Select Page

Italia d’argento al Mundialito Fast Triathlon

Mundialito Masculino de Triatlo Rápido no Guarujá

La tredicesima edizione del Mundialito di Fast Triathlon, svoltasi domenica 15 gennaio a Guarujá (São Paulo, Brasile), ha visto vincere per la settima volta i beniamini locali Mauro Cavanha, Diego Sclebin e Fabio Carvalho.

I carioca si sono imposti precedendo l’Italia, rappresentata da Andrea Secchiero, Davide Bargellini e Daniel Hofer. Il nostro terzetto si è ben difeso, nonostante l’influenza abbia debilitato Daniel Hofer.

Terza piazza per i francesi, a seguire il Sudafrica di Claude Eksteen, vincitore di due prove su tre e infine il Canada.

(dal sito www.fitri.it)
Cos’è il “Mundialito Fast Triathlon”
Sono tre super sprint su distanza inedita: 250 m di nuoto, 5 km di bicicletta e 1,2 km di corsa da ripetere tre volte, con pausa di 20′ tra una gara e l’altra. Ogni nazione è composta da tre atleti.
La classifica viene determinata assegnando un punteggio a scalare, dal primo concorrente all’ultimo classificato. La nazione vincente è quella che, al termine delle tre prove, ottiene il punteggio più alto sommando i punti raccolti dai suoi tre atleti.
La manifestazione è stata trasmessa in diretta TV da Globo e ha incollato sugli schermi quasi 20 milioni di telespettatori.
L’appuntamento è ora per il 27 febbraio, quando entrerà in scena la squadra femminile composta da Daniela Chmet , Monica Cibin e Marta Gaiardelli.

VIDEO DELLA GARA QUI

CLASSIFICA
Squadre
1. Brasile 116 punti
2. Italia 105
3. Francia 68
4. Sudafrica 60
5. Canada 32

Individuale
1. Claude Eksteen (Sud Africa)
2. Mauro Cavanha (Brasile)
3. Andrea Secchiero (Italia)
4. Davide Bargellini (Italia)

Nell’immagine, lo sprint finale per il terzo posto nella 3^ batteria, con i nostri due portacolori, Davide Bargellini (2° da sinistra) e Andrea Secchiero (1° a destra), che andrà poi con una grande progressione a precedere il gruppo e conquistare il gradino basso del podio

About The Author

daddo

Dario 'daddo' Nardone, triatleta, speaker, giornalista e mental coach entusiasta e appassionato, l’endurance scorre nelle sue vene e fa parte della sua vita, sportiva e lavorativa, dal 1995. Pronto con il pettorale, con il microfono o dietro il suo portatile, sui campi gara in Italia e in giro per il mondo. Desiderio, Decisione, Dedizione… Fino in fondo #daddocè! #ioTRIamo

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: