Select Page

Intervista a Daniel Fontana prima della sua Kona

Un’estate ricca di soddisfazione per Brooks Italia grazie ai nostri atleti del Team Italia 2011 ed agli eventi ‘di frontiera’ supportati dalla nostra azienda a partire dal nostro Daniel Fontana, due volte olimpico (Atene 2004 e Pechino 2008) e nel mese di settembre 2011 uomo copertina di ‘For Men Magazine’ come dall’immagine qui riportata.

A pochi giorni dalla sua partenza per la spedizione al campionato del mondo Ironman di Kona (Hawaii, USA)  lo abbiamo intervistato e salutato.

BR – Ciao Daniel, complimenti per la copertina di ‘For Men Magazine’ di questo mese. Cosa ti ha dato questa esperienza? Le prime reazioni degli amici, allenatori e compagni di squadra?
DF – Essere in copertina di una pubblicazione che trascende il nostro piccolo mondo sportivo e raggiunge il “popolo” della gente normale è un enorme passo in avanti per la mia carriera, per la visibilità verso gli sponsor e per la mia società, ma soprattutto per il movimento che si apre all’esterno crescendo ancora un po’. I miei compagni mi hanno presso in giro per il Photoshop!

BR – Ormai sei concentrato su Kona 2011 (campionato del mondo Ironman): cosa porterai con te?
DF – Il minimo indispensabile. Ho fatto una gara in Messico, a Cancun, del circuito Ironman 70.3 come preparazione (qui la cronaca), gli spostamenti sonoinfiniti e con la bici diventa pesante. Siamo schiavi delle cose che ci portiamo dietro.

BR – Quali sono le tue condizioni di forma attuali, la preparazione effettuata e le aspettative?
DF – Mi sono allenato tantissimo, ho fatto dieci giorni in Austria e dieci in Val di Fiemme macinando chilometri, ma adesso mi manca di digerire tutto il lavoro e trovare i ritmi gara. Alle Hawaii, oltre alla condizione, dovrò gestire il caldo e l’umidità, che in una gara del genere faranno la differenza. Le mie aspettative sono prima di tutto finire, che all’IronMan è un successo! Poi cercare di fare il meglio possibile ed essere protagonista senza ‘suonarmi’ troppo presto.

BR . Una curiosità: su For Men c’è scritto che non fai uso di integratori alimentari, ma durante una gara su distanza lunga IronMan qualcosa pur mangerai. Come pensi di gestire una gara del genere sotto questo punto di vista?
DF – Mangio delle barrette e gel ma neanche tanto. Ho abituato il corpo alla carestia.

BR – Infine con quale calzatura Brooks correrai a Kona?
DF – Fino adesso ho usato le Brooks Launch per gli IronMan, sono leggere, morbide e protettive. Adesso penso che metterò le Racer T5 che sono ancor più leggere e secche e che già uso per il mezzo IronMan con un 21k in 1h12′ e mi hanno già consentito di vincere il primo 70.30 IM in Italia a Pescara. Ma ora sta arrivando il momento di fare la maratona forte!

BR – In bocca al lupo Daniel da tutta la famiglia Brooks!

About The Author

daddo

Dario 'daddo' Nardone, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato, l’endurance scorre nelle sue vene e fa parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo

1 Comment

  1. Antonio

    In bocca al lupo grande Daniel ! Facci sognare!

    Rispondi

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: