Select Page

Tante stelle all’XTERRA Avigliana, starting list

Mancano solo tre giorni all’XTERRA di Avigliana. Domenica 17 luglio alle ore 10,00, dalle rive del Lago Grande prenderà il via la versione “off-road” del triathlon.

La macchina organizzativa della Torino Triathlon è pronta ad accogliere gli oltre 150 atleti provenienti da tutta Italia e dall’estero.

Start list veramente eccezionale per questa quinta edizione della gara piemontese. Stelle della gara individuale la svizzera Renata Bucher campionessa europea in carica del triathlon off road e la francese Marion Lorblanchet, terza al Mondiale XTERRA di Maui nel 2011 e campionessa mondiale juniores di triathlon.

A contendere la vittoria alle due fuoriclasse d’oltralpe, saranno al via della prova femminile la campionessa italiana 2009 e 2010 Ilaria Zavanone (Torino Triathlon), la seconda classificata alla rassegna nazionale 2011 Elisabetta Curridori e l’atleta svizzera Janine Droz, seconda classificata nella categoria 18-24 anni nell’Ironman Lanzarote.

Tra gli uomini, lotta apertissima che vede tra i favoriti il campione italiano Gianpietro De Faveri, Fabio Guidelli vincitore del titolo tricolore nel 2010, e l’argentino Gonzalo Tellechea, reduce dalla prova di Coppa del Mondo di Edmonton (Canada) dove ha cercato di ottenere punti preziosi per la qualificazione olimpica di Londra 2012.

Da non sottovalutare la presenza dell’age group campione mondiale 2010 ed europeo 2011 Davide Ballabio e di Luca Desideri e Leonardo Ballerini.

Se Renata Bucher e Marion Lorblanchet sono le stelle della gara individuale, un’altra donna sarà il faro della gara a staffetta: Nadia Cortassa, olimpica e campionessa mondiale 2006, atleta di casa che ama allenarsi sui percorsi dell’XTERRA Avigliana.

Insieme a Nadia, che parteciperà come podista alla gara per team, vanno segnalati Bruno Pasqualini, campione mondiale di canottaggio oggi triatleta di livello; Chiara Piccinelli, campionessa italiana a squadre youth di triathlon e duathlon 2011; Marco Corrà, giovane atleta facente parte del Progetto Talento Fitri e delle squadre nazionali giovanili; e i numerosi ragazzi del settore giovanile Torino Triathlon (Deambrogio, Barsi, Giudice, Suraci, ecc.).

Tutti questi grandi atleti dovranno misurarsi oltre che tra loro anche con un percorso tecnico che farà sicuramente selezione, ma lascerà spazio a chi vuole vivere una giornata di sport senza l’assillo della classifica, godendosi scenari mozzafiato.

Il nuoto (1500 m) si svolgerà come di consuetudine nel Lago Grande, la prima zona cambio posta a ridosso della sede del Parco Naturale sarà più ampia rispetto al passato e darà modo al pubblico di assistere senza intralcio alle fasi di transizione.

Percorso mtn (30 km) lungo le strade sterrate che da Avigliana portano al “Moncuni”, vetta della gara da dove sarà possibile ammirare dall’alto la città di Torino e la Sacra di San Michele, monumento simbolo del Piemonte.

Posata la bici nell’incantevole piazza medioevale dedicata al Conte Rosso, capostipite della dinastia Savoia, la corsa si svolgerà su due giri di 5 km ciascuno, passando tra il castello, le alture che dominano Avigliana e cascine dall’aspetto antico e bucolico. Arrivo e premiazioni davanti al palazzo del Comune.

Da qualche giorno è attivo il servizio informazioni sul sito www.tiscali.it, dove da martedì prossimo sarà possibile vedere le immagini della gara.

Ulteriori informazioni logistiche si trovano sul sito www.xterraitaliantour.it e su quello della società organizzatrice www.torinotriathlon.it; aggiornamenti tecnici e consigli per affrontare al meglio la gara potete trovarli su www.triathloncoach.it

Ancora un caloroso grazie agli sponsor IlMed, Nikon, Tucano, Buff, Inkosport, e agli enti istituzionali quali il comune di Avigliana, la provincia di Torino, la regione Piemonte, la Protezione Civile e la Polizia Municipale di Avigliana, Island Group.

Infine, un sentito ringraziamento al lavoro organizzativo dei volontari Torino Triathlon che da giorni si dedicano alla realizzazione dell’evento.

STARTING LIST

Fonte: comunicato stampa www.torinotriathlon.it

About The Author

daddo

Dario 'daddo' Nardone, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato, l’endurance scorre nelle sue vene e fa parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: