Select Page

Al Grand Prix di Nizza lo show dei Brownlee Bros e Gomez

Più di 600 triatleti hanno animato domenica 25 aprile la Promenade des Anglais di Nizza, dove si è disputato il 1° Triathlon Nice-Côte d’Azur.

In programma una gara Open (con 350 atleti al via), una giovanile e la 1° tappa del Grand Prix Lyonnaise des Eaux, il circuito di triathlon sprint a cui partecipano le migliori squadre francesi.

Al via il gotha del triathlon, la qualità è simile a quella di una gara di ITU WCS, con tra gli altri i fratelli Brownlee, Gomez, Riveros Diaz e Hewitt.

Alle 10 in punto sono partite le triatlete appartenenti alle 11 squadre femminili. Il mare è agitato e la temperatura dell’acqua è di 15°C.

La prima a uscire dall’acqua è Lucy Hall, in bici la raggiungono in 13, tra cui tutte le più forti: Andrea Hewitt, Jessica Harrison, Carole Péon, Bérangère Abraham, Barbara Riveros Diaz, Emmie Charayron, Melanie Annaheim, Vicky Holland e Rebecca Robisch.

Una caduta nel gruppo inseguitore spezza definitivamente la gara in 2 costringerà la nostra Daniela Chmet al ritiro, così come Gaia Peron, uscita bene dall’acqua.

Le battistrada arrivano in T2 con 1’22” di vantaggio, transizione velocissima e si parte per i 5K finali.

Scattano subito davanti a tutte Charayron, Péon e Riveros Diaz, raggiunte poi raggiunte da Annaheim, Robish, Holland e Hewitt.

Nell’ultimo giro rimangono in tre, Hewitt, Charayron e Riveros Diaz ed è proprio la scatenata cilena a imporsi: per lei un inizio anno incredibile, con il 3° posto nell’ITU World Cup di Mooloolaba, il secondo posto nell’ITU World Championship Series di Sydney, il successo nell’ITU World Cup di Ishigaki e ora un altro oro a Nizza.

Per quanto riguarda la classifica a squadre, quella che conta per il campionato francese, la cilena predica nel vuoto, visto che le sue compagne di squadre sono lontanissime e fanno scendere la loro squadra, Val de Gray, fino all’ottava posizione.

A imporsi sono le “pisciacaises” del Poissy Triathlon, favorite della vigilia, grazie alle prove di Hewitt (2^), Peon (7^) e Harrison (8^). Secondo posto per il Lagardere Paris Racing (Charayron, Robisch, Saint Louis), terzo per il TCC 36 (Annaheim, Lisk e Nivoix).

La prima azzurra al traguardo è stata Elena Petrini, che ha chiuso al 21° posto e ha contribuito a portare al 6° posto il team Sas 37; 15″ dopo è giunta Alessia Orla, terzo tempo utile per il Brive Limousin Tri che ha chiuso invece in 5^ posizione; nella stessa compagine era anche l’altra azzurra Carla Stampfli, che, coinvolta nella caduta in bici, ha concluso comunque la gara al 35° posto.

Alle 12.15 è partita la gara maschile, con 16 compagini impegnate e l‘EC Sartrouville, campione in carica, con i favori del pronostico.

Raoul Shaw domina il nuoto, ma in bici viene inevitabilmente raggiunto da altri 19 triatleti, tra cui i fratelli Brownlee, Hauss, Gomez, Le Corre, Daubord, Justus, Clarke e i nostri Alessandro Fabian e Alberto Alessandroni (che in sella farà segnare il secondo tempo di giornata che gli ha permesso di rientrare sul gruppo dei primi).

In T2 rientrano insieme in 21 e il più reattivo è Brice Daubord (Poissy Tri) seguito dagli uomini del Lagardère Paris Racing David Hauss e William Clarke.

Ma le stelle del Sartrouville riescono in breve a brillare: gli “uomini in verde” Alistair e Jonathan Brownlee insieme a Javier Gomez recuperano la leadership e si involano solitari fin sotto l’arco d’arrivo, vincendo di fatto per la terza volta consecutiva una manche del Grand Prix Lyonnaise des Eaux (era già successo nelle ultime due tappe del 2010, a Tours e nella finale di La Baule dove avevano conquistato il titolo di Campioni di Francia).

Niente da fare per gli avversari, la seconda società è il Lagardere Paris Racing di Justus, Hauss e Clark, terzo il Poissy Triathlon con Daubord, il nostro Fabian e Billard.

E proprio il carabiniere patavino (nella foto) è stato il primo azzurro al traguardo, chiudendo in 14^ posizione, sempre nel gruppo dei migliori.

Qualche secondo più dietro è arrivato Alberto Alessandroni (19°), che ha lavorato tantissimo in bici e contribuito al 7° posto del Rouen Triathlon; quindi Daniel Hofer (24°, il suo Mulhouse si è piazzato al 10° posto tra i team), Andrea Secchiero (33°), Massimo De Ponti (35°), Alberto Casadei (50°), Andrea De Ponti (55°), Alex Ascenzi (62°) e Danilo Brustolon (76°).

Due gli italiani Age Group che hanno terminato la prova open: Andrea Michelotti e Biagio Ferrante; non è invece nemmeno partito il tedesco Nico Rosberg, pilota di Formula 1 della Mercedes. Da segnalare, la 14^ posizione dell’intramontabile campione francese Yves Cordier.

CLASSIFICHE
(complete qui)

INDIVIDUALE UOMINI
1 Alistair Brownlee (Sartrouville) 55:49
2 Jonathan Brownlee (Sartrouville) 55:50
3 Javier Gomez (Sartrouville) 55:51
4 Vincent Luis (Ste Geneviève) 55:54
5 Steffen Justus (Lagardère Paris) 55:57
6 David Hauss (Lagardère) 55:58
7 Joao Silva (Sables Vendée) 56:00
8 Dimitri Polyansky (Saint-Raphaël) 56:08
9 Alexandre Brukhankov (St Jean de Monts) 56:17
10 Will Clarke (Lagardère) 56:31
14 Alessandro Fabian (Poissy Triathlon) 56:40
19 Alberto Alessandroni (Rouen Tri) 57:11
24 Daniel Hofer (Mulhouse Olympique Tri) 57:27
33 Andrea Secchiero (Team Triathlon Baie de Somme) 57:41
35 Massimo De Ponti (Team Triathlon Baie de Somme) 57:44
50 Alberto Casadei (Rouen Tri) 58:23
55 Andrea De Ponti (Versailles) 58:33
62 Alex Ascenzi (Mulhouse Olympique Tri) 58:50
76 Danilo Brustolon (Sainte Genevieve des Bois) 1:01:21

INDIVIDUALE DONNE
1 Barbara Riveros (Val de Gray) 1:01:23
2 Andrea Hewitt (Poissy) 1:01:26
3 Emmie Charayron (Lagardère Paris) 1:01:27
4 Rebecca Robisch (Lagardère Paris) 1:01:37
5 Mélanie Annaheim (Châteauroux) 1:01:41
6 Vicky Holland (Charleville) 1:01:42
7 Carole Péon (Poissy) 1:02:08
8 Jessica Harrison (Poissy) 1:02:34
9 Katrin Müller (Poissy) 1:02:48
10 Monika Orazem (Saint-Avertin) 1:03:16
21 Elena Petrini (SAS37) 1:05:21
23 Alessia Orla (Brive Limousin Tri) 1:05:36
35 Carla Stampfli (Brive Limousin Tri) 1:07:46

SQUADRE UOMINI
1. EC SARTROUVILLE Total: 2:47:32
BROWNLEE Alistair GBR 55:49 1
BROWNLEE Jonathan GBR 55:50 2
GOMEZ NOYA Javier ESP 55:51 3

2. LAGARDÈRE PARIS RACING 2:48:26
JUSTUS Steffen GER 55:57 5
HAUSS David FRA 55:58 6
CLARK William GBR 56:31 10

3. POISSY TRIATHLON 2:50:11
DAUBORD Brice FRA 56:34 12
ALESSANDRO Fabian ITA 56:40 14
BILLARD Bertrand FRA 56:56 15

4. LES SABLES VENDEE TRI 2:50:04
SILVA Joao POR 56:00 7
LE CORRE Pierre FRA 56:33 11
MESCHERYAKOV Valentin RUS 57:30 25

5. SAINT RAPHAEL TRIATHLON 2:50:29
POLYANSKI Dimitri RUS 56:08 8
POLYANSKI Igor RUS 56:36 13
SHAW Raoul GBR 57:44 34

7. ROUEN TRI 2:52:19
BISHOP Thomas GBR 57:08 18
ALESSANDRONI Alberto ITA 57:11 19
LEBRUN Aurelien FRA 57:59 40

10. MULHOUSE OLYMPIQUE TRI 2:52:57
BUCKINGHAM Mark GBR 57:24 23
HOFER Daniel ITA 57:27 24
SHARP Matthew GBR 58:05 47

13. TEAM TRIATHLON BAIE DE SOMME 2:54:14
SECCHIERO Andrea ITA 57:41 33
DE PONTI Massimo ITA 57:44 35
BAHEUX Tony FRA 58:48 60

14. VERSAILLES 2:54:24
ZACHAEUS Stefan GER 57:16 22
DE PONTI Andrea ITA 58:33 54
RUZSAS David FRA 58:33 55

SQUADRE DONNE
1. POISSY TRIATHLON 3:06:08
HEWITT Andrea NZL 1:01:26 2
PEON Carole FRA 1:02:08 7
HARRISON Jessica FRA 1:02:34 8

2. LAGARDÈRE PARIS RACING 3:07:48
CHARAYRON Emmie FRA 1:01:27 3
ROBISCH Rebecca GER 1:01:37 4
SAINT LOUIS Fabienne MAU 1:04:43 16

3. TCC 36 3:10:21
ANNAHEIM Melanie SUI 1:01:41 5
LISK Ricarda GER 1:03:50 14
NIVOIX Julie FRA 1:04:49 17

4. CTA 3:12:42
HOLLAND Vicky GBR 1:01:42 6
RABIE Mari SAF 1:03:28 11
PY – BILOT Delphine FRA 1:07:31 33

5. BRIVE LIMOUSIN TRI 3:14:22
HALL Lucy GBR 1:03:47 13
DAVIS Emma IRL 1:04:58 18
ALESSIA Orla ITA 1:05:36 23

6. SAS 37 3:14:39
ORAZEM Monika FRA 1:03:16 10
PETRINI Elena ITA 1:05:21 21
HORVATH Greta HON 1:06:02 2

ITALIANI AGE GROUP AL TRAGUARDO
96 Michelotti Andrea 1:12:49
113 Ferrante Biagio Multisport Catania 1:14:16

About The Author

daddo

Dario 'daddo' Nardone, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato, l’endurance scorre nelle sue vene e fa parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: