Select Page

ITU Triathlon WCS Madrid: show Brownlee, poi Gomez, Fabian 13°!

A Madrid si è disputata sabato 4 giugno la gara maschile della 2^ tappa del Dextro Energy Triathlon World Championship Series.

Dopo la tappa inaugurale di Sydney a inizio aprile e il rinvio a settembre della tappa di Yokohama, c’era grande attesa per la prova spagnola.

A imporsi in campo maschile è stato il britannico Alistair Brownlee che ha preceduto di soli 3 secondi il fratello Jonathan.

Inarrestabili i BrownleeBros nella frazione di corsa, in cui hanno inflitto una circa 50″ di distacco al campione del mondo in carica, lo spagnolo Javier Gomez, giunto terzo.

Ai piedi del podio la coppia russa Brukhankov e Polyansky, quindi il campione olimpico di Pechino Frodeno (Germania), i due francesi Belaubre e Raphael e ancora due tedeschi, Petzold e Justus.

E proprio Justus, insieme ai transalpini Hauss e Vidal, sono stati i tre uomini che hanno rimontato dopo essere arrivati in T2 col secondo gruppo, grazie a parziali podistici vicini a quelli fatti segnare dai due leader della gara.

Questo trio ha di fatto negato la soddisfazione della top ten al nostro Alessandro Fabian, autore comunque di una prova davvero positiva che l’ha visto concludere al 13° posto, a 10″ dalla top ten e a 1’23” dal podio.

Gara partita subito forte e bene, primo giro (primi 750m di nuoto): Ale è terzo dietro Polyansky e Raphael; alla fine della frazione entra ottavo in zona cambio, inforca la bici ed esce tra i primi.

In bici si forma subito un plotoncino di dodici atleti composto da Fabian, Gomez, i fratelli Browlee, Frodeno, Petzold, Brukhankov, Polyansky, Belaubre, Raphael, Elvery, Vasiliev.

Questi collaborano per tutti i 40 km arrivando in zona cambio con 1’40” sul gruppo degli inseguitori. Sceso di bici Alessandro ha completato i 10 km in 32’21”.

“Gara molto dura – il suo commento -, avevo molte pretese, in cuor mio volevo fare bene e grazie anche alla fortuna e’ andato tutto liscio. Ora guardo fiducioso alla prossima tappa di Campionato del Mondo, sabato 18 giugno a Kitzbuhel, dove cercheremo di migliorare il 13° posto (miglior piazzamento italiano in questa competizione).”

Domani si svolgerà la prova femminile che vede al via le azzurre Charlotte Bonin e Anna Maria Mazzetti.

CLASSIFICA
(completa qui)
Uomini
1 Alistair Brownlee GBR 01:51:06 00:18:09 00:01:03 01:01:25 00:00:23 00:30:08
2 Jonathan Brownlee GBR 01:51:09 00:18:12 00:00:58 01:01:27 00:00:20 00:30:13
3 Javier Gomez ESP 01:51:51 00:18:13 00:01:03 01:01:21 00:00:19 00:30:57
4 Alexander Brukhankov RUS 01:52:02 00:18:10 00:01:02 01:01:24 00:00:25 00:31:02
5 Dmitry Polyansky RUS 01:52:30 00:18:02 00:01:00 01:01:36 00:00:20 00:31:33
6 Jan Frodeno GER 01:52:43 00:18:12 00:01:03 01:01:23 00:00:19 00:31:48
7 Frederic Belaubre FRA 01:52:45 00:18:12 00:01:03 01:01:23 00:00:19 00:31:49
8 Aurélien Raphael FRA 01:52:49 00:18:07 00:01:07 01:01:24 00:00:18 00:31:53
9 Maik Petzold GER 01:53:01 00:18:06 00:01:03 01:01:29 00:00:25 00:32:00
10 Steffen Justus GER 01:53:04 00:18:47 00:01:04 01:02:19 00:00:19 00:30:38
11 David Hauss FRA 01:53:08 00:18:45 00:01:04 01:02:21 00:00:20 00:30:37
12 Laurent Vidal FRA 01:53:12 00:18:23 00:01:08 01:02:42 00:00:20 00:30:40
13 Alessandro Fabian ITA 01:53:14 00:18:10 00:01:03 01:01:23 00:00:18 00:32:21

About The Author

daddo

Dario 'daddo' Nardone, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato, l’endurance scorre nelle sue vene e fa parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: