Select Page

Simon Whitfield benedice la scelta di Macca

La medaglia d’oro olimpica di Sydney 2000, Simon Whitfield (nella foto), è un tifoso di Chris McCormack e appoggia la sua coraggiosa scelta di abbandonare temporaneamente l’Ironman per tentare il sogno olimpico di Londra 2012.

Di seguito le dichiarazioni rilasciate dal trentacinquenne canadese, uno dei più forti triatleti ITU del Mondo, che punta deciso a dire la sua anche a Londra 2012.

“Chiariamo subito una cosa: io adoro Macca! Sarà dura perché i “vecchi” Brad Kahlefeldt e Courtney Atkinson non mollano e i giovani Brandon Sexton, Jimmy Seear e Dan Wilson scalpitano. Ma il suo sogno olimpico è un sogno possibile. Ammiro il suo coraggio, anche perché questo lo costringerà sicuramente a guardare da bordo campo la sua Kona.”

“A settembre ci siamo incontrati e lui mi disse che stava pensando alle Olimpiadi, io risposi che faceva bene! Poi non ho più pensato alla nostra conversazione, lui sicuramente ha dovuto valutare tantissimi altri fattori e alla fine mi è arrivata la sua email in cui mi dava l’ufficialità della sua sceltà. Gli ho risposto semplicemente dicendogli ‘E’ una grande idea!’.”

“Macca ha un talento immenso ed è un maestro di tattica e di preparazione. Chi sorride pensando alla sua scelta dovrebbe solo stare in silenzio e dare un’occhiata alla classifica dell’Ironman Hawaii.”

“Sicuramete gli ci vorranno un paio di gare per aggiustare il tiro, poi con la sua esperienza e la sua competitività sono sicuro che riuscirà ad esprimersi al meglio anche nelle gare di olimpico. E’ un gladiatore, ci sarà da divertirsi.”

“Può anche succedere che alla fine i critici possano aver ragione e Macca non riesca a far parte del team aussie, ma a me piace il suo atteggiamento, non si fa influenzare da quello che pensano gli altri, si mette in gioco e scoprirà sulla sua pelle quello che succederà.”

“La sua decisione merita assoluto rispetto e mi infastidisce l’atteggiamento di alcuni “pensatori”. Tutto questo credo derivi dal fatto che c’è sempre stata un po’ di invidia nei confronti di Macca che è stato capace di una scelta davvero coraggiosa, non frequente di questi tempi…”

Che aggiungere se non “Forza Macca!”?

Fonte: Slowtwich.com

About The Author

daddo

Dario 'daddo' Nardone, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato, l’endurance scorre nelle sue vene e fa parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo

1 Comment

  1. pier

    macca is great.

    Rispondi

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: