Select Page

Insalata e Pischetola nel 3° Duathlon di Gioia del Colle

Un caldo sole primaverile ha accolto i cento e passa atleti che hanno preso parte domenica 8 maggio alla terza edizione del duathlon sprint di Gioia del Colle, gara valida quale campionato regionale sulla distanza sprint, e quale seconda prova del Trofeo Puglia.

La manifestazione organizzata dall’Iron Lion Team degli amici Castellaneta e Falcone, ricorda la memoria di Carlo Maria Tangorra, un uomo che molto ha fatto per lo sport gioiese.

Al via atleti di 11 delle 14 società pugliesi, con l’aggiunta di alcune rappresentative extraregionali, Campania, Molise e Calabria.

Immutato il percorso rispetto alla seconda edizione, e quindi quattro giri di corsa iniziali, seguiti da un giro unico in bicicletta lungo la strada provinciale che collega Gioia a Putignano, seguiti da due giri finali.

Favorito d’obbligo fra gli uomini Michele Insalata, l’atleta monopolitano che tutti conosciamo, che con la maglia dell’Iron Lion Team ha vinto la scorsa edizione, nonché vincitore del titolo nazionale di triathlon olimpico age group S2 a Tarzo Revine.

Da quest’anno Michele corre con i colori della Canottieri Napoli, ma crediamo che possa, senza timore di essere smentiti, essere sempre considerato un atleta di punta del movimento pugliese.

A cercare di contrastarlo, il compagno di squadra Giovanni Laiso e i migliori rappresentanti del duathlon pugliese. Giuseppe Grassi e Giampiero Orsino, Giulio Piarulli e Felice Dell’Aquila dell’Iron Lion Team, insieme a Federico Verri e Giovanni Giusti della Kalos Calimera, Davide Losapio ed Ivano Antelmi del Cus Bari, Mauro Imbriani della Salento Triathlon.

In campo femminile, la favorita d’obbligo era Rosalinda Pischetola, anch’essa dell’Iron Lion Team che aveva in Consuelo Ferragina della Canottieri Napoli, la principale contendente alla vittoria finale.
Subito al via Insalata prende la testa del gruppo e impone il suo ritmo, che si dimostra subito troppo sostenuto per quasi tutti i concorrenti.

L’unico che sembra resistere e tenere il passo almeno per i primi due dei quattro giri iniziali è Felice Dell’Aquila, ma anche per lui il ritmo si dimostra troppo elevato.

Dietro alla coppia di testa il gruppo si sgrana, con Grassi terzo, seguito da un gruppetto formato da Orsino, Verri e Losapio, mentre ancora più indietro seguono Piarulli e Leggieri.

Giovanni Laiso, viene squalificato per doppia ammonizione e abbandona la gara. A seguire tutti gli altri.

Michele Insalata giunto solitario in zona cambio, con un vantaggio di circa 50 secondi, riparte in bicicletta spingendo a suo modo, e progressivamente incrementa il suo vantaggio.

Alle sue spalle continua la lotta fra gli inseguitori. Grassi mantiene la posizione, mentre Orsino, Losapio e Verri si ricompattano.

Al secondo cambio Insalata entra in zc con quasi quattro minuti di vantaggio su Grassi, perde una scarpa, ritorna sui suoi passi, la recupera e riprende la sua corsa in solitario, certo ormai della vittoria finale.

Analogamente, Grassi è solo in seconda posizione, mentre alla sua spalle si infiamma la lotta per la terza posizione con Orsino, Verri e Losapio, rispettivamente terzo, quarto e quinto in T2, subito dietro è Felice Dell’Aquila che dà fondo alle sue doti podistiche cercando di recuperare posizioni.

All’arrivo Insalata vince in 53’40”, autore dei migliori parziali nella prima e seconda frazione, seguito da Grassi in 57’21”, terzo Orsino in 58’04” , che stacca i suoi avversari e riesce a resistere alla rimonta di Dell’Aquila (migliore tempo nella frazione finale di corsa), quarto ad appena una decina di secondi da Orsino; subito dietro Losapio che batte allo sprint Piarulli e Leggieri e a seguire Verri, Antelmi ed Imbriani.

Purtroppo Losapio viene squalificato per essere salito in bicicletta alla prima transizione senza aver completamente oltrepassato la linea di uscita, infrazione che con il nuovo regolamento viene sanzionata con la squalifica e non con l’ammonizione.

Fra le donne la lotta è stata molto più combattuta, rispetto agli uomini. Rosalinda Pischetola ha sfruttato al meglio le sue qualità di podista. Prima in T1 con oltre 40 secondi di vantaggio sulla Ferragina, ha subito la rimonta di Consuelo nella frazione ciclistica, che ha riportato la simpatica atleta partenopea a ridosso dell’atleta di Cerignola.

Le due hanno cambiato quasi simultaneamente, ma nella frazione di corsa finale, Rosalinda ha saputo riprendere la testa della corsa e tagliare il traguardo con circa venti secondi di vantaggio sulla sua avversaria. Terza fra le agoniste Serena Vecchione della CCN.

Nella categoria amatori ha vinto Gaetano Vasca fra gli uomini e Alessandra Franco fra le donne.

Da rimarcare il buon numero di partecipanti, la partecipazione di un numero ancora piccolo, ma solido di giovani atleti, la presenza di 11 formazioni pugliesi, con l’ingresso nel mondo del triathlon pugliese delle nuove società Meridiana Nuoto, GP Modugno e Barletta Sportiva, segno tangibile che la politica di sviluppo del triathlon in Puglia sta dando i suoi frutti.

Di seguito riportiamo la lista dei vincitori dei titoli individuali regionali:
Uomini
YB MANUEL FRAGNELLI KALOS CALIMERA
JU GIOVANNI GIUSTI KALOS CALIMERA
S1 FEDERICO VERRI KALOS CALIMERA
S2 GIUSEPPE GRASSI IRON LION TEAM
S3 ORSINO GIAMPIERO IRON LION TEAM
S4 IVANO ANTELMI CUS BARI
M1 ALFREDO FORNARELLI CUS BARI
M2 ANDREA LABATE IRON LION TEAM
M3 GIOVANNI DE CANDIA CUS BARI
M4 SCIPIONE COLAIANNI CUS BARI
M5 DOMENICO FAVIA IRON LION TEAM
M6 GIUSEPPE GALIZIA TRETI
Donne
S3 VITA MARIA QUERO IRON LION TEAM
S4 ROSALINDA PISCHETOLA IRON LION TEAM
M1 ROSSANA MONTINARI KALOS CALIMERA
M2 MARIA DOLORES GRECO KALOS CALIMERA

Possiamo osservare come, a parte il titolo vinto dall’inossidabile Giuseppe Galizia per la Treti Brindisi, nella categoria M6, tutti gli altri titoli sono andati a tre squadre: la Kalos Calimera che ha dimostrato la sua superiorità nel settore giovanile con Fragnelli, Giusti e Verri; l’Iron Lion Team che con Grassi, Orsino e Leggieri dispone da quest’anno del miglior gruppo di duathleti pugliesi; e il Cus Bari che sembra dominare fra i Master.

A conclusione una parola va spesa per coloro che hanno lavorato in questi mesi per l’organizzazione dell’evento, che soprattutto in termini di sicurezza e rispetto dei tempi ha raggiunto degli standard elevati, primo fra tutti il padre di Michele Falcone e la compagna di Michele, Vittoria Vinella.

Il Trofeo Puglia prosegue con uno degli appuntamenti più importanti della stagione pugliese, il triathlon olimpico di Bari, gara valida quale prima prova del circuito sud e campionato italiano universitario, in programma il 22 maggio.

Fonte: comunicato stampa

www.ironlionteam.it

08.05.11 3° Duathlon Sprint
Gioia del Colle (BA)
II Memorial Carlo Tangorra
Campionato Regionale Puglia
duathlon sprint (5-20-2.5K)

CLASSIFICA
(completa qui)
Uomini
1 INSALATA MICHELE CANOTTIERI NAPOLI 0.53.40
2 GRASSI GIUSEPPE IRON LION TEAM 0.57.21
3 ORSINO GIAMPIERO IRON LION TEAM 0.58.04
4 DELL’AQUILA FELICE IRON LION TEAM 0.58.15
5 PIARULLI GIULIO IRON LION TEAM 0.58.47
6 LEGGIERI LEONARDO IRON LION TEAM 0.58.56
7 VERRI FEDERICO KALOS CALIMERA 0.59.06
8 ANTELMI IVANO CUS BARI 1.00.06
9 IMBRIANI MAURO SALENTO TRIATHLON 1.00.13
10 LABATE ANDREA IRON LION TEAM 1.00.18

Donne
1 PISCHETOLA ROSALINDA IRON LION TEAM 1.05.54
2 FERRAGINA CONSUELO CANOTTIERI NAPOLI 1.06.13
3 VECCHIONE SERENA CANOTTIERI NAPOLI 1.12.46
4 QUERO VITA MARIA IRON LION TEAM 1.17.01
5 MATTIA STEFANIA CUS BARI 1.17.44
6 GRECO MARIA DOLORES KALOS CALIMERA 1.28.12
7 MONTINARI ROSSANA KALOS CALIMERA 1.39.33

Amatori
1 VASCA GAETANO IRON LION TEAM 1.05.04
2 IGNAZZI LUIGI IRON LION TEAM 1.05.46
3 PETRUZZELLA MARIO IRON LION TEAM 1.07.35
4 LUCIA GIUSEPPE IRON LION TEAM 1.08.42
5 CALICCHIO FRANCESCO IRON LION TEAM 1.08.43

About The Author

daddo

Dario 'daddo' Nardone, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato, l’endurance scorre nelle sue vene e fa parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: