Select Page

Free Mind Team in partenza per la Transmarocaine

Nel gennaio 2011 è nata l’Associazione sportiva dilettantistica Free Mind Team raid multisport adventure, una delle prime realtà sportive in Italia dedicate al raid multisport. L’obiettivo dell’Associazione è di promuovere, in Italia e all’estero, lo sviluppo e la diffusione della pratica delle multidiscipline sportive a livello dilettantistico praticate principalmente in ambienti naturalistici.

L’Associazione, che ha sede a Vimercate ed è affiliata alla FITri (Fed. Ital. Triathlon), sarà impegnata principalmente nella promozione delle multidiscipline sportive (ultra maratone estreme, ultra trail, nuoto, climbing, canoa, ciclismo, orienteering,…) e nell’organizzazione e gestione di corsi di formazione sportiva e di corsi e manifestazioni per la promozione di una sana e corretta alimentazione per l’attività sportiva agonistica e amatoriale.

La nuova Associazione si pone infatti obiettivi che vanno oltre l’agonismo e le pratiche sportive: Free Mind Team sarà infatti impegnata anche nella promozione di una cultura alimentare corretta, privilegiando uno stile di vita che metta al centro la salute dell’individuo.

Free Mind Team vuole essere il punto di incontro delle esperienze di un gruppo di dilettanti che vantano un notevole curriculum sportivo. I soci affronteranno di volta in volta, singolarmente o in team formati ad hoc, triathlon e raid multisport in natura selvaggia che li porteranno a misurarsi con sfide a carattere nazionale ed internazionale.

Mossi da spirito di avventura e determinazione, i membri di Free Mind Team affronteranno le imprese sportive alla ricerca dei propri limiti fisici e mentali con lo spirito di amicizia e condivisione della fatica e delle esperienze estreme che li contraddistinguono. La prima sfida di Free Mind Team sarà la partecipazione alla sesta edizione della Transmarocaine: un durissimo Raid Multisport che si svolge lungo la catena dell’Atlante, in Marocco e che vede la partecipazione di team provenienti da tutto il mondo.

In rappresentanza di Free Mind Team, nella prima gara internazionale della squadra, parteciperanno Beppe Scotti, manager di 46 anni e Andrea Villa, studente di 22 anni, unici italiani in gara.

Da regolamento, tutte le squadre devono essere formate da due persone che per qualificarsi dovranno arrivare insieme: 5 tappe per un totale di 250 Km da Ouarzazate a Marrakech, con prove di kayak, corsa, mountain bike, trail, sempre in orientamento ovvero senza l’utilizzo di GPS e la presenza segnaletica sul percorso: tutto è affidato alla capacità di orientarsi su una cartina muta attraverso laghi, montagne e deserti, con l’unico supporto della bussola.

L’autonomia dei partecipanti è quasi totale: ad attrezzatura, ricambi e tutto il necessario provvedono direttamente i partecipanti che devono essere in grado di cavarsela in ogni situazione, contando solamente sul proprio compagno di squadra.

Le incognite sono molte visto che il percorso non sarà reso noto in dettaglio fino al giorno prima della partenza. Sicuramente si dovrà tener conto delle difficoltà date dal dislivello che può raggiungere i 4.000 metri di altezza, dall’ambiente, dal clima e dalla necessità di misurarsi con discipline sportive diverse che i concorrenti non possono padroneggiare in uguale misura.

Una gara alla scoperta dei propri limiti fisici e mentali in uno scenario naturale straordinariamente bello ma anche estremo e ostile: una sfida in perfetto “stile Free Mind Team”, il primo dei molti ambiziosi obiettivi che la Squadra si è posta.

Sarà possibile seguire la gara di Free Mind Team in tempo reale su Twitter:
@beppescotti – @freeminteam

Dopo questa prima gara si susseguiranno gli impegni sportivi dei soci fino ad arrivare ad una grande avventura in programma per dicembre 2011: Abu Dhabi Adventure Challenge, il più importante raid multisport in autosufficienza (discipline: desert running, mountain biking, sea kayak, climbing, triathlon) dell’intero circuito che coinvolge i migliori team al mondo, provenienti da venti nazioni, su un percorso complessivo di circa 400 km.

“Crediamo nello sport come mezzo per migliorare il benessere della persona, sia fisico che mentale e come mezzo di espressione dell’essere umano”, spiega Beppe Scotti, Presidente dell’Associazione, “Free Mind Team nasce per sostenere e diffondere la voglia di fare sport insieme e per fare cultura alimentare con la finalità di promuovere uno stile di vita salutare volto al benessere completo dell’individuo. Il nostro intento è quello di individuare le gare più entusiasmanti del mondo, quelle più estreme, organizzate nei luoghi più impervi e incontaminati del pianeta e di organizzare team ad hoc che intendano misurarsi con queste straordinarie imprese”.

Sito ufficiale: Free Mind Team raid multisport adventure

About The Author

daddo

Dario 'daddo' Nardone, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato, l’endurance scorre nelle sue vene e fa parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo

Rispondi

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: