Select Page

A Ishigaki stellare Riveros Diaz, il ritorno Kemper, 12^ Betto

La cilena Barbara Riveros Diaz e lo statunitense Hunter Kemper si sono imposti domenica 17 aprile nella seconda tappa dell’ITU World Cup che si è cosa a Ishigaki, Giappone.

In campo maschile, Kemper è riuscito a centrare la vittoria dopo i due secondi posti ottenuti nel 2005 e 2006 dietro l’australiano Atkinson, assente al via. Si tratta della prima vittoria per lo statunitense in una gara di Coppamondo e della prima vittoria “stelle e strisce” nei 16 anni di triathlon a Ishigaki.

Alle sue spalle è giunto il russo Artem Parienko, che fino ad ora non aveva fatto meglio di un 9° posto in World Cup; felicissimo per la terza piazza Marek Jaskolka, anche lui alle prese con tanti infortuni che gli hanno reso la vita difficile nelle ultime stagioni: per la prima volta la Polonia sale sul podio con un suo atleta.

Ai piedi del podio un altro dei favoriti della vigilia, lo spagnolo Ivan Rana, quinto il portoghese Joao Pereira. da segnalare la fuga in bici del danese Jens Toft, che arriva in T2 con 50″ di vantaggio, sufficienti solo a regalargli il 7° posto finale.

I tre azzurri al via sono arrivati in T2 con il gruppo dei migliori: Alberto Alessandroni è stato il primo al traguardo, piazzandosi al 22° posto; molto più dietro Andrea D’Aquino, 40°, e Alberto Casadei, 60°.

Queste le dichiarazioni del vincitore: “E’ la mia seconda gara dell’anno, dopo le Olimpiadi di Pechino ho passato due anni difficili per via degli infortuni, ma ora finalmente sono tornato a sentirmi bene e soprattutto sono tornato sul podio”.

La cilena Riveros Diaz non smette di stupire, il suo 2011 è fino ad ora stellare: nella prima prova di Coppamondo a Mooloolaba è arrivata terza, nell’ITU WCS di Sydney seconda e ora, con una progressione perfetta, è arrivato l’oro di Ishigaki.

Alle sue spalle si sono piazzate l’irlandese Aileen Morrison e la giapponese Kiyomi Niwata, vincitrice della prova nel 2010, che è riuscita, sorretta dai suoi tifosi, a distanziare nell’ultimo giro a piedi la spagnola Marina Damlaimcourt.

Dodicesima posizione per Alice Betto, arrivata alla seconda transizione con il gruppo delle migliori e poi capace di un 37’02” nella frazione finale, a 8″ dalla top ten.

Oltre alle gare Elite, a Ishigaki, gara che si organizza dal 1996, si è disputato anche il triathlon Age Group che ha visto confrontarsi 1.600 triatleti.

FOTOGALLERY

Foto: ITU / Jero Honda

CLASSIFICA
(completa qui)
Uomini
1 Hunter Kemper USA 01:50:32 00:16:47 00:00:27 01:02:32 00:00:00 00:31:12
2 Artem Parienko RUS 01:50:47 00:17:19 00:00:27 01:02:01 00:00:00 00:31:27
3 Marek Jaskolka POL 01:50:49 00:17:19 00:00:27 01:02:05 00:00:00 00:31:25
4 Ivan Rana ESP 01:50:55 00:16:44 00:00:27 01:02:32 00:00:00 00:31:38
5 Joao Pereira POR 01:50:59 00:17:15 00:00:28 01:02:09 00:00:00 00:31:34
6 Ramon Ejeda Medina ESP 01:51:02 00:17:15 00:00:28 01:02:08 00:00:00 00:31:38
7 Jens Toft DEN 01:51:05 00:16:50 00:00:26 01:01:44 00:00:00 00:32:30
8 Ryan Fisher AUS 01:51:09 00:17:17 00:00:28 01:02:05 00:00:00 00:31:47
9 Jan Celustka CZE 01:51:13 00:17:05 00:00:26 01:02:17 00:00:00 00:31:51
10 Martin Van Barneveld NZL 01:51:14 00:17:18 00:00:26 01:02:06 00:00:00 00:31:50
22 Alberto Alessandroni ITA 01:52:11 00:17:21 00:00:27 01:02:00 00:00:00 00:32:50
40 Andrea D’Aquino ITA 01:53:28 00:17:19 00:00:28 01:02:08 00:00:00 00:34:01
60 Alberto Casadei ITA 01:56:01 00:16:46 00:00:30 01:02:36 00:00:00 00:36:38

Donne
1 Barbara Riveros Diaz CHI 02:01:57 00:18:00 00:00:00 01:08:40 00:00:00 00:35:16
2 Aileen Morrison IRL 02:02:19 00:17:57 00:00:00 01:08:47 00:00:00 00:35:36
3 Kiyomi Niwata JPN 02:02:34 00:18:02 00:00:00 01:08:45 00:00:00 00:35:47
4 Marina Damlaimcourt ESP 02:02:45 00:18:00 00:00:00 01:08:44 00:00:00 00:36:00
5 Erin Densham AUS 02:02:59 00:18:00 00:00:00 01:08:42 00:00:00 00:36:16
6 Maria Czesnik POL 02:03:15 00:17:59 00:00:00 01:08:42 00:00:00 00:36:34
7 Jillian Petersen USA 02:03:19 00:17:56 00:00:00 01:08:57 00:00:00 00:36:27
8 Line Jensen DEN 02:03:23 00:17:33 00:00:00 01:09:08 00:00:00 00:36:41
9 Akane Tsuchihashi JPN 02:03:25 00:17:53 00:00:00 01:08:59 00:00:00 00:36:33
10 Non Stanford GBR 02:03:39 00:18:02 00:00:00 01:08:43 00:00:00 00:36:54
12 Alice Betto ITA 02:03:51 00:18:00 00:00:00 01:08:49 00:00:00 00:37:02

About The Author

daddo

Dario 'daddo' Nardone, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato, l’endurance scorre nelle sue vene e fa parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: