Challenge Bahrain
mag 172011
 

Difficile sfuggire al destino, quasi come in Sardegna è difficile sfuggire al vento; è così che anche questa edizione del Triathlon Olimpico di Putzu Idu di domenica 15 maggio è stata accarezzata (si fa per dire) dal vento di maestrale.

La manifestazione, giunta alla sua 13^ edizione, è stata organizzata dal sodalizio locale Sinis Triathlon Oristano e ha visto al via circa cento partenti, con una rappresentativa proveniente dalla Germania che ha dato così un tocco di internazionalità.

Alcuni nomi del panorama nazionale ed internazionale del Triathlon: Valentina Carta (Triathlon Cremona Stradivari) e Fabrizio Baralla (Forhans Team, nella foto), insieme al meglio del triathlon isolano a dare lustro a una delle più tradizionali competizioni della multidisciplina.

Oltre un terzo degli atleti in gara veste i colori del Triathlon Team Sassari che si è presentato all’appuntamento a ranghi quasi compatti.

La frazione di nuoto, articolata su due giri, è stata subito molto combattuta, con il tedesco Richter che ha preso qualche metro di vantaggio su Baralla e Schopes.

Tra le donne, Valentina Carta fa il vuoto da subito e distanzia le sue avversarie creando un gap notevole.

Dalla prima transizione escono Richter, a 10″ Baralla che rientra subito sul battistrada, a seguire Schopes e un gruppo con i migliori sardi tra cui Giovanni Curridori, Alessandro Spano e Giuseppe Solla.

Nella frazione di ciclismo, articolata su 3 giri, con un dislivello di appena 90 m, l’ha fatta da padrone il vento che con raffiche di oltre i 40Km/h ha reso più difficile il compito degli atleti.

Il duo di testa Baralla-Richter con cambi regolari riusciva ad incrementare ancora il vantaggio sugli inseguitori chiudendo con uno split di poco inferiore a 1 ora e 1 minuto.

Tra le donne, continuava l’assolo di Valentina Carta che giungeva all’arrivo seguita dalle ragazze del Triathlon Team Sassari Maria Elena Mura e Rossana Silanos.

Nella gara maschile assoluta, Stephan Richter vinceva la gara in poco meno di 2 ore staccando Fabrizio Baralla nella frazione di corsa.

Chiudeva il podio in terza posizione il tedesco Franz Schoeps distaccato di circa 2′ dall’italiano.

Lungo il difficile tracciato ciclistico e podistico si sono visti diversi gruppi di triatleti che cercavano di difendersi dal forte vento, ma nonostante la grande fatica nessuno ha voluto rinunciare a tagliare il traguardo sotto l’arco del Sinis Triathlon Oristano che ha permesso a tutti gli atleti di vivere una giornata di sport su dei bellissimi percorsi e conclusa con un buon rinfresco finale.

Per il Triathlon Team Sassari sono da segnalare alcuni risultati di prestigio: Pasquale Cassese (10°) seguito da Simone Barra, Roberto Piroddi (18°) di poco davanti al terzetto composto da Antonio Sanna, Giovanni Pirastru, Ivan Cermelli e Paolo Lurani, tutti nei primi 30 della generale; per quest’ultimo ancora un podio (2° Cat M3).

Inizia così il “Sardinia Tri Challenge 2011“, prossimo appuntamento il 18 giugno con il 4° Triathlon Sprint “Città di Porto Torres”.

Aggiornamenti e classifica parziale dopo la 1° tappa su www.triathlonsassari.it

Fonte: comunicato stampa Triathlon Team Sassari

CLASSIFICA
(completa qui)
Uomini
1 Richter Stefan GER 1:59:56
2 Baralla Fabrizio 2:03:10
3 Schops Franz GER 2:04:24
4 Spano Alessandro 2:04:52
5 Curridori Giovanni 2:05:10
6 Baghino Stefano 2:07:12
7 Lisci Federico 2:09:43
8 Moro Roberto 2:10:11
9 Marongiu Paolo 2:10:27
10 Cassese Pasquale 2:11:03

Donne
1 Carta Valentina 2:16:22
2 Mura Maria Elena 2:30:19
3 Silanos Rossana 2:51:06
4 Meloni Cinzia 3:02:04
5 Della Torre Claudia 3:21:46

FACEBOOK COMMENTS

Rispondi