Select Page

Il triathlon a Cremona tra arte e cultura

Il “Cremona ITU Triathlon Sprint European Cup” del 12 giugno entra nel cuore della città e scopre i tesori all’ombra del Torrazzo.

Cremona è pronta ad ospitare l’unica tappa italiana del circuito europeo di triathlon sprint, l’evento organizzato per domenica 12 giugno dal team Stradivari in collaborazione con FITri e sotto l’egida ETU.

La città lombarda si appresta così a fare da scenario a un nuovo appuntamento con la triplice disciplina, già lo era stata con grandi lodi tre anni fa in occasione dei Campionati Italiani a squadre di duathlon.

Stavolta è il triathlon internazionale – con i suoi principali atleti a caccia di punti preziosi per il ranking – ad entrare direttamente nel cuore di Cremona. A scoprire i tesori di questa città d’arte e della musica.

Il triahlon, nel cuore della città. Piazza del Comune.
Sulla piazza di affacciano monumenti di epoca comunale. La Cattedrale, iniziata nel 1107, distrutta da un terremoto nel 1117 e consacrata nel 1592, mostra una facciata con doppio ordine di loggette, un rosone centrale e un coronamento rinascimentale.
Al suo interno grande interesse per il cinquecentesco ciclo d’affreschi sulla vita della Vergine Maria e di Gesù. Il Torrazzo è stato edificato tra il 1267 ed il 1305 e con i suoi 111 metri d’altezza è la più alta torre campanaria in muratura d’Europa.
Il Battistero è stato iniziato nel 1167 e completato nel XV secolo, riprende la tipica pianta ottagonale, presenta un interno medievale con requisiti romanici e precorrimenti gotici.
Il Palazzo Comunale è stato edificato a partire dal 1206 e ampliato nel 1245, riprende la tipica struttura del broletto lombardo con corpi di fabbrica chiusi attorno ad un cortile.
Nel piano nobile sono visitabili le sale del Consiglio e della Giunta e, nell’ex-cappella, la Collezione “Gli archi del Palazzo Comunale” nella quale sono esposte opere dei maestri più rappresentativi.
Emblema di Cremona della liuteria cremonese. A fianco sorge la Loggia dei Militi, eretta nel 1292, un interessante esempio di architettura comunale avviata a trasformarsi in signorile. Sotto il portico si conserva l’emblema di Cremona.

Il triathlon, nel vivo della gara. Piazza Antonio Stradivari.
Attigua a Palazzo Comunale, piazza Stradivari è posizionata in modo strategico, al crocevia d’importanti vie di comunicazione della città, tanto da esserne un utile punto di riferimento.
L’ubicazione nel contesto del centro cittadino e una notevole grandezza fanno della piazza, recentemente oggetto di una importante riqualifica urbana, il fulcro della manifestazione del 12 giugno.
La piazza, originariamente nota come Piazza Piccola, è stata intitolata ad Antonio Stradivari (1643-1737), genio incontrastato dell’arte liutaria.
Quest’arte ha radici profonde a Cremona: Andrea Statua di Antonio Stradivari Amati (1505/10–1577), fondatore della tradizione cremonese è considerato l’inventore del violino.
E ancora oggi gli strumenti ad arco costruiti nelle botteghe artigianali presenti in città sono apprezzati nel mondo. E’ possibile visitare il Museo Stradivariano che trova collocazione nelle sale settecentesche del piano nobile di Palazzo Affaitati.
A Cremona nacquero pure altri grandi musicisti tra cui vanno ricordati Claudio Monteverdi, considerato l’ideatore del melodramma, e Amilcare Ponchielli, compositore. Cremona è dunque città della musica.

Il triathlon, lungo i suoi tracciati. Teatro “Amilcare Ponchielli”.
L’attuale edificio del Teatro “Amilcare Ponchielli” è risultato di una serie di interventi di costruzione, ricostruzioni, interventi e modifiche che dura da circa duecento anni.
Due le fasi che hanno caratterizzato la lunga storia del teatro, la prima risalente al 1747 quando un gruppo di nobili ne decise la costruzione, la seconda nel 1808, dopo che un incendio distrusse la precedente. Nel 1907 Il teatro venne intitolato ad Amilcare Ponchielli, il più insigne compositore d’opere della città.
Dal 2003 la gestione del teatro “Ponchielli” è stata affidata dal Comune di Cremona ad una Fondazione appositamente costituita, cui aderiscono gli enti pubblici locali, fondazioni, associazioni e le maggiori aziende cremonesi. Oggi l’attività teatrale è rivolta a tutte le forme di spettacolo, da quelle tradizionali a quelle più nuove e sperimentali.

Gli alberghi ufficiali della manifestazione
Hotel Delle Arti Design
Via Bonomelli, 8 – Cremona
Tel. +39 0372 23131 – Fax. +39 0372 21654
www.dellearti.com

Hotel Impero
Piazza della Pace, 21 – 26100 Cremona
Tel. +39 0372 413013 – FAX +39 0372 457295
www.hotelimpero.cr.it

Prenotazioni
Per prenotazioni ed informazioni contattare lo staff del gruppo alberghiero
Cremonahotels.it, partner ufficiale di “Cremona ITU Triathlon Sprint European Cup”
Telefono: 0372-23131, Fax 0372-21654, e-mail: info@dellearti.com, www.cremonahotels.it

Fonte: Ufficio stampa Triathlon Cremona Stradivari

About The Author

daddo

Dario 'daddo' Nardone, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato, l’endurance scorre nelle sue vene e fa parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: