveva visto il trionfo di Massimo Cigana, hanno partecipato diversi tra i più forti interpreti del circuito mondiale, il livello dei partenti era stellare.

In campo maschile, il tedesco Michael Raelert è uscito secondo dall’acqua e poi in bici ha preso la testa della gara, staccando definitivamente tutti i suoi inseguitori con una frazione run inavvicinabile, chiusa in 1:11:14!

Alle spalle del già iridato di specialità, si sono piazzati due australiani, Richie Cunningham e Paul Matthews; non è riuscita invece la rimonta a Timothy Reed, secondo split nella mezza, giunto quarto.

Quinta piazza per David Dellow, che ha preceduto di 43″ il nostro Massimo Cigana: l’azzurro ha pagato un nuoto in cui ha accumulato un gap di quasi 5′ dai battistrada (uscito 22° dall’acqua), recuperando poi posizioni su posizioni grazie a uno dei migliori tempi in bici e al terzo tempo a piedi.

Nella top ten anche Alessandro Degasperi, che non è riuscito in bici a tenere il ritmo dei primi, costretto al ritiro invece Alberto Casadei, non al meglio fisicamente (di seguito il suo commento della gara).

In campo femminile, ennesimo show dell’australiana Melissa Rollison, sesta dall’acqua e poi inarrestabile nel bici corsa; la sola pluriridata a Kona Natascha Badmann è stata la sola capace di pedalare addirittura 38″ meglio della vincitrice, ma l’aussie a piedi ha inflitto alla svizzera più di 11′ di distacco, correndo la mezza in 1:19:43!

Terza piazza per la ceca Radka Vodickova, quindi Lidbury e Lewis. La nostra Edith Niederfriniger ha chiuso al 15° posto assoluto, 13^ tra le PRO.

Sono stati 13 gli Age Group azzurri che hanno portato a termine la prova thailandese; il più veloce, come sette giorni prima è risultato Luca Figini, che si è anche portato a casa la seconda posizione nella categoria 40-44.

Buonissima la prova anche di Emilio Lomi, quinto tra gli M45-49 e altro podio azzurro conquistato grazie a Claudio Panichi, terzo tra gli M60-64.

ALBERTO CASADEI (dalla sua pagina Facebook)
Era inutile cercare scuse prima, è inutile cercarle ora; ma tant’è: già quando son partito dall’Italia avevo febbre alta e le sensazioni al Triathlon Laguna Phuket erano state pessime. Ho cercato di rimettermi quanto possibile in forma in questi giorni per onorare al meglio il 70.3, ma ho sempre convissuto (specialmente in questi ultimi giorni) con una lieve alterazione e ancora una volta con sensazioni pessime. Così questa mattina son partito, sperando che la testa non ascoltasse il fisico e ne venisse fuori un mezzo miracolo; così non è stato, è lo sport e bisogna saper accettare anche questo tipo di sconfitte (anche se a me dispiace tantissimo ritirarmi!). Non mi resta che pensare di avere un conto aperto con il 70.3 di Phuket e andare a tifare sul percorso tutti gli italiani del gruppo TriathlonTravel, forza ragazzi!

www.ironmanphuket.com

 

CLASSIFICA
(completa qui)

Uomini
1 Raelert Michael 2/1/1 31/M PRO 00:23:34 02:14:17 01:11:14 03:51:36
2 Cunningham Richie 7/5/2 38/M PRO 00:23:55 02:14:07 01:16:44 03:57:16
3 Matthews Paul 5/4/3 28/M PRO 00:23:39 02:14:13 01:18:02 03:58:24
4 Reed Timothy James 9/9/4 26/M PRO 00:24:08 02:19:35 01:13:29 03:59:57
5 Dellow David 4/3/5 32/M PRO 00:23:38 02:14:07 01:20:44 04:01:11
6 Cigana Massimo 22/8/6 37/M PRO 00:28:21 02:14:25 01:16:20 04:01:54
7 Ambrose Paul 10/2/7 27/M PRO 00:24:12 02:13:42 01:21:52 04:02:18
8 Reed Matt 3/7/8 36/M PRO 00:23:37 02:17:00 01:21:30 04:05:14
9 McHugh Joshua 8/6/9 23/M PRO 00:24:06 02:13:58 01:24:49 04:06:04
10 Degasperi Alessandro 15/10/10 31/M PRO 00:24:28 02:22:27 01:17:33 04:07:18

Donne
1 Rollison Melissa 6/1/1 28/F PRO 00:27:32 02:26:39 01:19:43 04:17:01
2 Badmann Natascha 14/2/2 45/F PRO 00:30:00 02:26:01 01:30:57 04:30:42
3 Vodickova Radka 3/10/3 27/F PRO 00:26:13 02:39:04 01:26:25 04:34:50
4 Lidbury Emma Kate 4/4/4 31/F PRO 00:26:47 02:35:02 01:30:54 04:36:09
5 Lewis Tamsin 11/8/5 32/F PRO 00:28:29 02:36:47 01:27:45 04:36:14
6 Wu Michelle 8/7/6 28/F PRO 00:28:00 02:36:56 01:29:37 04:38:27
7 Rabe Katja 9/9/7 33/F PRO 00:28:16 02:37:18 01:31:59 04:40:34
8 Granger Belinda 5/3/8 41/F PRO 00:27:29 02:34:03 01:35:56 04:41:10
9 Sax Janine 7/6/9 34/F PRO 00:27:53 02:36:58 01:34:57 04:42:57
10 Stevens Amanda 1/5/10 34/F PRO 00:24:12 02:39:52 01:37:51 04:45:41
15 Niederfriniger Edith 10/12/13 40/F PRO 00:28:28 02:41:16 01:38:08 04:51:41

 

ITALIANI AL TRAGUARDO (13)
Figini Luca 5/5/2 44/M 40-44 00:28:50 02:29:58 01:27:45 04:30:50
Lomi Emilio 26/11/5 48/M 45-49 00:35:56 02:34:31 01:28:46 04:44:32
Berti David 2/22/20 37/M 35-39 00:28:00 02:40:48 01:33:20 04:45:34
Palermo Francesco 19/29/13 47/M 45-49 00:34:25 02:49:08 01:27:52 04:55:38
Cornaro Nevio 80/36/31 35/M 35-39 00:40:08 02:36:35 01:39:19 05:00:23
Desanti Massimo 43/31/44 39/M 35-39 00:34:49 02:38:25 01:55:02 05:13:38
Emiliano Innocenti 8/42/35 46/M 45-49 00:31:14 02:59:13 01:50:04 05:25:34
Panichi Claudio 3/4/3 61/M 60-64 00:39:39 02:54:34 01:55:24 05:37:24
Trentini Stefano 26/94/91 41/M 40-44 00:33:20 03:07:57 02:00:55 05:50:33
Braschi Matteo 45/60/67 30/M 30-34 00:36:27 03:05:11 02:12:21 05:59:33
Stragliotto Dario 117/96/86 37/M 35-39 00:45:17 03:02:45 02:03:06 06:00:00
Caponi Francesco 82/78/73 30/M 30-34 00:45:39 03:12:00 02:10:44 06:18:16
Fiori Francesco 8/13/15 58/M 55-59 00:41:57 03:28:35 02:17:25 06:35:34

About The Author

daddo

Dario 'daddo' Nardone, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato, l’endurance scorre nelle sue vene e fa parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: